Loading...

10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

0 111
Loading...

10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

L’antico Egitto ha affascinato l’immaginazione da quando abbiamo prima pulito le sabbie dalla Grande Sfinge. Negli ultimi due secoli, è stata un’ossessione per archeologi e storici. È una terra i cui misteri abbiamo trascorso anni a svelare lentamente. Anche dopo tutto questo tempo, tuttavia, c’è ancora molto che non sappiamo. Alcune delle più grandi scoperte del mondo antico sono ancora coperte sotto le sabbie d’ Egitto , in attesa di essere rivelate. Più spesso, tali rivelazioni producono solo ancora più misteri e domande senza risposta.

La regina Nefertiti

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

La regina Nefertiti è leggendaria per essere una delle poche donne a governare l’Egitto. Era la moglie del faraone Akhenaton, probabilmente la madre del faraone Tutankhamon, e si ritiene che abbia conquistato l’Egitto e governato a pieno titolo. Eppure, mentre le tombe di altri faraoni torreggiano ancora oggi sull’Egitto , nessuno ha mai trovato l’ultima dimora di Nefertiti.La ricerca della sua tomba è andata avanti per anni. Fino al 2018, gli archeologi erano quasi convinti di aver trovato il suo luogo di sepoltura in una camera segreta nascosta nella tomba del re Tut. A maggio, però, scrutarono meticolosamente il muro e scoprirono che lì non c’era nulla .Curiosamente, non c’è nemmeno menzione della sua morte nella storia egiziana. Dopo circa il dodicesimo anno del regno di suo marito Akhenaton, tutte le menzioni di lei si fermano del tutto. Alcuni credono che ciò sia dovuto al fatto che è diventata faraone e ha assunto un nome diverso, ma non tutti sono d’accordo.Alcuni pensano che la risposta a questo mistero sia un po ‘più banale di quanto potremmo sperare. Secondo la dott.ssa Joyce Tydseley, la spiegazione più semplice è che Nefertiti non è mai stato affatto un faraone. La dott.ssa Tydseley crede che la gente abbia fatto molto da Nefertiti negli anni ’20 perché una scultura del suo viso è diventata popolare, e volevano solo che lei fosse abbastanza cattiva da crederci.Secondo il dottor Tydseley, la spiegazione è semplice. Non sappiamo cosa sia successo a Nefertiti perché non era così importante per una persona.

labirinto in Egitto

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

2.500 anni fa, c’era un enorme labirinto in Egitto che, secondo le parole di chi lo vedeva, “superava [anche] le piramidi”.Era un edificio enorme, alto due piani. All’interno c’erano un’incredibile 3000 stanze diverse, tutte collegate da un labirinto di passaggi tortuosi così complessi che nessuno poteva uscire senza una guida. In fondo, c’era un livello sotterraneo che fungeva da tomba per i re, e in cima c’era un enorme tetto fatto di una singola pietra gigantesca.Innumerevoli scrittori antichi hanno descritto di averlo visto in prima persona, ma 2.500 anni dopo, non siamo ancora sicuri di dove sia. La cosa più vicina che abbiamo trovato è un massiccio altopiano di pietra largo 300 metri (1.000 piedi) che alcuni credono fosse una volta il fondamento del labirinto . Se lo è, però, le storie più importanti sono state completamente perse nel tempo.Nel 2008, un team di specialisti di geo-radar ha scansionato l’altopiano e ha scoperto che sotto, appare un labirinto sotterraneo proprio come quello descritto dagli antichi scrittori. Fino ad ora, però, nessuno lo ha mai scavato o fatto un passo all’interno. Fino a quando qualcuno non entrerà nel labirinto, non sapremo con certezza se abbiamo davvero trovato la più grande meraviglia archeologica dell’Egitto.

Punt

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

Gli antichi scritti egiziani sono pieni di riferimenti a un luogo chiamato Punt. Era un antico regno africano pieno di oro, avorio e animali esotici che eccitava l’immaginazione degli egiziani. E deve essere stato estremamente potente. Era un luogo che comandava il rispetto degli egiziani, una terra che avevano soprannominato “Terra di Dio”.Non c’è dubbio che Punt esistesse. Ne esistono innumerevoli citazioni in scritti antichi. C’è anche una foto della regina di Punt in un antico tempio egizio. Ma nonostante quanto sia stato potente e importante questo posto, non l’abbiamo mai trovato.Le uniche tracce che abbiamo di Punt sono i manufatti conservati dagli egiziani. Gli scienziati, nel disperato tentativo di capire dove si trovasse questo regno, hanno studiato i resti mummificati di due babbuini che gli egiziani hanno ottenuto da Punt e hanno stabilito che i babbuini, almeno, provenivano dall’area dell’Eritrea o dell’Etiopia orientale. Questo, almeno, ci dà un punto di partenza nella caccia per trovare Punt, ma è un’area enorme per una ricerca archeologica. E se mai trovassimo le rovine del Regno di Punt, si apriranno una serie completamente nuova di misteri da risolvere per scoprire il nostro passato.

La piramide di Djedefre

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

La piramide di Djedefre dovrebbe avere il punto più alto di qualsiasi piramide in Egitto. Djedefre se ne è assicurato. Non aveva le risorse per costruire la più grande piramide, ma usò un po ‘di soluzione per assicurarsi che la punta della sua tomba fosse solo un po’ più alta di quella di tutti gli altri, comunque. L’ha costruito su una collina.Per qualche ragione, però, mentre tutte le altre piramidi dell’Egitto sono ancora in piedi dopo migliaia di anni, la sola piramide di Djedefre è stata completamente distrutta. Tutto ciò che rimane è la base.Nessuno è del tutto chiaro su cosa sia successo, ma ci sono teorie. Alcuni pensano che Djedefre sia semplicemente morto prima di poter svolgere gran parte del lavoro e che la sua piramide fu lasciata in rovina. Altri pensano che i romani lo scavarono per le pietre 2000 anni fa, demolendo un enorme monumento storico. E altri ancora pensano che il popolo egiziano odiasse davvero, davvero, Djedefre, al punto che erano disposti a separare un’intera piramide per dispetto.

Il tempio a Dendera

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto
Loading...

Sul muro di un tempio a Dendera, in Egitto, c’è un enorme rilievo che mostra un’immagine molto strana. Mostra, secondo la consueta interpretazione, un serpente in una grande palla di fuoco che vola da un fiore di loto mentre viene sostenuto da un pilastro con le braccia umane.È un’immagine strana, ma non solo perché il pilastro ha le braccia. Sembra solo esattamente un modello di un tubo Crookes, un tipo di lampadina precoce inventata nel 19 ° secolo. In effetti, sembra così simile a una lampadina che alcune persone pensano che potrebbe essere solo un diagramma che mostra come costruirne una.Certo, questo è il tipo di teoria che di solito senti proposta dai folli dai capelli alti sul Canale della Storia, ma hanno alcuni argomenti stranamente convincenti.La stanza che mostra la Dendera Light è l’unica stanza in tutto il tempio che non aveva lampade accese. Gli archeologi hanno trovato residui che mostrano che gli egiziani hanno bruciato le lampade in ogni altra parte dell’edificio ad eccezione di questo. Quindi se non avessero una versione precedente di una lampadina conservata qui, come avrebbero visto qualcosa? E se la stanza era completamente buia, perché si sono preoccupati di mettere un’immagine così intricata sul muro?

La mummia nel lino

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

Nel 1848, un uomo acquistò un’antica mummia egizia da un negoziante ad Alessandria. Per anni, lo mise in mostra come decorazione, senza rendersi conto di quanto fosse strano un artefatto che aveva trovato. Dopo aver rimosso le bende qualche decennio più tardi, tuttavia, gli scienziati hanno scoperto qualcosa di molto insolito. La mummia era stata avvolta nelle pagine di lino di un libro e non era scritta in egiziano. Ci sono voluti anni di indagine per capire che lingua fosse, ma oggi sappiamo che è scritto in etrusco, la lingua di un’antica civiltà che un tempo viveva nell’Italia moderna. È una lingua di cui sappiamo poco. Le parole racchiuse in questa mummia compongono il testo etrusco più lungo che abbiamo mai trovato.Tuttavia, ci sono ancora molte domande senza risposta. Per prima cosa, non sappiamo ancora cosa dice il testo . Possiamo solo capire alcune parole, che sembrano essere date e nomi degli dei, e oltre a ciò, possiamo solo speculare su cosa significhi o perché qualcuno lo avvolga attorno a un cadavere.Soprattutto, non abbiamo idea del perché un libro etrusco sia stato avvolto attorno a una mummia in Egitto. Era etrusca? Se è così, cosa stava facendo in Egitto? E cosa ha messo nel suo ultimo messaggio al mondo?

la Grande piramide

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

La più grande piramide di tutte fu costruita 4.500 anni fa per il faraone Khufu. È una struttura massiccia alta quasi 150 metri (490 piedi), costruita con oltre 2,3 milioni di blocchi di pietra. Eppure, fino a poco tempo fa, sembravano esserci solo tre camere all’interno.Se questo sembra un sacco di spazio sprecato per te, non sei solo. Ecco perché una squadra ha scansionato la piramide a novembre 2017 per vedere se mancava qualcosa. Abbastanza sicuro, sopra la Grande Galleria della piramide, hanno trovato segni che potrebbe esserci una grande camera nascosta grande quanto la più grande stanza dell’intera piramide. La cosa strana è che gli egiziani costruirono deliberatamente la camera nascosta per renderli completamente inaccessibili. Non ci sono corridoi o percorsi ad esso collegati. L’unico modo in cui avrebbero potuto mettere qualcosa dentro è se riempivano la camera mentre stavano costruendo la piramide, per poi sigillarla.Non abbiamo ancora visto l’interno della camera nascosta. Ma qualunque cosa ci sia, il faraone Khufu apparentemente non voleva che vedesse mai la luce del giorno.

Le zampe di una statua

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

Nel 2013 a Tel Hazor, in Israele, gli archeologi hanno trovato qualcosa che non si sarebbero mai aspettati di trovare così lontano dall’Egitto: una sfinge egizia di 4000 anni fa. In particolare, hanno trovato le zampe della statua, appoggiate su una base. Si ritiene che il resto sia stato deliberatamente distrutto migliaia di anni fa. Prima che qualcuno lo rovesciasse, però, sarebbe stato alto 1 metro (3,3 piedi) e pesava mezza tonnellata.Nessuno sa cosa stesse facendo una statua egiziana in Israele. L’unico indizio lasciato alle spalle è un’iscrizione sulla base che porta il nome di “re Micerino”, il nome di un faraone che governava l’Egitto intorno al 2500 a.C.È altamente improbabile che Tel Hazor sia stato conquistato dagli egiziani. Durante il regno di Micerino (alias Micerino), Tel Hazor era un centro commerciale a Canaan, direttamente tra Egitto e Babilonia. Era vitale per il benessere economico di due delle maggiori potenze della zona.La nostra ipotesi migliore è che fosse un regalo. Se fosse un regalo, però, non è chiaro perché il re Micerino lo avesse inviato, o, del resto, perché qualcuno si arrabbia abbastanza da distruggerlo. Tutto ciò che sappiamo per certo è che per qualche motivo qualcuno ha costruito una sfinge a 1.000 chilometri (600 miglia) di distanza dalla Grande Sfinge di Giza .

Tutankhamon

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

Il re Tutankhamon aveva solo 19 anni quando morì, e nessuno sa per certo cosa sia successo. La sua morte è un mistero completo, ma non perché era nel pieno della sua vita. La ragione per cui la morte di Tut è un tale mistero è che c’erano così tante cose che non andavano in lui che è difficile dire chi lo abbia finito.Il re Tut era in terribile salute. Aveva la malaria, per prima cosa, ed è nato con così tante disabilità genetiche che gli storici sono convinti che i suoi genitori debbano essere stati fratello e sorella. Aveva un piede da club e difetti genetici che, secondo alcuni, potrebbero aver reso la sua morte nient’altro che una questione di tempo.Aveva anche un cranio fratturato che, per molto tempo, gli archeologi pensavano fosse un segno che gli era stato pugnalato alla testa. Oggi, si ritiene che la sua testa sia stata appena danneggiata mentre il suo corpo veniva imbalsamato, ma la possibilità che fosse assassinato non è stata esclusa.Si è rotto anche un ginocchio poco prima di morire, il che ha portato a una teoria secondo cui è stato ucciso in un incidente con un carro. Se, in primo luogo, salire su quel carro era stata una decisione strana. Tut era così deformato che non riusciva nemmeno a stare in piedi senza che qualcuno lo sostenesse. Avrebbe potuto essere qualsiasi cosa, o avrebbe potuto essere tutta una serie di cose diverse che lo riguardavano contemporaneamente. L’unica cosa che sappiamo per certo è che King Tut non ha ricevuto molte buone notizie nel suo ultimo mese di vita.

L’antica tomba di una donna

10 misteri irrisolti dell'antico Egitto
10 misteri irrisolti dell’antico Egitto

Nel 2015, gli archeologi sono inciampati sulla tomba di una donna che è stata sepolta tra le grandi piramidi dell’Antico Regno d’Egitto. Nella sua tomba c’erano iscrizioni che la chiamavano sia “la moglie del re” che “la madre del re”. 4.500 anni fa, quando questa donna fosse viva, sarebbe stata una delle persone più importanti del pianeta. Avrebbe avuto un potere maggiore di qualsiasi altra donna nella nazione. E nessuno ha idea di chi sia.Gli storici l’hanno soprannominata “Khentakawess III”, supponendo che fosse figlia della regina Kehntakawess II. Credono che possa essere stata la moglie del faraone Neferefre e la madre del faraone Mekahur, ma non lo sanno davvero. Stanno solo indovinando.Se il suo nome era Khentakawess III, allora non ci sono riferimenti a lei in qualsiasi cosa abbiamo mai trovato. Chiunque fosse, una volta era una donna incredibilmente potente , ma oggi è poco più che un enigma.

Collabora

Ciao, cerchiamo validi ed affidabili collaboratori, per espandere l’attività di informazione, se ritieni di avere voglia, capacità e un po’ di tempo da dedicare a questo scopo, ti stiamo aspettando.

Candidati
Loading...

Leave A Reply

Your email address will not be published.

FacebookSeguici sui social

Segui tutte le nostre News sulla nostra pagina Facebook 

Like