Misteri

Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri

Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri

Dopo i rilievi di campioni effettuati dai sub nei fondali dove si trova la famosa e misteriosa anomalia del Baltico,  studi di laboratorio hanno dimostrato che esso contiene limonite e goethite. Si tratta di minerali che non sono presenti in natura sulla Terra. I subacquei hanno anche confermato che tutti i dispositivi elettronici non funzionavano in prossimità dell’anomalia.

Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri
Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri

L’anomalia del Baltico è probabilmente una delle più misteriose scoperte subacquee di questi ultimi anni. E’ stata scoperta il 19 giugno 2011 dalla squadra svedese Ocean X durante le immersioni nel Mar Baltico tra la Svezia e la Finlandia, alla ricerca di un relitto. Da quando l’anomalia è stata scoperta, ci sono state innumerevoli teorie che cercano di spiegare di cosa si tratta. Nel fondale del Baltico esiste un oggetto che possiede uno spessore di 3-4 metri, circa 60 metri di diametro e si trova su un piccolo promontorio del fondale di 8 metri ad una profondità di 85-90 mt.

Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri
Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri

Un anno dopo la scoperta di questa anomalia, il team di immersioni ha deciso di esaminarla in modo più dettagliato per spiegare il mistero dei subacquei presunti UFO. La spedizione, però, ha provocato più domande che risposte.

«Ci sono state molte teorie diverse sul fenomeno, a partire dalla navicella di Georg Lucas il “Millennium Falcon” fino alla teoria del Portale di un altro mondo», ha detto in una conferenza stampa Peter Lindberg, uno dei subacquei di Ocean X.
Alcuni dicono che questi sono i resti di un meteorite o di una nave affondata, ma alcuni ufologi e i media danno per scontato che questo potrebbe essere un rottame di un veicolo alieno. Quelli più scettici credono che tutta la ricerca sia inutile ed è tutto parte di una campagna di marketing che aiuta Ocean X per raccogliere fondi per altri progetti legati alla scoperta di tesori sommersi. E’ interessante notare che la stessa Ocean X è riuscita ad effettuare prelievi sul fondale dell’anomalia in collaborazione con geologi israeliani e poi ha scoperto che esistono elementi come limonite e goethite. Un geologo israeliano, Steve Weiner, sostiene che questi minerali non si trovano naturalmente sulla Terra.

Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri
Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri

Anomalie agli apparati elettrici

Inoltre, Stefan Hogerborn, uno dei subacquei della Oecan X,  sostiene che tutte le apparecchiature elettroniche hanno smesso di funzionare quando hanno iniziato ad avvicinarsi all’anomalia. Hogeborn ha detto: «Tutti i dispositivi hanno smesso di funzionare non appena ci siamo avvicinati ed eravamo sulla verticale di questo posto misterioso. Quando ci siamo allontanati ad una distanza di circa 200 metri da questo luogo, tutto era tornato alla normalità». Un altro subacqueo, Dennis Åsberg, ha aggiunto: «Forse è una meteora, un asteroide o i resti di un vulcano oppure un relitto di un U-Boot della seconda Guerra Mondiale, oppure di un sottomarino sperimentale che è stato operativo durante la Guerra Fredda, ma potrebbe essere anche il relitto di un UFO».

Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri
Mar Baltico : I Misteri si susseguono, analisi confermano la presenza di minerali extraterrestri

Friedrik Klingberg e Martin Jakobsson non sono d’accordo con questa teoria e sottolineano che la composizione chimica del campione non prova ancora nulla. Un professore di Geologia, Volker Bruchert, suggerisce che, oltre alla teoria di un UFO adagiato sul fondale, potrebbe essere probabilmente la scultura glaciale del Baltico. Si tratta di un residuo dei ghiacciai in movimento che ha lasciato dietro di sé i cambiamenti del terreno. Allora, qual è la verità? E’ possibile che questo non sia mai abbastanza sufficiente da poter dire di cosa si tratta?

Articolo Tratto da Segni dal Cielo

Tags

Nuovo Universo

Appassionato di spazio, alieni e misteri, ho deciso di creare questo Web/Blog sperando che possa dilettarvi nella lettura.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker