Alieni: Chi sono i Nordici? a cura di Lucio Tarzariol

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOU TUBE! Per conoscere molte delle razze aliene che visitano il nostro pianeta.

Ogni giovedì sera alle ore 20.30 sul  nostro canale YuoTube:

https://www.youtube.com/channel/UCSaZQZpz82vvtTOLsVpMXYA

Generalmente i Nordici vengono divisi in tre classi:

Nordico “Classico”

Il Nordico classico ha un’altezza di circa 190-200 cm di altezza: circa, hanno pelle chiara, liscia e senza difetti; la muscolatura: appare forte armoniosa. I loro capelli sono di un biondo chiaro, mentre le mani hanno cinque dita. Gli occhi sono chiari di colore azzurro, verde o oro, un po’ più grandi del normale e abbastanza inclinati. Generalmente vestono tute aderenti blu scuro o argentea. Possiedono una capacità nutritive e riproduttive simili alle umane, ma la circolazione sanguigna è differente, mentre l’apparato digerente non è eccessivamente differente da quello umano; inoltre avrebbero la possibilità di cambiare la propria densità molecolare col pensiero.

Nordico “Umano”

Il Nordico umano è alto 175/180 cm. circa, elle normale, non eccessivamente diafana. Si presenta una muscolatura normotipo, capelli biondo grano, mani a cinque dita, occhi chiari (azzurri, verdi) – taglio identico all’umano e veste abiti vari. Sembrano compatibili con la maggior parte delle funzioni biologiche umane di digestione, riproduzione e respirazione. Sarebbero indistinguibili dagli umani, tranne che ad un accuratissimo esame medico.

Nordico “Gigante”

Il Nordico gigante ha un’altezza: 230 cm. o più, ha pelle molto chiara o scura e dura, con alcuni indurimenti callosi a placche nei pressi delle giunzioni ossee. Possiede una muscolatura eccezionalmente forte e potente; mentre i capelli appaiono di un colore nero o biondo chiaro come gli occhi chiari anch’essi simili a quelli umani, ma con un taglio più grande del normale. Sono stati visti con vari abiti che comunque evidenziano una struttura osseo-muscolare molto più sviluppata del normale, forse dovuta ad un pianeta dalla gravità maggiore della nostra.

Sopra ricostruzione artistica di un nordico, opera artistica di Lucio Giuseppe Tarzariol da Castello Roganzuolo.

 

Secondo Il Blue Planet Project ci i sono circa centosessanta (160) tipi di alieni che visitano il nostro mondo (la Terra), al momento attuale i tipi di nordici più comunemente “visti” sono i seguenti: Nordici, Biondi, Svedesi, sono conosciuti con uno di questi nomi. Sono simili a noi, hanno i capelli biondi, occhi blu (alcuni hanno i capelli scuri e gli occhi marroni e sono più bassi in altezza). Loro non infrangono la legge della non-interferenza per aiutarci. Intervengono solo se le attività dei Grigi ci influenzano direttamente. Nordici Cloni Sembrano simili a noi, ma la loro pelle ha una sfumatura grigia. Questi Nordici sono droni controllati, creati dai Grigi, quelli di tipo (1). Intra-Dlmenslonali. Entità che possono assumere una varietà di forme. Sostanzialmente sono di natura pacifica. Piccoli Umanoidi Sembrano bambini di un anno e mezzo di età, sono alti circa 70 cm, e la loro pelle è di un colore bluastro. Sono visti abbastanza frequentemente in Messico vicino a Chihuahua. Qui vi è analogia con i libro segreto dei Russi che ci fa sapere della Razza Spiantsy: provenienti dalla costellazione Lyra dai pianeti Crime Ai Petri. Sono esseri piccoli, con la pelle blu che emette dei riflessi. Sono in grado di arrivare sulla Terra in 20 minuti. La loro atmosfera è ricca di idrogeno; è una razza non violenta, e hanno colonizzato 40 pianeti. Si rendono invisibili quando si avvicinano agli esseri umani a meno che non vogliono il contrario, ma la loro presenza provoca ansia negli esseri umani. Questi esseri sono dotati di navicelle sferiche. Studiano la “deviazione della razza umana”, e la loro azione è importante nel determinare il futuro della razza umana e il suo sviluppo. Halry Dwafs (Orange) Sono alti circa 1.20 m, pesano circa 15 kg e i loro capelli sono di colore rosso. Sembrano essere neutrali e rispettano le forme di vita intelligenti. Razza molto alta (Very Tall Race) Assomigliano a noi, ma superano i 2 metri e 10 di altezza. Questa razza è unita con gli Svedesi.

Men in Black (MIB). Non fanno parte della divisione Delta o NRO del governo. Sono orientali e hanno la pelle color oliva, hanno gli occhi sensibili alla luce e le loro pupille sono verticali. Alcuni hanno la pelle molto chiara. Non sono conformi ai nostri modelli sociali. Indossano abiti neri (a volte tutti vestiti di bianco o grigio), occhiali da sole, guidano automobili nere. Girano in gruppo e sono vestiti allo stesso modo. Loro intervengono psicologicamente per coprire i loro piani, e molto spesso intimidiscono i testimoni UFO facendosi passare per ufficiali governativi. Sono l’equivalente della nostra CIA, ma provengono da un’altra galassia. Da altre testimonianze raccolte sappiamo che fra i nordici spiccano ì Siriani, Arturiani, Lyriani e i Pleiadiani imparentati coi lyriani che sarebbero i parenti lontani della razza umana, sono gli antenati della razza responsabile della creazione genetica degli esseri umani e hanno uno sviluppo spirituale più elevato degli umani. Questi alieni appaiono alti, belli e hanno prettamente tratti delle popolazioni nordiche e provengono più ampiamente oltre che dalle Pleiadi, da Sirio e da Venere. Hanno capelli biondi e pelle chiara e secondo le testimonianze, sarebbero alleati ad una esistente confederazione spaziale intergalattica.

Il contattista Billy Meier, afferma che i Lyriani gli hanno rivelato le loro origini e la loro storia; riferisce che “mi hanno descritto la loro antica origine e, di conseguenza la nostra, originaria di un sistema solare lontano in un gruppo di stelle vicino a quella che ora conosciamo come la Nebulosa dell’Anello della Lyra, per la quale li abbiamo chiamati Lyrani, allo stesso modo in cui facciamo riferimento agli esseri umani provenienti da ciò che noi chiamiamo le Pleiadi.

Sopra la Nebulosa dell’Anello della Lyra

La teosofa Helena Blavatsky nella sua dottrina segreta, il suo opus magnus, nel 1888 descrisse in due volumi una storia dell’umanità basata su un succedersi di catastrofi, di civiltà e di continenti. Racconta delle sette razze di cui la terza fu quella che prosperò nel continente di Lemuria, che si estendeva nell’Oceano Indiano, si perse anche quella, e furono i suoi superstiti a dare origine alla quarta razza, che visse in Atlantide. I sopravvissuti di Atlantide, rifugiatisi sui monti asiatici, furono coloro che diedero origine agli ariani, ossia la quinta razza.

La teosofia della Blavatsky, che portò al grande pubblico un impiego adatto ai tempi del mito del continente inabissatosi conteneva, pur senza essere razzista, gran parte degli elementi – saccheggiati in maniera complessa alla geologia e all’archeologia della seconda metà dell’Ottocento – di cui ben presto si serviranno i nostri sostenitori dell’Atlantide germanica.
Altro personaggio a influenzare l’epoca fu Jorg Lanz von Liebenfels (1874-1954) con la sua pubblicazione nel 1905 del suo primo libro, a creare quella che lui chiamava “teozoologia”, un complesso esoterismo in cui la razza bianca in un tempo antichissimo era dotata di chiaroveggenza e di una scienza avanzata basata sull’elettricità, energia che Lanz metteva un po’ dappertutto. Questi bianchi, esseri superiori a tutti gli altri abitatori della Terra, vivevano in diverse parti del mondo, ma non ultimo ad Atlantide, posta nel nord dell’Oceano. Anzi, è proprio da lì che ebbero origine le popolazioni che ancora oggi inciviliscono l’Europa settentrionale, in primo luogo i tedeschi. Solo che a questo punto fa la sua comparsa la vera ossessione di tutti quelli che seguiranno von Liebenfals. Il vero, autentico, peccato originale. Accadde che questi esseri superiori, sbagliando, si unirono sessualmente con certe specie di scimmioni e di nani abitanti il Vicino Oriente. Tutta la Bibbia, scrive Lanz, è in buona sostanza un ammonimento contro queste unioni, e la sua richiesta principale è la conservazione della purezza razziale.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOU TUBE! Per conoscere molte delle razze aliene che visitano il nostro pianeta.

Ogni giovedì sera alle ore 20.30 sul  nostro canale YuoTube:

https://www.youtube.com/channel/UCSaZQZpz82vvtTOLsVpMXYA

Scarica Gratis la nostra App da Google
Total
36
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article
Elettrogravita antigravità, Nikola Tesla e un insabbiamento militare

Antigravità, Nikola Tesla e un insabbiamento militare

Next Article

Alieni: I Blu Alti di Cassiopea e il “Popolo blu”. a cura di Lucio Tarzariol

Related Posts
Total
36
Share