Ufo Alieni

Alieni fermano una guerra nucleare tra l’America e la Russia

Alieni fermano una guerra nucleare tra l’America e la Russia

Alieni fermano una guerra nucleare tra l’America e la Russia, secondo il bizzarro racconto di un ex astronauta.
Edgar Mitchell, il sesto uomo a camminare sulla luna, afferma che alti funzionari militari hanno assistito ad avvistamenti di navi aliene durante i test di armi per tutto il 1940.
Gli UFO, racconta, sono stati avvistati soprattutto durante i test di armi nucleari il primo al mondo ha avuto luogo il 16 luglio, 1945 nei desolati deserti White Sands del New Mexico.

Alieni fermano una guerra nucleare tra l'America e la Russia

Il veterano Nasa ha costantemente parlato della sua convinzione negli alieni, fin da quando è atterrato sulla superficie della Luna durante la missione Apollo 14 nel 1971.

White Sands era un banco di prova per le armi atomiche  e questo è ciò a cui gli extraterrestri sono interessati. Volevano nozioni sulle nostre capacità militari.
Diversi ufficiali delle basi sulla costa del Pacifico mi hanno raccontato che alcuni Test missilistici sono stati spesso abbattuti da un’astronave aliena.

In precedenza ha sostenuto che quasi certamente nella vita reale gli extraterrestri erano simili alla tradizionale immagine collettiva, testa grande con grandi occhi.
Egli ha sostenuto la nostra scienza tecnologica non è così sofisticata come la loro e se fossero stati ostili saremmo già stati annientati.

Nick Pope, un ex Ministro della Difesa e ricercatore UFO, ha detto al sito Daily Mail che le interpretazioni del dottor Mitchell sono tutte basate su rapporti di seconda mano.

Anche quando le fonti di Mitchell sono autentiche, come facciamo a sapere che hanno accesso a informazioni classificate sugli UFO?

 

 

Alieni fermano una guerra nucleare tra l'America e la Russia

Alieni fermano una guerra nucleare tra l’America e la Russia

Credenti UFO sostengono che non è un caso che gli alieni si siano presentati, molto più spesso, poco dopo che l’umanità abbia sviluppato armi atomiche e la tecnologia dei razzi, in quanto, grazie a questa scienza di distruzione potremmo essere diventati un pericolo. Più per noi che per loro, ma pur sempre un pericolo.
Ironia della sorte, i governi hanno a volte segretamente promosso la credenza negli UFO, perché nel caso qualcuno avvistasse un prototipo di aereo segreto o un drone, molto meglio segnalarlo come un disco volante piuttosto che identificarlo.

Ci sarebbe anche da dire, che le persone che credono a Edgar Mitchell quando parla di alieni sono esattamente le stesse a non credergli quando parla della sua missione lunare. Esiste oramai la convinzione che sia tutto girato su un set cinematografico, il che è anche plausibile viste le prove prodotte, ma non del tutto certo.

[notice]

Intanto……

Mentre Edgar Mitchell crede che gli alieni fermano una guerra nucleare salvando cosi la Terra, un altro fisico espone un’altra teoria:

All’inizio di quest’anno, il fisico Dr. John Brandeburgo ha affermato di credere che una antica civiltà su Marte è stata spazzata via da un attacco nucleare provocato da un’altra razza aliena. Dr Brandeburgo spiega che antichi marziani conosciuti come Cydonians e utopisti furono massacrati durante l’attacco e le prove del genocidio sarebbero ancora visibili oggi. Nel 2011 lo scienziato ha presupposto che il colore rosso su Marte porterva essere la conseguenza di un’esplosione termonucleare naturale.

La superficie di Marte è ricoperta da un sottile strato di sostanze radioattive, tra cui l’uranio, torio e potassio radioattivo  e questo modello si irradia da un punto caldo su Marte, ha detto a Fox News nel 2011. Un’esplosione nucleare avrebbe potuto mandare i detriti in tutto il pianeta.

Ma da allora la sua teoria ha leggermente cambiato strada, ora non ritiene più si tratti di una esplosione naturale, ma l’esplosione di ordigni nucleari utilizzati da una razza aliena intelligente.
[/notice]

Tags

Nuovo Universo

Appassionato di spazio, alieni e misteri, ho deciso di creare questo Web/Blog sperando che possa dilettarvi nella lettura.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker