Alpha Centauri è dimora di piccoli pianeti simili alla Terra

Alpha Centauri è dimora di piccoli pianeti simili alla Terra
0 100

Alpha Centauri è “quasi certamente” dimora di piccoli pianeti simili alla Terra in grado di ospitare vite aliene

Il sistema stellare più vicino del nostro sole, Alpha Centauri, è “quasi certamente” la dimora di piccoli pianeti simili alla Terra in grado di ospitare la vita aliena, questo è quanto affermano gli scienziati.

Alpha Centauri, che è “solo” 24.9 trilioni di miglia dalla Terra, è un sistema di tre stelle: Centauri ACentauri B e Proxima Centauri.

È stato oggetto di grande interesse scientifico e pubblico sin da quando un pianeta simile alla Terra è stato scoperto in orbita attorno a Proxima Centauri.

Conosciuto come Proxima b, il pianeta occupa la “zona abitabile” dove le temperature sono abbastanza miti da permettere l’acqua liquida sulla sua superficie.

D’altra parte, il pianeta viene colpito da potenti raggi ultravioletti e raggi X dalla sua stella, quindi qualsiasi vita che si è evoluta sulla sua superficie dovrebbe essere immune a tali radiazioni o, per lo meno, aver sviluppato delle protezioni naturali.

Ora gli astronomi della Yale University sostengono che potrebbero esserci altri pianeti simili alla Terra più piccoli nel sistema di Alpha Centauri che sono stati trascurati.

Poiché Alpha Centauri è così vicino, è la nostra prima fermata al di fuori del nostro sistema solare, dichiara il professor Debra Fischer, uno dei maggiori esperti di pianeti extrasolari che ha dedicato decenni di ricerca alla ricerca di una Terra gemella.

L’universo ci ha detto che i tipi più comuni di pianeti sono piccoli pianeti, e il nostro studio mostra che questi sono esattamente quelli che hanno più probabilità di essere in orbita con Alpha Centauri A e B.

Risultati dei nuovi studi su Alpha Centauri

Alpha Centauri è dimora di piccoli pianeti simili alla Terra
Alpha Centauri è dimora di piccoli pianeti simili alla Terra

I risultati, che compaiono nell’Astronomical Journal , sono basati su dati provenienti da una nuova ondata di strumenti spettrografici più avanzati presso gli osservatori situati in Cile.

Pur escludendo la possibilità di un certo numero di pianeti più grandi, lo studio suggerisce che potrebbero esserci ancora piccoli pianeti simili alla Terra che orbitano attorno alle stelle di Alpha Centauri.

Secondo il primo autore dello studio, Lily Zhao, la stella Centauri A potrebbe avere pianeti orbitanti che sono più piccoli di 50 masse terrestri, Centauri B potrebbe avere orbite attorno ai pianeti di meno di 8 masse terrestri, e Proxima Centauri potrebbe avere orbita attorno a pianeti che sono meno di una metà della massa terrestre.

Questo è uno studio molto verde in quanto ricicla i dati esistenti per trarre nuove conclusioni”, ha detto Zhao.

Usando i dati in un modo diverso, siamo in grado di escludere pianeti di grandi dimensioni che potrebbero mettere in pericolo mondi piccoli e abitabili e restringere l’area di ricerca per future indagini.

Le nuove informazioni aiuteranno gli astronomi a stabilire la priorità dei loro sforzi per rilevare ulteriori pianeti nel sistema.

Allo stesso modo, lo sforzo costante di Fischer e altri per migliorare la tecnologia spettrografica aiuterà a identificare e comprendere la composizione degli esopianeti.

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti direttamente nella tua casella di posta.
È possibile disdire in qualsiasi momento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.