in

Antigravità, Nikola Tesla e un insabbiamento militare

Elettrogravita antigravità, Nikola Tesla e un insabbiamento militare

Elettrogravita: antigravità, Nikola Tesla e un insabbiamento militare

L’elettrogravita può essere fatta risalire al lavoro di Nikola Tesla con scariche ad alta tensione alla fine del 1800. Quando Thomas Townsend Brown ha scoperto che i campi elettrostatici e gravitazionali sono strettamente intrecciati, il mondo è cambiato.

In termini astronomici, la gravità domina le forze nucleari ed elettromagnetiche, che, se implementate in tecnologie relative, basate sulla Terra, creerebbero cambiamenti di paradigma economico e scientifico.

Ci sono stati migliaia di tentativi di produrre “antigravità” misurabile e scalabile, una tecnologia futuristica che teoricamente produce energia illimitata per l’uso nella propulsione e in altre categorie di tecnologia.

Funzionari governativi chiave hanno affermato che i militari hanno usato la tecnologia antigravità per anni. Mentre i teorici della cospirazione adorano l’argomento, alcuni sostengono che i discorsi sull’antigravità siano economici e comprendano interamente una campagna pubblicitaria non testata.

Le supposizioni e le teorie innovative in elettrogravitica ed elettrocinetica, i concetti di base per l’antigravità, indicano il potenziale per enormi progressi tecnologici. In parole povere se testate queste teorie con progressioni naturali, i probabili progressi nei trasporti e nelle tecnologie militari potrebbero trasformare la vita umana come la conosciamo.

“In nessun momento, quando gli astronauti erano nello spazio erano soli: c’era una costante sorveglianza da parte degli UFO”.

– L’astronauta Scott Carpenter riferendosi a un UFO che ha fotografato mentre era in orbita il 24 maggio 1962. La NASA non ha ancora rilasciato la fotografia.

Che cos’è l’elettrogravita?

L’elettrogravita è più comunemente associata all’opera del 1918 del professor Nipher, che ha preceduto gli esperimenti del 1921 e gli eventuali brevetti di Thomas Townsend Brown (1905-1985), l’indagine speciale della Marina del 1952 sul “dispositivo a gravità di Townsend Brown” e il 1956 Aviation Studies Ltd. riferisce su “Sistemi elettrogravitici” e “La situazione gravitica”.

Il giovane aspirante scienziato di nome Thomas Townsend Brown, che aveva anche immaginato il nome di “elettrogravitici”, iniziò a sperimentare tubi a vuoto a raggi X nel 1921.

Per i suoi esperimenti, Brown ha usato il tubo Coolidge, uno dei primi tubi pratici utilizzati nell’emissione termoionica, l’emissione di elettroni da fonti riscaldate. Un filo a spirale (filamento di tungsteno) è stato usato come catodo a tubo (un elettrodo che emette corrente elettrica), che produce incandescenza o luce.

Poiché la massa del tubo Coolidge di Brown sembrava diminuire quando il suo elettrodo era rivolto verso l’alto e tendeva ad aumentare quando era rivolto verso il basso, Brown concluse che aveva influenzato la gravità con l’elettrodo e quindi la gravità.

Brown ha continuato a costruire grandi condensatori che hanno prodotto fluttuazioni simili sotto forma di spinta. Cominciò a credere di aver scoperto una forza misteriosa che poteva interagire con la gravità, migliorando così la sua capacità di autogenerare energia e propulsione .

Brown ha pubblicato “How I Control Gravitation” sulla rivista Science and Invention, dove ha riferito che l’eventualità della sua tecnologia creerebbe una propulsione esponenziale per i “transatlantici del futuro”. Mentre alcuni hanno affermato che il governo degli Stati Uniti ha poche prove pubblicamente disponibili a sostegno di tali affermazioni.

Che cos’è l’effetto Biefeld-Brown?

Un condensatore è un dispositivo utilizzato per immagazzinare una carica elettrica. Quando una tensione elettrica estremamente alta viene applicata a un set di elettrodi di un condensatore, produce un vento ionico che spinge dal terminale negativo al terminale positivo. Lo slancio di questa spinta si trasferisce alle particelle neutre vicine. Brown credeva di poter consentire a queste particelle di produrre energia illimitata.

Thomas Townsend Brown e il suo mentore / insegnante Paul Alfred Biefeld hanno chiamato questo effetto durante le loro ricerche ed esperimenti durante la Denison University in Ohio.

La premessa generale dell’effetto Biefeld-Brown è che condensatori altamente carichi possono creare spinte o aria propulsiva senza richiedere parti mobili o motori a combustione. Immagina cosa potrebbe significare questo per lo sviluppo di aeromobili e altri tipi di sistemi e macchinari di trasporto.

Riferendosi alle sue conversazioni private con un generale a tre stelle dell’Aeronautica americana, il colonnello dell’aeronautica in pensione Donald Ware disse: “Il nuovo shuttle spaziale Lockheed-Martin (1997) e il bombardiere stealth B-2 hanno entrambi sistemi elettrogravitici a bordo. Questo spiega perché i nostri 21 Northrop B-2 costano circa un miliardo di dollari ciascuno. Dopo il decollo convenzionale, il B-2 può passare alla modalità antigravità e volare in tutto il mondo senza rifornimento di carburante. ”

Che cos’è l’elettrocinetica?

L’elettrocinetica si verifica quando una superficie o un dispositivo caricati elettricamente fanno sì che liquidi, gas o solidi si spostino da un punto all’altro. Poiché i risultati delle interazioni elettrocinetiche includono il movimento, una forma di propulsione, i dati, gli algoritmi e le teorie dell’elettrocinetica possono prevedere come e perché avranno successo specifici concetti elettrogravitici.

Le supposte e le teorie innovative in elettrogravitica ed elettrocinetica potrebbero produrre enormi progressi tecnologici.

“Tutte le persone in tutto il mondo dovrebbero avere fonti di energia gratuite. L’energia elettrica è ovunque presente in quantità illimitate e può guidare i macchinari del mondo senza la necessità di carbone, petrolio o gas “.

– Nikolas Tesla

Progetto Winterhaven e coperture governative

Nel 1953, Brown condusse esperimenti senza precedenti per il governo degli Stati Uniti, condividendo tutti i suoi segreti e dati accumulati da quando iniziò nel 1921.

Alimentato da 150K volt, Brown è stato in grado di pilotare un paio di dischi di metallo attorno a un percorso a ostacoli di 50 piedi, legato a un enorme palo centrale. Questi dischi da 3 piedi di diametro raggiungevano una velocità di oltre 300 miglia all’ora. Questa serie di esperimenti divenne nota come “The Pearl Harbor Demonstration”.

Andando oltre la fisica, esperimenti come quello di Brown hanno dimostrato che viene creata più energia cinetica di quanto precedentemente immesso in energia elettrica. Sebbene sembri semplice in premessa, questi esperimenti violano la preziosa prima e terza legge del movimento di Newton e la conservazione dell’energia.

Sposando il veicolo spaziale alieno confiscato che è atterrato o si è schiantato sul suolo americano, il governo degli Stati Uniti ha abbracciato le teorie di Brown e le ha immediatamente classificate in seguito alla dimostrazione di Pearl Harbor. Nel frattempo, il governo australiano era stato su una strada simile, risultante dagli sbarchi di simili veicoli spaziali alieni sul contenuto dell’Australia nel 1966.

Poco dopo le dimostrazioni di Pearl Harbor di Brown, Brown ha proposto una forma a disco Mach 3 per veicoli spaziali da combattimento elettrogravitici. I relativi disegni si trovano nell’ufficio brevetti degli Stati Uniti e mostrano versioni su larga scala dei suoi dischi di prova collegati a Pearl Harbor. Questa nuova direzione divenne nota come Progetto Winterhaven.

Nel 1956, una società di ricerca britannica, Aviation Studies Int’l Ltd pubblicò un rapporto riservato sull’elettrogravitica che includeva quanto segue:

“L’energia elettrostatica sufficiente per produrre un caccia Mach 3 è possibile con energie megavolt e un picco di oltre 10.000”.

Cosa succederà nella tecnologia antigravità

Il programma televisivo “Myth Busters” è uscito con una recensione negativa degli esperimenti di Brown, ma non sono riusciti a fare riferimento ai numerosi processi contrastanti che si sono verificati nel corso degli anni.

Thomas Townsend Brown ci ha insegnato che l’alta tensione e la gravità sono le chiavi di progressi senza precedenti per l’umanità. Molti altri scienziati professano lo stesso. Ma questa categoria di esplorazione scientifica non è iniziata o terminata con Brown o altri abitanti della terra.

L’esplorazione e lo sviluppo dell’elettrogravitica e della tecnologia antigravità furono originati e spinti nella coscienza globale da visitatori di altri mondi.

Molte fonti del governo degli Stati Uniti hanno reso testimonianza del fatto che gli Stati Uniti ospitano da tempo le tecnologie aliene per il loro uso.

Molti hanno affermato che gli Stati Uniti stanno usando tecnologie derivate e avanzano esclusivamente per scopi militari. Ciò significa che i cittadini del mondo vengono privati ​​delle tecnologie futuristiche che potrebbero salvare vite e rendere la vita sulla Terra più semplice, più sicura, più sana e più piacevole.

Negli anni a venire, ci saranno una serie di dichiarazioni pubbliche sui progressi tecnologici che sorprenderanno la maggior parte degli abitanti del nostro bellissimo pianeta. Presto impareremo a conoscere la moltitudine di straordinari segreti che sono stati nascosti all’umanità per un secolo o più.

Quando rimuoviamo il profitto e la guerra dalla domanda se dovremmo rilasciare tecnologie avanzate di dominio pubblico, iniziamo un viaggio verso l’eliminazione della sofferenza e il progresso della pace in tutto il mondo.

Written by Nuovo Universo

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Alieni: La Cronaca di Akakor. Gli Schwerta e gli Ugha Mongulala. a cura di Lucio Tarzariol

Alieni: Chi sono i Nordici? a cura di Lucio Tarzariol