Approvata una legge che consente alla NSA di monitorare e raccogliere le comunicazioni in modo invasivo

Approvata una legge che consente alla NSA di monitorare e raccogliere le comunicazioni in modo invasivo
0 3

Un disegno di legge per estendere uno dei più potenti strumenti di sorveglianza della NSA , e ridurre ulteriormente le libertà civili americane, è stato approvato dalla Commissione permanente permanente della Camera per l’Intelligence (Comitato permanente di selezione dell’intelligence della Camera dei rappresentanti) con un voto rigoroso (12-8), con i membri repubblicani che votano a maggioranza.

Questa nuova legge autorizzerebbe la National Security Agency (NSA) a condurre una sorveglianza ancora più intrusiva sugli americani, e perché no, sul mondo intero.

Il comitato e il pubblico avevano meno di 48 ore per leggere e discutere il conto. I membri del comitato democratico hanno apertamente criticato il breve termine, tra gli altri problemi, secondo la non profit Electronic Frontier Foundation (EFF).

“Questo disegno di legge è stato condiviso con il mio ufficio, e qui stiamo segnando una legislazione che ha implicazioni costituzionali incredibilmente profonde per tutti gli americani”, ha detto il repubblicano Jackie Speier. Ha continuato: “Potremmo stare seduti qui, discutere deliberatamente del precario equilibrio tra sicurezza e libertà civili e la migliore strada da seguire, ma invece, la maggior parte ha deciso di fare il contrario.”

Il disegno di legge è il FISA Emendments Reauthorization Act del 2017, ed è stato presentato nella notte del 30 novembre dal Presidente del Comitato di Intelligence della Camera, Devin Nunes. È l’ultimo tentativo legislativo di autorizzare nuovamente la Sezione 702, una delle più potenti autorità di sorveglianza della NSA che consente la selezione e la raccolta di comunicazioni da parte di non americani che non vivono negli Stati Uniti . La NSA utilizza anche la Sezione 702 per giustificare la raccolta “incidentale” delle comunicazioni statunitensi che dovrebbero essere travolte durante la sorveglianza dell’intelligence straniera.

Il disegno di legge ha molti problemi, dal potenziale riavvio di una delle forme più invasive di sorveglianza della NSA al trattamento dei diritti costituzionali come facoltativo.

Ma invece di indagare su questi difetti della privacy, gran parte dell’udienza del venerdì mattina era dominata da un acceso dibattito partigiano su un singolo problema che un membro del comitato democratico definiva “dinamite politica”.

È così che le leggi di questo tipo vengono approvate e passano inosservate, nonostante siano misure che forniranno l’autorizzazione al governo per alleviare l’identità delle persone e per spiare i non americani che non vivono negli Stati Uniti. Se prima lo facevano, immaginiamo che ci venga in mente.

Fonte: Codigo Oculto

error: Content is protected !!