Astronomi perplessi dopo aver assistito ad un mini Big Bang dalle origini ancora sconosciute

Per qualche minuto, la catastrofica esplosione ha prodotto un migliaio di volte più energia di tutte le stelle della galassia combinati

Un flash misterioso nello spettro dei raggi X è stato notato da Chandra X-ray Observatory. Gli astronomi sospettano il botto può essere attribuito ad un evento distruttivo, ma ammettono che non hanno mai visto niente di simile prima d’ora.

La fonte dell’esplosione cosmica è stato individuata in una zona conosciuta come nome di Chandra Deep Field South (CDF-S) e la regione in sé è abbastanza particolare.

Nell’ottobre 2014, il CDF-S appariva come una zona di spazio buia, questo, fino a quando non si è verificato l’evento che la resa 1.000 volte più luminosa nel giro di poche ore.

A seguito dell’evento, gli astronomi hanno direzionato sia Hubble che i telescopi spaziali Spitzer verso la fonte della forte esplosione e dopo migliaia di ore usate per una accurata raccolta dei dati, sono stati in grado di individuare la posizione esatta. Una piccola galassia a 10,7 miliardi di anni luce dalla Terra.

Astronomi perplessi dopo aver assistito ad un mini Big Bang dalle origini ancora sconosciute
Astronomi perplessi dopo aver assistito ad un mini Big Bang dalle origini ancora sconosciute

Questo significa che l’esplosione cosmica che ha sprigionato più energia di tutte le stelle della galassia combinate ha avuto luogo più di 10 miliardi di anni fa, quando le galassie erano molto giovani.

Comprensibilmente, questo evento singolare ha preso di sorpresa gli astronomi e da allora sono stati testimoni dello svolgersi di questi eventi, senza riuscire a capire quale fosse l’esatta origine dell’esplosione.

“Fin da quando ha scoperto questa fonte, abbiamo lottato per capire la sua origine”, ha detto Franz Bauer della Pontificia Università Cattolica del Cile a Santiago del Cile. “E ‘come avere un puzzle senza avere tutti i suoi pezzi.”

Ci sono diverse teorie che tentano di spiegare l’esplosione e tutti implicano detonazioni abbastanza potenti da strappare il continuum spazio-temporale.

Gli scienziati sospettano che la sorgente di raggi X potrebbe aver avuto origine da un lampo di raggi gamma (GRB). GRB sono massicce ondate di energia che si verificano quando enormi stelle crollo o quando le stelle di neutroni si scontrano tra loro. Un’altra fonte plausibile per un lampo gamma potrebbe essere la fusione tra una stella di neutroni e un buco nero.

Gli scienziati sospettano un tale evento abbia avuto luogo nel lontano passato della Terra e potrebbe essere responsabile per gli eventi di estinzione Ordoviciano-Siluriano avvenuti circa 450 milioni di anni fa.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here