Sistema Solare: Astronomo scopre un secondo visitatore interstellare

2 min


253 shares

Sistema Solare: Astronomo scopre un secondo visitatore interstellare

Un astronomo dilettante ha scoperto una cometa che potrebbe provenire dall’esterno del nostro sistema solare.

In tal caso, sarebbe il secondo oggetto interstellare dopo che il corpo allungato noto come ‘Oumuamua è stato identificato nel 2017.

Il Minor Planet Center (MPC) dell’Università di Harvard ha emesso un annuncio ufficiale della scoperta.

Il corpo sembra avere un’orbita “iperbolica”, che sembrerebbe indicare la sua origine in un altro sistema planetario.

Un’orbita iperbolica è eccentrica, dove la forma si discosta sostanzialmente da quella di un cerchio perfetto.

Sistema Solare: Astronomo scopre un secondo visitatore interstellare
Sistema Solare: Astronomo scopre un secondo visitatore interstellare

Un cerchio perfetto ha un’eccentricità di 0. Le orbite ellittiche di molti pianeti, asteroidi e comete hanno eccentricità tra 0 e 1.

L’oggetto appena scoperto – inizialmente indicato con la designazione gb00234, ma ora noto come Cometa C / 2019 Q4 (Borisov) – ha un’eccentricità di 3,2, sulla base delle osservazioni attuali.

Loading...

È stato notato dallo stargazer amatoriale Gennady Borisov il 30 agosto all’Osservatorio Astrofisico di Crimea a Bakhchysarai. All’epoca erano circa tre unità astronomiche (circa 450 milioni di km) dal Sole.

La scoperta di Oumuamua nel sistema solare

‘Oumuamua, scoperto il 19 ottobre 2017, è stato inizialmente classificato come una cometa, in base alla sua traiettoria iperbolica. Ma ulteriori osservazioni non hanno rilevato alcun segno di coma: l’inviluppo fuzzy attorno al nucleo di una cometa. C / 2019 Q4 (Borisov), d’altra parte, è chiaramente una cometa attiva, con un coma e una coda visibili.

A differenza del piccolo, debole ‘Oumuamua, il nuovo oggetto sembra essere molto grande – largo circa 20 km – e luminoso.

Inoltre, ‘Oumuamua è stato anche individuato dopo il suo approccio più vicino al Sole (perielio), quindi non era visibile abbastanza a lungo per gli astronomi per rispondere alle molte domande che avevano. C / 2019 Q4 (Borisov), nel frattempo, si sta ancora avvicinando al nostro Sistema Solare e non dovrebbe raggiungere il perielio fino al 10 dicembre.

L’annuncio del Minor Planet Center ha invitato gli astronomi a fare osservazioni di follow-up. Secondo il MPC, “in assenza di uno sbiadimento o disintegrazione inatteso, [C / 2019 Q4] dovrebbe essere osservabile per almeno un anno”.

Ciò darebbe agli osservatori un’emozionante opportunità di caratterizzare le proprietà di un oggetto che potrebbe aver avuto origine attorno a una stella lontana.

L’astrofisico Karl Battams, del Naval Research Laboratory di Washington DC, ha twittato : “A differenza di ‘Oumuamua, la cui natura di asteroidi o comete viene ancora discussa, questa è sicuramente una cometa.

“Se è inequivocabilmente interstellare, sarà affascinante vedere come la sua composizione (proprietà spettrali) sia paragonabile alla varietà che vediamo nelle comete del nostro sistema solare“.

L’astrofisico Simon Porter, del Southwest Research Institute (SwRI) di San Antonio, in Texas, che ha seguito l’oggetto, ha aggiunto su Twitter : “Con un coma così brillante, dovremmo essere in grado di ottenere bellissimi spettri di Q4 e speriamo di misurare l’isotopia rapporti “.

Gli isotopi sono forme diverse dello stesso elemento chimico. Ha aggiunto che questi rapporti potrebbero essere diversi da quelli delle comete “domestiche”.


Like it? Share with your friends!

253 shares

Commenti

Commenti

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds