Atlantide era una Base Extraterrestre?

Passano gli anni, passano i secoli, passano gli uomini, ma il mito resiste e #Atlantide continua a esercitare fascino sull’attuale #civiltà #umana. Gli studiosi che si discostano dalla storiografia ufficiale, fanno tuttora a gara per individuare l’esatta localizzazione del continente perduto. La teoria più importante è quella che risale proprio al filosofo greco Platone: e cioè che Atlantide avesse la propria geolocalizzazione nel bel mezzo dell’Atlantico… “oltre le Colonne d’Ercole”.

La sua localizzazione potrebbe a rigor di logica essere identificata tanto nelle coste americane e nelle isole circostanti, quanto nelle coste africane e in quelle europee. Da una parte, i miti delle civiltà precolombiane fanno riferimento a una civiltà più antica: quella di Aztlan (che molto si avvicina alla dizione Atlan); dall’altra, i miti celtici fanno riferimento alla mitica terra di Avalon, e quelli greci come già detto ad Atlantide. Le vicende del continente perduto non sono solo prerogativa delle civiltà che più o meno si affacciano sull’oceano Atlantico.Anche le più antiche civiltà umane, quelle asiatiche, fanno riferimento in un qualche modo alla mitologia di Atlantide e alla sua fine, ricomprendendola nelle diverse civiltà della storia umana (Le Stanze di Dzyan), accanto ad altre civiltà prediluviane, come Lemuria e Mu, oppure ad Agarthi, il continente sotterraneo.
Già in un precedente nostro articolo avevamo parlato di Atlantide ma non avevamo avanzato alcun ipotesi ,ma se invece Atlantide fosse un veivolo? Come è possibile che le mitiche terre prediluviane siano scomparse nel nulla? Non Potrebbero essere volate via?
Detto questo, un altro fondamentale aspetto da esaminare almeno superficialmente nell’ambito delle argomentazioni sulla esistenza di Atlantide e degli altri continenti perduti, è riferito al supposto rapporto tra le antiche civiltà scomparse e presunte civiltàextraterrestri. Anche sotto questo profilo, l’argomento è ricco di supposizioni, ipotesi (più o meno fantasiose) e ricostruzioni archeologiche che più che gettare luce sulla verità, aumentano ancor più la caoticità e l’inattendibilità del fondamento del mito.
Il presunto rapporto tra ipotetiche civiltà extraterrestri e le civiltà umane antiche viene spesso fatto oggetto di grandi dibattiti tra gli scettici e i sostenitori dell’ipotesi extraterrestre.
Quel che è certo è che le civiltà arcaiche hanno sempre avuto con il cielo e le stelle, e dunque con gli astri, un rapporto molto intenso, quasi viscerale. Da qui tutta una serie di miti, religioni e conoscenze astrologiche e astrofisiche che hanno sempre cercato di spiegare il  mistero del rapporto tra l’uomo e il creato in chiave metafisica.
E’ sicuramente una teoria affascinante e priva di fondamento ma secondo voi potrebbe esistere un collegamento con qualche entità extraterrestre?