Ancient History

Atlantide distrutta per nascondere la verità

Atlantide distrutta per nascondere la verità

Il continente perduto di Atlantide è stato vaporizzato in un attacco Nucleare da una civiltà aliena per nascondere le prove del loro sbarco sulla Terra.

Questa è la sconvolgente teoria offerta da un astronomo Russo per spiegare la scomparsa improvvisa e misteriosa avvenuta più di 40.000 anni fa.

Secondo il dottor Anatoly Rubenis, dopo l’attacco lanciato probabilmente da delle navi stellari, una nube radioattiva avrebbe avvolto il pianeta causando l’estinzione di molte specie animali della Terra.

Rubemis spiega che il Mammut Lanoso, il Gatto o la Tigre dai denti a sciabola e il Bradipo gigante sono solo alcune delle specie estinte dopo l’attacco.

Atlantide distrutta per nascondere la verità
Atlantide distrutta per nascondere la verità

 

“Atlantide possedeva una cultura avanzata, molto probabilmente perché una civiltà aliena aveva scelto il continente come avamposto, addestrando gli abitanti nel campo della scienza e delle arti sofisticati.

Attacco ha letteralmente bombardato tutta l’umanità durante l’età della pietra, ci sono voluti secoli di salita per riacquisire anche il più primitivo sistema sociale.”

Atlantide distrutta per nascondere la verità

Atlantide distrutta per nascondere la verità
Atlantide distrutta per nascondere la verità

Le idee rivoluzionarie di Rubenis si basano su 27 anni di ricerca sulle origini e l’evoluzione dei pianeti nel sistema solare. Lo scienziato ha dichiarato che i suoi studi rivelano normali modelli di sviluppo seguiti dalla maggior parte dei pianeti, che stranamente risultano alterati sul pianeta Terra.

Teorizza anche che gli alieni si siano seriamente allarmati dopo la loro esperienza su questo pianete, probabilmente, a causa del legame creatosi con l’umanità. La decisione presa e stata di evacuare il pianeta e distruggere ogni traccia della loro presenza sulla terra.

Voi cosa ne pensate?

Tags

Nuovo Universo

Appassionato di spazio, alieni e misteri, ho deciso di creare questo Web/Blog sperando che possa dilettarvi nella lettura.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker