1) In breve, ci parli di Corrado Malanga e dei suoi studi nel campo
dell’ufologia…

ho cominciato  a lavorare nel campo ufologico quando avevo circa
quindici anni come iscritto del CUN Centro Unico nazionale divenuto poi
Centro ufologico Nazionale. Dopo la laurea in Chimica Organica sono entrato
nel direttivo del Centro come responsabile scientifico.


Sono stato nel Cun per quarant’anni di cui una ventina se non di più nel
direttivo di quella organizzazione prima di rendermi conto che  alcuni
suoi membri erano legati a massonerie e servizi segreti.
Uscito da quella organizzazione, mi sono dedicato  a vari aspetti della
ricerca ufologica dai crop circle alle mutilazioni animali alle
abduction. In questo settore ho cercato di fornire degli strumenti
adeguati alla ricerca. Ovviamente i detrattori del problema ufologico
tra cui gli stessi centri ufologici a cui negli anni passati avevo dato
il sangue e che ora scoprivo collusi con i poteri forti, tentavano e
tentano tutt’ora di discreditare le mie osservazioni su tale tematica.
La cosa mi ha ulteriormente spinto in quella direzione fino a ottenere
buoni risultati sia con tecniche di ipnosi regressiva che di PNL
(programmazione neurolinguistica) mai ottenuti nel mondo.


2) Cosa sono le “abduction”? Chi sono le entità che entrano in gioco
durante un rapimento?

le adduzioni sono pesanti interferenze aliene, nelle quali, alcune razze
aliene colluse con i poteri occulti di questo pianeta, rapiscono persone
per utilizzarle in vari modi. la nostra ricerca ritiene plausibile che
alcuni uomini di questo pianeta siano dotati di particolari requisiti
energetici a noi stessi fino a poco tempo fa sconosciuti che servono
agli alieni per allungare loro l’esistenza. un progetto scientifico
segreto per impadronirsi di queste caratteristiche è in corso da
migliaia di anni sia da parte degli alieni sia da parte di militari
terrestri. I militari sarebbero il braccio armato delle massonerie di
tutto il pianeta. Dunque durante una adduzione entrano in gioco non solo
entità aliene di diversa provenienza ma in accordo formale tra loro, ma
anche umani corrotti in cerca di immortalità.

3) Spesso si è parlato di evidenze fisiche sugli addotti: cicatrici,
ustioni, impianti. Quale valenza scientifica viene attribuita a queste
evidenze?  In particolare, dall’analisi degli impianti si possono dedurre
delle prove certe che l’oggetto in esame non è terrestre?
E, se sì, qual’è la loro funzione?

La valenza scientifica è altissima data la presenza di radiografie NMR e
TAC che mostrano impianti alieni sparsi nel corpo degli addotti. Inoltre
le indagini  effettuate negli USA da Derrel Sims e dal dottor Leir
mostrano  dati ricavati dalla spettrometria di massa a struttura fine
che dimostrano senza ombra di alcun dubbio la provenienza aliena del
materiale con cui questi oggetti sarebbero stati costruiti.  Tali
probabili microchip sarebbero stati costruiti con materiali a
percentuale isotopica differente da quella terrestre. La scienza
tecnicamente non si pronuncia e se si pronuncia tende a minimizzare
questi aspetti per non dover ammettere che le cose stanno come ho detto.
Non esiste infatti alcuna altra spiegazione scientifica per questi dati.
I microchip servirebbero a controllare l’addotto ed ha monitorarlo .
inoltre servirebbero a modificare il suo stato coscienziale alterandone
pesantemente funzioni vitali e percettive.

4) Che ruolo hanno i Governi in questo tipo di “contatto”?

I governanti che non sono i politici ma gli industriali i ricchi del
paese e le antiche famiglie monarchiche del globo, sanno tutto ed hanno
effettuato un patto con le forze aliene. Le forze aliene avrebbero
infatti promesso a questi governanti di poter accedere a quell’energia
che allungherebbe loro la vita portando i nostri governanti verso una
immortalità. In cambio essi  dovrebbero garantire la copertura sulle
informazioni, il depistaggio sulle ricerche in questo campo. L’agenda
aliena infatti prevede che gli uomini che hanno questa energia devono
rimanere all’oscuro di ciò che sta accadendo perché tale energia ha una
potenzialità elevata e potrebbe distruggere gli alieni in un sol colpo.
Dunque l’alieno viene a togliere agli uomini qualcosa che loro non sanno
né devono sapere di possedere.

5) Secondo la sua esperienza, quali sono gli elementi comuni presenti
nei racconti di “abduction”?



Tutte le ricostruzioni ipnotiche sono identiche. Dalla fisionomia degli
alieni alla descrizione dei luoghi delle macchine volanti, delle
operazioni chirurgiche subite dagli addotti, alle pratiche di innesto
dei microchip, agli odori ai rumori, alla forma delle apparecchiature
utilizzate, alle cicatrici ritrovate sui corpi degli addotti stessi, ai
racconti del distacco di questa energia ed al suo utilizzo per
alimentare corpi alieni e non, introdotti in opportuni contenitori
verticali e orizzontali trasparenti e metallici.

6) Spesso si legge che durante un’abduction, il sottoposto non è in
grado di muoversi e agire. Ci sono casi in cui l’addotto ha reagito ai
“rapitori” e ha cercato di portar via una qualsiasi prova fisica della sua
esperienza?



Gli addotti non reagiscono perché vengono tecnicamente decerebrati
eliminando le emozioni dalla loro corteccia cerebrale. Tale
decerebrazione è stata identificata a causa del fatto che alcuni addotti
ricordano le scene in bianco e nero. La zona della corteccia cerebrale
che produce i colori è la stessa che produce le emozioni. Qualche volta
gli alieni hanno fatto errori procedurali ed in quei casi l’addotto pare
risvegliarsi dal suo torpore, prendere coscienza parziale di ciò che sta
accadendo e tenta azioni difensivo offensive che finiscono sempre per
consumarsi in pochi istanti, quando cioè l’alieno fornisce con una
apposita bacchetta una forte scossa elettrica al corpo dell’addotto. In
quei casi l’addotto non cerca di dimostrare che è stato rapito a alieni
o militari ma  cerca solamente di mettere la pelle in salvo.

7) Qual’è, secondo lei, il caso di “abduction” in assoluto più
interessante e perché?

 

Un caso eclatante fu quello investigato  tanti anni fa dalla Bufora
inglese. Due addotti un maschio ed una femmina vennero prelevati sui
bordi di una autostrada. Le due macchine ferme ai bordi della strada  in
due corsie differenti. Il tempo si ferma ed i due soggetti si vedono
mentre escono dal tettuccio della loro rispettiva automobile e finiscono
in un oggetto volante posto sopra le loro teste. Quando essi vengono
riportati in auto gli alieni sbagliano auto e mettono la donna nella
automobile dell’uomo. Dopo alcuni istanti si accorgono dell’errore e
riscambiano i due testimoni rimettendoli nelle rispettive automobili.
Infine il tempo ricomincia a scorrere ed i due si guardano ai bordi
delle loro rispettive corsie senza ricordare nulla. uno dei due (l’uomo
verrà analizzato con tecniche ipnotiche dalla Bufora e ricostruirà
l’accaduto. Dopo due anni attraverso un articolo sul giornale gli
investigatori ritrovano la seconda testimone che confermerà la storia
del primo addotto.

8) Quando si parla di argomenti di questo tipo, la gente storce il naso
un po’ per paura un po’ per scetticismo. E i media, chiaramente, non fanno
altro che fomentare questo disinteresse verso tematiche del genere. Com’è
possibile cambiare questo trend?

 

Con la rivoluzione culturale. Si caccino i nostri governanti. Si
distruggano le caserme e si aboliscano le inutili guerre si riformino le
scuole, si costruiscano i giovani del futuro non sulle raccomandazioni
nè sulla meritocrazia nè sui valori delle religioni ma su quelli della
coscienza.
Il resto viene da solo

9) Quando avverrà un contatto esplicito con gli extraterrestri? E quali
modalità verranno scelte?

 

Il contatto sarà una farsa che è stata già decisa a tavolino.
Arriveranno alieni sauroidi che faranno finta di essere cattivi. Gli
Americani faranno finta di volerci difendere . La guerra porterà gli
alieni quasi a vincere quando arriveranno gli altri alieni che
fingeranno di essere buoni e fingeranno di volerci tanto bene. Gli
alieni fintamente buoni fingeranno di vincere e gli altri cattivi di
perdere. Poi saremo così contenti di avere dentro di noi un bel
parassita luminoso detto LUX (l’alieno fintamente buono della new age
moderna)  che ci parassiterà per il resto della nostra esistenza e tutti
saremo come degli zombie in mano ai nostri governanti ed agli alieni per
sempre.

10) E’ quasi Natale, e oltre all’augurio di passarlo serenamente, ci
lasci una “chicca inedita”, per i nostri utenti, sui suoi studi e su eventuali
sviluppi futuri…



I militari collusi si sono accorti che se  gli alieni dovessero vincere,
essi non rispetteranno i patti ed i primi a morire sarebbero proprio i
militari. Così hanno studiato un piano per eliminare gli alieni e
prendersi tutta per loro la torta senza spartizioni con nessuno. Il
piano prevede la creazione di una razza umana completamente
lobotomizzata ma in grado di ospitare quell’energia che gli uomini hanno
ma gli umani no. Questa energia sarebbe tolta all’uomo con delle
macchine e linkata a questi umani OGM che per loro natura sarebbero
facilmente pilotabili come marionette dai nostri governanti.
Tutto questo si rende necessario perché questa energia sta solo
nell’uomo con un particolare dna e non in tutti gli umani. Va creata
dunque una razza che abbia biogeneticamente certe caratteristiche
accoppiate alla stupidità mentale. I nostri addotti in ipnosi regressiva
cominciano  a descrivere i laboratori militari dove vengono portati
durante le adduzioni, descrivono le placente in cui questi feti vengono
conservati.
Se le cose le abbiamo interpretate giustamente non ci resta molto tempo.

Intervista dell’Ing.Gianluca Santaniello al dott.Corrado Malanga

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here