Cosa sta succedendo in Africa?

Recenti rapporti apparsi Online mostrano profonde voragini che si sono verificate a causa delle forti pioggie nella contea di Narok in Kenya.
Secondo le informazioni, queste rotture sulla superficie della Terra sono di 15 metri di profondità e 20 metri di larghezza.
Un geologo che ha osservato e analizzato questi strani fenomeni ha dichiarato al The Daily Nation che la ragione del loro aspetto è la manifestazione di “zone di debolezza” all’interno della regione. Alcune delle crepe che appaiono sono nuove, tuttavia, altre già esistevano da qualche tempo, nascoste e riempite dalle ceneri vulcaniche, ma le forti piogge le hanno liberate dalla cenere riportandole alla vista.
Questa situazione ha portato diversi problemi nell’area, alcuni di essi molto tristi, con famiglie che hanno dovuto evacuare le loro proprietà. I testimoni hanno raccontato un caso che si è verificato con una famiglia, mentre  stavano cenando furono improvvisamente costretti a fuggire, a causa di una crepa apertasi proprio sotto i loro piedi. Secondo quanto riferito la loro casa è stata spaccata in due .

Cosa sta succedendo davvero?

I ricercatori hanno dichiarato che questa parte del Kenya mostra un comportamento abbastanza estremo sulla sua superficie, tuttavia, la ragione di questo disastro è dovuta a un’espressione altamente localizzata della regolare attività di rifting della valle.

Cosa sta succedendo in Africa?

[fvplayer src=”https://www.nuovouniverso.it/wp-content/uploads/2018/03/Suswa-Rift-Kenya-is-splitting.mp4″ width=”1280″ height=”720″] Rifting è il processo di cracking nella litosfera terrestre a causa dell’innalzamento di masse magmatiche molto calde dal mantello
Per questo motivo, e come dicono i media, l’Africa orientale si sta “sciogliendo”. In questa zona vi è un grande limite, placche tettoniche di 5.000 chilometri di lunghezza, che si estende lungo la parte orientale del continente, e si presenta come l’ East African Rift sistema (EARS).
La placca tettonica africana è stata fratturata per dare origine alle tavole della Somalia e della Nubia, che si allontanano l’una dall’altra. Questo processo è iniziato circa 25 milioni di anni fa. Un altro piatto che si sta allontanando è il piatto dell’Arabia.
Tutto ciò ha portato alcune parti della regione a sprofondare negli ultimi milioni di anni, e altre in aumento. La rottura ha frammentato la regione molto bruscamente e si ritiene che abbia dato origine alle micropiastre tettoniche , come le placche Victoria e Rovuma. Inoltre, la geochimica esistente sotto EARS è anche così strana che ha creato una serie di vulcani “ultraterreni“.
Ma non è tutto, un’altra delle conseguenze più note è l’attività superficiale che può essere osservata in questi rapporti.
Nel 2005, un distacco di 8 metri è apparso in un tratto di 60 chilometri in soli 10 giorni. La fessura si formò quando il magma che avrebbe dovuto andare verso il vulcano etiope Dabbahu virò sottoterra , si raffreddò, si congelò e salì in superficie, provocando una fessura.

Cosa sta succedendo in Africa?


Tuttavia, sono necessari molti più dettagli, che saranno raggiunti solo con ricerche future, che impediranno alle informazioni di cadere nella speculazione.

Nuovo Universo
Loading...
Leave a reply

Lascia un commento