in

Curiosity rivela che Marte possiede gli elementi base per la vita

Curiosity rivela che Marte possiede gli elementi base per la vita

Curiosity rivela che Marte possiede gli elementi base per la vita

Le indagini effettuate del Rover Curiosity su Marte, hanno identificato un ciclo stagionale di metano e la presenza di molecole organiche.

Oggi vi presentiamo i risultati ottenuti su delle molecole organiche presenti su Marte. Anche se non possiamo dichiarare di aver rilevato delle forme di vita presenti oggi sul pianeta rosso, questi rilevamenti  sono molto importanti per determinare se Marte ospitava o ospita la vita. 

La missione Curiosity della NASA continua a fornire dati su Marte. Gli studi pubblicati sulla rivista Science rappresentano un progresso fondamentale nell’Astrobiologia.

I due studi forniscono le prove della presenza di molecole organiche sul pianeta rosso e di un ciclo stagionale di emissione di metano.

Materia organica trovata nel cratere di Gale

[tie_full_img]Curiosity rivela che Marte possiede gli elementi base per la vita[/tie_full_img]

Il cratere Gale è diventato un punto chiave per l’esplorazione di Marte, con i suoi 154 Km chilometri di diametro e un’età approssimativa di 3600 anni.

Nel 2014 il Rover Curiosity ha fornito le prove sulla presenza di compsti organici in un punto specifico di Marte. Oggi un nuovo studio in altri punti del cratere, ha rilevato l’esistenza di diverse molecole organiche che assomigliano ad una roccia sedimentaria.

L’ipotesi principale che i ricercatori prendono in considerazione vede queste molecole come frammenti di molecole più grandi che si sono decomposte nel tempo.

Per saperne di più leggi anche l’articolo di universo7p.it che trovi Qui

La ricerca di vita extraterrestre si basa su un principio basa, ovvero, la vita marziana non dovrebbe essere differenziata dalla vita terrestre.

Questo significa che gli elementi che compongono un organismo vivente sono uguali nell’intero universo.

Il ciclo stagionale di metano

[tie_full_img]Curiosity rivela che Marte possiede gli elementi base per la vita[/tie_full_img]

Rilevato per la prima volta nel 1999 da telescopi terrestri, il metano nell’atmosfera di Marte ha aperto molti dibattiti. Che origine ha? Ha una relazione con qualche forma di vita presente sul pianeta?

I ricercatori hanno analizzato l’evoluzione di questo gas su Marte per più di due anni marziani, 5 anni terrestri.

I dati finora acquisito non chiariscono se la fonte di metano sia biologica o meno, ma la teoria più accreditata sull’origine di questo gas vede dei serbatoi di clatrati nel sottosuolo di Marte.

Su gaia, l’origine del metano è per lo più biologica, ecco perchè la presenza di questo gas su pianeta rosso e su altri pianeti era un indicatore di vita.

A cura di nuovouniverso.it 

Lascia un commento

What do you think?

0 points
Upvote Downvote
Risolto uno dei misteri dell'Isola di Pasqua

Risolto uno dei misteri dell’Isola di Pasqua

Trovato L'elmo della Dea Atena nella Russia Sud Occidentale

Trovato L’elmo della Dea Atena nella Russia Sud Occidentale