Da Homo Sapiens a Homo Cosmos

Secondo la storia convenzionale, più di un milione di anni fa, è apparso l’uomo sul continente che oggi è l’Africa.

La crescita e l’espansione umana è avvenuta lentamente, come per tutte le specie animali di questo pianeta, fino a circa 300 anni fa….

Nel 1700 d.C. la popolazione mondiale contava circa 600 milioni di esseri umani su tutta Gaia, oggi superiamo i 7 miliardi di persone. Cosa a reso questo esponenziale aumento possibile? cosa ci ha differenziato cosi tanto dalle altre specie viventi del pianeta?

L’uomo era cacciatore, di conseguenza seguiva la migrazione delle specie che cacciava senza avere una reale fissa dimora, ma l’avvento dell’agricoltura porta gli umani ad uscire dal periodo di caccia, dando la possibilità alle comunità di stabilirsi in luoghi diversi dalle zone di caccia, e di correre meno rischi nella ricerca del cibo.

Esperti forniscono prove scientifiche sulle mummie aliene trovate in Perù

Un altro elemento cardine che ha contribuito alla crescita della popolazione, arriva dallo sviluppo della tecnologia e della scienza, che ha amplificato la rivoluzione agricola.

Dopo di che, si sono susseguite:

  • la rivoluzione industriale, grazie alla quale la produzione alimentare e stata accelerata e aumentata
  • La rivoluzione Verde, Che ha ulteriormente stimolato la produzione agricola.
  • Le scienze mediche e l’igiene, con cui abbiamo debellato malattie come la poliomielite, infezioni batteriche e malattie virali, aumentando di conseguenza le aspettative di vita degli esseri umani.

L’umanità si sta espandendo come l’universo, ci stiamo avvicinando verso una coscienza universale. in ogni parte dell’universo c’è vita, che essa sia nucleare, vegetale o animale.

Nibiru esiste: ecco le prove scientifiche

Su questo pianeta l’uomo ha qualcosa (o ci è stato dato) in più  rispetto le altre specie viventi che ci ha permesso, nel bene o nel male, una evoluzione più avanzata che dovremmo usare per migliorare e non per distruggere.

Iscrivetevi al nostro Gruppo