I Misteri del Cosmo

DNA che rivela l’esistenza dei Nephilim

DNA che rivela l’esistenza dei Nephilim

Gli scienziati sono rimasti scioccati dopo aver trovato evidenze in un nuovo DNA che rivela l’esistenza dei Nephilim.

Nel deserto della penisola di Paracas, che si trova all’interno della provincia di Pisco nella regione di Ica, sulla costa del Peru, l’archeologo peruviano, Julio Tello, ha scoperto un enorme cimitero che ospitava tombe ricche di esseri con crani allungati. Dal giorno della loro scoperta nel 1928, sono stati chiamati “Paracas Skull” i teschi di Paracas, che oltre a risalire a circa 3000 anni fa, ne sono stati trovati oltre 300 esemplari.

DNA che rivela l’esistenza dei Nephilim
DNA che rivela l’esistenza dei Nephilim

E ben noto che nella maggior parte dei casi di allungamento del cranio è il risultato di una deformazione intenzionale del cranio, spesso ottenuta legando la testa tra due pezzi di legno, ma nonostante la deformazione cranica ne modifichi la forma, non ne altera il volume, peso e altre caratteristiche di un normale cranio.

I teschi di Paracas sono diversi, il loro volume cranico e fino al 25% più grande e pesano il 60% in più di un cranio umano normale, ciò confermerebbe che la deformazione non sarebbe stata intenzionale, in oltre, questi teschi ospitano una piastra parietale anziché due.

Gli scienziati hanno eseguito il test del DNA su uno dei teschi, i risultati sono molto particolari.

Il teschio preso in esame possedeva mtDNA (DNA mitocondriale) con mutazioni sconosciute a qualsiasi essere umano, primate o animale da noi conosciuto finora. Dalla sequenza di DNA estratta gli scienziati sono in stati in grado di asserire che hanno a che fare con una nuova creatura simile a quella umana, ma molto distante da Homo Sapiens, Neanderthal e Desinova.

Le implicazioni sono enormi. Un genetista del team che esamina i teschi ha scritto:

“non sono sicuro che sarà anche adatta alla nota del nostro albero evolutivo, gli individui di Paracas erano biologicamente così diversi, che non avrebbero potuto neanche incrociarsi con l’uomo.

La causa dell’allungamento di questi teschi rimane un mistero, poiché non è il risultato di una deformazione cranica intenzionale.

Che questa specie sia veramente la prova che i Nephilim vivevano sulla Terra.

DNA che rivela l’esistenza dei Nephilim
DNA che rivela l’esistenza dei Nephilim

Leave A Reply

Your email address will not be published.