DNA: Filamenti genetici non umani nel nostro genoma

DNA Filamenti genetici non umani nel nostro genoma
0 518

La mappatura del nostro DNA contiene geni che non risultano essere umani

La scienza ha già mappato con successo il genoma umano, e ha individuato le funzioni di geni specifici nelle caratteristiche ereditarie nel DNA come il colore della pelle.

Pochi sanno che da questi studi è pero emerso che alcuni filamenti di DNA nel nostro genoma ha origini poco terrestri, il che lo rende del tutto Alieno.

Un recente studio pubblicato agli atti della National Academy of Sciences he rilevato che il genoma umano contiene almeno 19 filamenti di antichi DNA virali. Completi filamenti genetici dei virus sono stati trovati nel 2% delle persone testate.

Gli antichi filamenti genetici dei virus rilevati nel nostro genoma sono conosciuti come Retrovirus endogeni umani o HERVs. Lo studio ha esaminato il genoma di 2.500 e ha scoperto i marcatori genetici per HERVs.

Che cosa è il DNA?

Il DNA, o acido desossiribonucleico, è il materiale ereditario negli esseri umani e quasi tutti gli altri organismi. Quasi tutte le cellule del corpo di una persona hanno lo stesso DNA. La maggior parte del DNA si trova nel nucleo della cellula (dove è chiamato DNA nucleare), ma una piccola quantità di DNA può anche essere trovata nei mitocondri (dove è chiamata DNA mitocondriale o mtDNA). Mitocondri sono strutture all’interno di cellule che convertono l’energia dal cibo in una forma che le cellule possono utilizzare.

L’informazione nel DNA è memorizzata come un codice costituito da quattro basi chimiche: adenina (A), guanina (G), citosina (C) e timina (T). Il DNA umano consiste di circa 3 miliardi di basi e più del 99% di queste basi sono le stesse in tutte le persone. L’ordine, o sequenza, di queste basi determina le informazioni disponibili per costruire e mantenere un organismo, in modo simile al modo in cui le lettere dell’alfabeto appaiono in un certo ordine per formare parole e frasi.

Una proprietà importante del DNA è che può replicare o fare copie di se stesso. Ogni filamento di DNA nella doppia elica può servire come schema per duplicare la sequenza di basi. Questo è fondamentale quando le cellule si dividono perché ogni nuova cellula deve avere una copia esatta del DNA presente nella vecchia cellula.

Il DNA modifica la nostra evoluzione

DNA Filamenti genetici non umani nel nostro genoma
DNA Filamenti genetici non umani nel nostro genoma

Circa l’8% del DNA nel corpo umano pare sia composto da filamenti genetici virali, che si integrano con il nostro genoma e si trasmettono per diverse generazioni riuscendo a influenzare l’evoluzione nel corso di milioni di anni.

I tipi più comuni di virus sono i retrovirus che hanno RNA al posto del DNA, ma i loro codici genetici possono essere tradotti in equivalenti del DNA solo sostituendo un Uracile in un nucleotide.

I virus hanno bisogno di ospitare organismi per consentire la replicazione, in questo processo alcuni filamenti genetici virali vengono incorporati nel DNA dei loro ospiti, cosi le cellule di organismi infetti involontariamente riproducono i codici genetici dei virus.

I nostri antenati sono stati infettati da una vasta gamma di virus nel corso dell’evoluzione, modificando cosi il DNA che oggi abbiamo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.