Nuovo Universo

Dr. Michael Emin Salla: Il popolo delle pleiadi

Dr. Michael Emin Salla: Il popolo delle pleiadi

Da Herschel la culla delle stelle
Astronomi apprendono dove si nascondono gli extraterrestri
Robot alieni possono spiegare il paradosso di Fermi

A 500 anni luce dal pianeta Terra è un piccolo gruppo di sette stelle situato nella ‘Constellation of Taurus of the Bull‘ nota come Pleiadi.

L’ammasso è in realtà l’occhio del toro nella costellazione del Toro. Secondo antiche leggende, si dice che le stelle siano le figlie e le sorelle di Atlas. Solo sei delle 100 stelle possono essere viste con l’occhio umano.

Gli abitanti delle Pleiadi, conosciuti come Pleiadiani, sono una razza umanoide molto evoluta e il prossimo passo nella nostra evoluzione. Si dice che i Pleiadiani siano qui per aiutarci nel nostro viaggio spirituale verso l’illuminazione. La leggenda cherokee afferma che il loro popolo ebbe origine nelle Pleiadi e vennero in questo mondo come astri di luce e conoscenza. Se questa leggenda è così, i moderni indiani Cherokee, così come altri nativi americani, hanno geni Pleiadiani.

I Pleiadiani hanno tenuto un registro della storia completa dell’evoluzione umana della Terra dall’inizio alla nostra epoca attuale. Sostengono che la Terra ha 626 miliardi di anni. I Pleiadiani hanno una frequenza dimensionale particolare che gli permette di passare alla quinta dimensione.

La ricerca del dott. Francis Crick postula che ci siano geni provenienti da oltre 20 civiltà extraterrestri nel DNA umano.

Francis Crick e il suo compagno James Watson hanno sorpreso il mondo accademico nel 1953, quando hanno decifrato la struttura della molecola del DNA.

Il Dr. Francis Crick ha concluso le origini extraterrestri nel genoma umano, in relazione alla sua ben nota ricerca sul DNA.

Dr. Michael Emin Salla

Il dott. Salla, uno studioso di politica internazionale che nel 2001 si interessò allo studio dell’esopolitica e successivamente intraprese uno sforzo personale per divulgare le sue credenze e le sue ipotesi esopolitiche attraverso i mezzi di internet, conferenze e apparizioni radiofoniche e la sua squadra di exo-scienziati indica che la Terra è stata colonizzata da razze extraterrestri, tra cui una specie umanoide intelligente.

I continenti terrestri che per primi sostennero colonie umane avanzate furono Lemuria e Atlantide. Il dott. Salla e altri ricercatori associati confermano l’esistenza di extraterrestri che possono facilmente integrarsi con la società umana come provenienti da sistemi stellari come Lyra, Pleiadi, Sirio, Procione, Tau Ceti, Ummo, Andromeda e Arturo. Questi extraterrestri hanno anche fornito parte del materiale genetico per la semina dell’umanità sulla Terra.

Exo-scienziati sostengono che i Pleiadiani sono i nostri primi cugini lontani e antenati ancestrali di alcune delle nostre razze. Exo-scienziati affermano che i Pleiadiani hanno visitato la Terra per almeno 79.743 anni.

I Pleiadiani sono anche discendenti dei Lyrans che inviano gruppi scout composti da scienziati e ingegneri e specialisti agricoli che esplorano la superficie di possibili pianeti abitabili e restituiscono i dati e le informazioni alla nave madre. Apparentemente uno di questi pianeti includeva la Terra.

Ogni pianeta è stato esplorato e sulla base della sua natura unica, le colonie sono state quindi inviate per stabilirsi. È in questo modo che i Pleiadiani sono così interessati al nostro mondo e all’umanità sulla Terra.

Exo-scienziati sostengono anche che i Pleiadiani sono molto simili in molti modi agli umani sulla Terra, solo che sono emotivamente e spiritualmente più evoluti degli umani della Terra in questo momento.

Gli scienziati affermano inoltre che ‘i Pleiadiani hanno fatto tentativi di condividere con noi i benefici della loro esperienza in modo che noi stessi non dobbiamo sperimentare lo stesso tipo di battuta d’arresto e di possibili distruzioni, ma al momento non ci sono abbastanza persone sulla Terra ad ascoltare’.

I Lyrans hanno imparato ad adattarsi e vivere in completa armonia con i loro rispettivi pianeti, sviluppando comunità agricole efficienti e in grado di nutrire miliardi di esseri, ma in realtà migliorando il pianeta stesso creando un ambiente ancora più ricco. Tutti gli aspetti della vita sembrano beneficiare dell’impegno di Lyran di essere tutt’uno con i loro pianeti.

Allo stesso tempo, l’aspettativa di vita di vivere sui pianeti senza il tipo di inquinamento e l’oppressione sociale che esiste sulla Terra è rappresentata dagli exo-scienziati come ‘apparentemente molto più alti che sulla Terra‘.

Exo-scienziati indicano che la durata della vita delle Pleiadi supera gli esseri umani sulla Terra. La tecnologia Pleiadiana ha reso possibile viaggiare ovunque nel nostro Universo a velocità superiori a quelle della luce. ‘Sono in grado di utilizzare gli oceani della Terra per operazioni sottomarine’, spiega il dott. Salla, in associazione con altri ricercatori.

I Pleiadiani sono molto preoccupati per l’uso improprio delle nostre scienze oggi sulla Terra, e sono preoccupati che distruggeremo il nostro pianeta e noi stessi. Sono preoccupati del fatto che abbiamo completamente perso il nostro centro spirituale e l’armonia con le nostre scienze. I Pleiadiani non hanno alcuna utilità per soldi, politica, rituali e dottrine religiose, che sono usati da élite della Terra per manipolatrici.

I Pleiadiani hanno lasciato dei discendenti sulla Terra in passato e sono disposti ad aiutarci, ma non al punto di cambiare la nostra evoluzione e diventare responsabili della nostra razza. La Terra deve creare il proprio futuro e correggere i proprio errori o soffrire a causa di essi.

In contrasto con l’avidità guidata dalla élite sulla Terra, gli extraterrestri Lyran, che hanno inseminato la Terra, sono stati ispirati da una coscienza associata alla spiritualità che ha radicato le loro scienze in dimensioni umanistiche di servizio al ‘bene superiore‘ con una coscienza collettiva di amore, pace e saggezza.

Il dott. Salla e altri colleghi hanno documentato che i lyrans cercavano di non creare santuari o templi, eccetto la natura stessa. Secondo il sistema Lyran di etica sociale e spiritualità, la vera fede non era formulata in credo, ma piuttosto un senso di responsabilità sociale e ambientale tra gli umani della Terra l’uno per l’altro.

Il dott. Salla documenta che i Lyran sono interessati solo al nostro intento e al percorso del nostro cuore. Una civiltà di esseri che scelgono un percorso relativo di evoluzione associato a una affermata qualità di vita e al rinnovamento spirituale per tutti, contro un percorso regressivo e de-evolutivo dell’avidità e del potere opprimente, come le élite della Terra, che alla fine porteranno alla distruzione della Terra.

Loading...

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0