Vita nell’universo ? il Prof. Wainwright la conferma!

Vita nell’universo ?La fotografia mostra un misterioso organismo a forma di drago trovato nello spazio, che a loro parere dimostra che tutta la vita sulla Terra, compresi gli esseri umani, hanno origine extraterrestre. È stato scoperto nella polvere raccolta nella parte più profonda stratosfera della Terra. I ricercatori sostengono di trovarsi di fronte ad una vera e propria “entità biologica” composta di carbonio e ossigeno, i mattoni della vita.

Esiste la vita nell'universo ? il Prof. Wainwright la conferma!

È stata scoperta dal professor Milton Wainwright e il suo team presso l’Università di Sheffield e l’Università di Buckingham Centre for Astrobiology. Gli scienziati che hanno fatto la scoperta incredibile ribadiscono, non esiste un modo per arrivare li dalla Terra, la sua reale origine è altrove nell’universo.  Prof. Wainwright ha inviato palloni aerostatici nella stratosfera, 27 km sopra l’atmosfera terrestre per raccogliere le particelle provenienti dallo spazio. Wainwright ha affermato che la scoperta non è solo la prova che la vita nell’universo esiste, ma che gli organismi extraterrestri “piovono” continuamente sulla Terra.

Vita nell’universo

Esiste la vita nell'universo ? il Prof. Wainwright la conferma!
Prof. Wainwright, il ricercatore che ha inviato palloni nella stratosfera e scoperto il microorganismo

La foto mostra una struttura da noi chiamata “il drago particella”. l’analisi scientifica mostra la sua composizione di carbonio e ossigeno e non è quindi un pezzo di polvere cosmica o vulcanica. Questa è chiaramente una entità biologica (circa 10micron dimensioni), anche se non è chiaro se è parte di un organismo o è costituita da piccoli, singoli microbi. È certamente insolita e sembra non assomigliare a nessun organismo che si trovano sulla Terra. Non c’è polline, erba o particelle di inquinamento, materiale terrestre o polvere vulcanica trovato assieme o su queste particelle.

Alcuni astronauti della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) che orbita attorno alla Terra, hanno dichiarato di aver trovato tracce organiche attaccate alla superfice esterna della stazione.

La scoperta di piccoli plancton sull’ISS, rappresenta il primo ritrovamento di organismi complessi nello spazio esterno.

Gli esperimenti hanno già dimostrato la piena capacita di questi batteri di vivere al di fuori del nostro pianeta, portando sempre più punti all’idea che il catalizzatore biochimico per la vita umana abbia avuto origine altrove nell’universo.

Vita nell'universo

Ovviamente, in ogni ricerca esiste chi la studia e la sostiene e chi al contrario la studia per smentirla, a tale proposito si sono fatti avanti ricercatori con una teoria contraria. La spiegazione più razionale e semplice vede colpevole di fatto proprio la Stazione Internazionale, che avrebbe portato i batteri, Plancton o microorganismi in orbita dal pianeta.

Il professor Wainwright ha risposto:

Possono essere gli stessi, o simili a quelli che abbiamo trovato. In entrambi i casi saranno intercettati nel loro viaggio dallo spazio alla Terra e non come alcuni critici hanno suggerito pensando pigramente che siano alla deriva raggiungendo altezze cosi estreme dalla Terra. Se i nostri risultati risultassero veritieri altereranno per sempre la nostra visione della vita nell’universo e in particolare l’evoluzione sulla Terra. Avremo bisogno di riscrivere i nostri libri di testo di biologia.

Tutto ciò che esiste e vive sulla Terra è derivato dallo spazio, compresi gli esseri umani.