Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

Etiopia: Gli archeologi scoprono un’antica città di Giganti
Questo è il vero motivo per cui le civiltà antiche hanno costruito migliaia di piramidi
La chiesa cattolica è responsabile dello sterminio dei Giganti che abitavano la Terra

Alessandro Magno, era membro della dinastia di Argead, è nato a Pella, in Macedonia centrale, in Grecia, nel 356 aC.

Seguì suo padre Filippo II al trono all’età di soli venti anni e trascorse la maggior parte della sua vita dominante in campagne militari continue in tutta l’Asia e l’Africa nordorientale.In soli dieci anni, all’età di trenta anni, aveva, con successo, creato uno dei più grandi imperi del mondo antico, estendendosi dalla Grecia all’India.

Imbattuto in battaglia, è considerato il comandante militare di maggior successo nella storia. Il luogo di riposo finale di questo re macedone è uno dei più grandi misteri della storia antica. Nessuno sembra essere in grado di individuare alcuna prova per suggerire dove fosse stato sepolto.

Recentemente, tuttavia, un archeologo dice che la tomba reale di Alessandro è stata scoperto 30 anni fa, e che questa scoperta è stata tenuta nascaosta dai governi greci ed egiziani.

Alexander ha avuto una morte misteriosa, all’età di 32 a Babilonia nel 323 aC, aveva celebrato una celebrazione commemorativa per onorare la scomparsa di un caro amico, quando improvvisamente colpito da un forte dolore ed è crollato. Fu portato in camera sua dove, dopo giorni di agonia, cadde in coma e morì.

Alejandro è stato imbalsamato e un carro d’oro è stato costruito per trasferire il suo corpo al santuario di Amon.

Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

Quando la processione raggiunse il confine tra Siria e Egitto, fu ricevuto da Ptolemy, che rubò il corpo. La sua posizione insieme a tutti gli artefatti da allora sono rimasti un mistero.

Nei primi anni ’80, un uomo di nome Russell Burrows ha detto di essersi trovato per caso davanti ad una grotta nascosta nei pressi di Olney, Illinois, Stati Uniti d’America.

A quanto pare all’interno ha trovato resti umani, armi metalliche e un’antica lingua scolpita in tavolette d’oro.

Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

La lingua era di origine mediorientale e europea, e non proveniva da alcuna cultura indigena conosciuta in America.

La ragione per cui Russell afferma che la sua scoperta è stata tenuta nascosta, e dovuta agli studi condotti da Virginia Hourigan e Harry Hubbard, che nel decifrare gli scritti e catalogare i reperti, si sono resi conto che dettagliavano numerosi incontri ravvicinati con la vita extraterrestre, tra cui un apparentemente specie di rettili.

Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

Il loro lavoro, mantenuto in loro possesso, è stato rivelato attraverso il web con una vasta selezione di studi fotografici di questi oggetti.

Perché ci verrebbe nascosto che in passato l’umanità è stata in contatto con esseri di altri pianeti?

Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

Furono davvero ritrovati manufatti Alieni nella tomba di Alessandro Magno?

Molti hanno affermato negli anni successivi che gli artefatti trovati da Russell sono una frode, avvalorata del fatto che rifiuta di rivelare la posizione della caverna nascosta. Tuttavia, potrebbe anche essere visto come uno cortina di fumo, sollevata per nascondere pubblico una vera e propria scoperta dal gran significato.

Si dice che Alessandro il Grande non abbia mai perso in battaglia. Gli alieni hanno qualcosa a che fare con le loro vittorie?

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0
EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsEspañol