Giove e Venere stanno deformando l’orbita terrestre, ed è la causa dei principali eventi climatici

Giove e Venere stanno deformando l'orbita terrestre, ed è la causa dei principali eventi climatici giove e venere stanno deformando l'orbita terrestre, ed è la causa dei principali eventi climatici

Giove e Venere stanno deformando l’orbita terrestre, ed è la causa dei principali eventi climatici

Se hai la sensazione di girare in tondo, hai ragione, ma il modello di presa cosmica in cui siamo bloccati è probabilmente un po ‘più grande di quello che avevi in ​​mente.

Gli scienziati hanno confermato un’ipotesi di vecchia data, che vede l’orbita della Terra deformata dalla forza gravitazionale di Giove e Venere in un ciclo epico che si ripete regolarmente ogni 405.000 anni.

È un risultato sorprendente perché questo lungo ciclo, che era stato previsto da moti planetari attraverso circa 50 milioni di anni fa, è stato confermato da almeno 215 milioni di anni fa’, dichiara il ricercatore di geomagnetica Dennis V. Kent della Rutgers University.

Gli scienziati ora possono collegare i cambiamenti climatici, ambientali, dinosauri, mammiferi e fossili di tutto il mondo a questo ciclo di 405.000 anni in un modo molto preciso.

Per decenni i ricercatori hanno studiato questo fenomeno – un esempio di quello che viene chiamato un ciclo di Milankovitch – che rende la nostra orbita quasi circolare intorno al Sole uno a circa il 5 percento ellittico, prima di riprendere la sua traiettoria circolare.

Giove e Venere stanno deformando l’orbita terrestre, ed è la causa dei principali eventi climatici

Ma, prima d’ora, la prova per quanto tempo si estendeva in Terra e la storia del Sistema Solare era contestata.

Grazie alle rocce antiche scavate nel profondo del parco nazionale della foresta pietrificata dell’Arizona, tuttavia, otteniamo un’immagine più chiara.

Nel 2013, Kent e il suo team hanno iniziato la perforazione di nuclei di roccia ad oltre 1.500 piedi (457 metri) nel parco, analizzandoli per i radioisotopi che indicavano la loro età e le prove di inversioni nella polarità del campo magnetico terrestre .

Quando li confrontarono con campioni di sedimenti provenienti dal bacino di Newark – un ex lago preistorico che attraversava gran parte del New Jersey – scoprirono che il ciclo di 405.000 anni è il modello astronomico più regolare legato al giro annuale della Terra attorno al Sole, che risale a 215 milioni di anni fa, al periodo Triassico.

Ci sono altri cicli orbitali più brevi, ma quando guardi al passato, è molto difficile sapere con chi hai a che fare in qualsiasi momento, perché cambiano nel tempo. La bellezza di questo è che si regge da solo, non cambia, tutti gli altri si muovono su di esso.

Giove e Venere stanno deformando l’orbita terrestre, ed è la causa dei principali eventi climatici

Confermando che questo ciclo costante di 405.000 anni, simile a un metronomo, risale a un periodo precedente persino al regno dei dinosauri, i risultati hanno implicazioni su innumerevoli campi di ricerca – potenzialmente influenzando il modo in cui interpretiamo i fossili e tracciamo l’evoluzione delle forme di vita, per capire di più sui movimenti planetari.

Non che qualcuno dovrebbe puntare a questo studio e insistere sul fatto che gli attuali problemi climatici del pianeta sono dovuti a qualsiasi altra cosa che non l’attività umana, sottolineano gli autori dello studio, dato che il ritmo multi-millenario degli effetti di questo ciclo di Milankovitch non è qualcosa che potremmo notare nelle nostre brevi vite.

È piuttosto in fondo alla lista di tante altre cose che possono influenzare il clima su scale temporali che ci interessa.

I risultati sono riportati in PNAS.

Loading...

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nuovo Universo
Unisciti ai nostri feed per ricevere automaticamente le ultime notizie e informazioni.