18 e silenzioso, ma rimangono sempre in agguato.

Quando qualcosa finisce vicino a esso, inizia nuovamente a divorare e a gettare un flusso di particelle gigante. Ora, un gruppo di scienziati è riuscito a catturare non solo una di queste reazioni, ma due, e questa è la prima volta che questo è stato osservato.
Entrambe le espulsioni di energia si sono verificate in un intervallo di 100.000 anni, confermando che giganteschi buchi neri attraversano cicli di ibernazione e attività.
Un altro aspetto dettagliato in questo ultimo avvistamento è che, sebbene credessimo che nulla potesse sfuggire a un buco nero, in realtà non possono conservare tutto ciò che catturano.
Quando consumano materia come gas o stelle, generano anche un flusso potente di particelle ad alta energia da vicino all’orizzonte degli eventi , ma non oltre il punto di non ritorno.

Gli astronomi osservano, per la prima volta, un buco nero che espelle la materia

Julie Comerford , investigatrice principale e astronoma presso l’ Università del Colorado a Boulder, ha dichiarato:

I buchi neri sono mangiatori voraci, ma si scopre anche che non hanno buone maniere al tavolo. Conosciamo molti esempi di buchi neri che ruttano solo una volta, ma abbiamo scoperto una galassia con un buco nero gigantesco che non ha uno ma due rutti “.

È il buco nero situato al centro di una galassia chiamata SDSS J1354 + 1327. Si trova a circa 800 milioni di anni luce dalla Terra, ed è apparso nei dati di Chandra come un punto molto luminoso di emissione di raggi X, abbastanza luminoso da essere milioni o addirittura miliardi di volte più grande del nostro Sole.
Il team ha confrontato i dati dei raggi X dall’osservatorio di Chandra con le immagini di luce visibile dal telescopio spaziale Hubble e ha scoperto che il buco nero è circondato da una spessa nube di polvere e gas.

Comerford ha aggiunto :

Loading...

Stiamo vedendo Buco Nero, eruttare e sonnecchiare. Fortunatamente, è successo che abbiamo osservato questa galassia nel momento in cui era possibile vedere chiaramente le prove di entrambi di tali eventi eventi. “

Gli astronomi osservano, per la prima volta, un buco nero che espelle la materia

I ricercatori hanno stabilito che esiste una galassia compagna collegata a J1354 Circondata da stelle e correnti di Gas. Questo è ciò che causerebbe lo strano comportamento del buco nero gigante.
Rebecca Nevin , una studentessa di dottorato, ha dichiarato:

Questa galassia ci ha davvero colti di sorpresa. Siamo stati in grado di dimostrare che il gas proveniente dalla parte settentrionale della galassia era coerente con l’avanzata di un’onda d’urto, e che il gas proveniente da sud era coerente con un deflusso più vecchio dal buco nero. “

Lo studio scientifico è stato pubblicato su The Astrophysical Journal.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here