Nuovo Universo
Home / News / Scienza & Tecnologia / Gli scienziati scoprono l'origine delle particelle più misteriose dell'Universo

Gli scienziati scoprono l'origine delle particelle più misteriose dell'Universo

Uno dei più grandi misteri irrisolti nel campo della fisica delle particelle è l’origine di tre tipi di cosiddette “particelle di messaggero cosmico”, che sono alcune delle più potenti particelle di energia nell’universo conosciuto.
Sebbene le particelle note come raggi cosmici ultra-energetici, neutrini ad alta energia e raggi gamma ad alta energia, condividano caratteristiche comuni, sono chiaramente differenti, il che significa che gli scienziati hanno cercato di determinare le loro origini individualmente.
Ora, nuove ricerche hanno suggerito che queste particelle misteriose potrebbero essere state tutte prodotte dallo stesso fenomeno: buchi neri supermassicci che espellono getti vasti e potenti composti da raggi cosmici ad alta energia nello spazio.
I raggi cosmici sono particelle subatomiche che vengono lanciate nello spazio vicino alla velocità della luce con un livello di energia molto più alto di quello prodotto dai più potenti acceleratori di particelle al mondo.
I neutrini, d’altra parte, sono particelle che si formano all’inizio dell’universo dell’universo e all’interno delle stelle. La sua massa è insignificante, ma può passare attraverso la maggior parte dei tipi normali di materia.
D’altra parte, i raggi gamma sono un tipo di radiazione costituita da “particelle” di luce ad alta energia incredibilmente note come fotoni. Questi fotoni ad alta energia hanno la più alta energia elettromagnetica di tutte le particelle.
Per confermare la loro ipotesi, i ricercatori della Penn State e dell’Università del Maryland hanno sviluppato un modello di computer astrofisico unico.
Il nuovo studio è riuscito a risolvere le incongruenze di lunga data in fisica, e ha permesso di avanzare molto di più nel nuovo e rivoluzionario campo dell ‘”astronomia del messaggero” (o “astronomia del messaggero”), che è la scienza delle particelle ad alta energia e questo fornisce ai ricercatori una comprensione senza precedenti del funzionamento del nostro universo.
Kohta Murase , autore dello studio Penn State , ha dichiarato quanto segue in una dichiarazione:

L’età d’oro dell’astrofisica delle particelle multi-messaggio è iniziata molto di recente. Ora, tutte le informazioni che possiamo imparare da tutti i diversi tipi di messaggeri cosmici sono importanti per rivelare nuove intuizioni nella fisica delle particelle cosmiche di energia estrema e una più profonda comprensione del nostro universo “.

Lo studio scientifico è stato pubblicato sulla rivista Nature Physics.

About Nuovo Universo

Check Also

Il corpo umano custodisce due "cervelli"

Intestino secondo cervello: perché?

Viste le tante nuove scoperte sulle sue funzioni, si sente spesso dire che l’intestino è …