Coperto da tonnellate di roccia e sabbia, ben nascosto sotto la piana di Giza è uno dei più grandi misteri dell’antico Egitto, la seconda Sfinge di Giza.

Sembra che sia scomparso in circostanze strane, ma non senza lasciare dettagli che suggeriscano che fosse reale come la Grande Sfinge vicino alle piramidi di oggi.

Molti sostengono che sia strano che esista una sola Grande Sfinge di Giza, soprattutto dopo aver scoperto che la maggior parte delle altre rappresentazioni di una sfinge maschile sono accompagnate da un gemello. Ad esempio, Aker, una divinità della terra e della morte, viene spesso descritta come due sfingi o leoni reclinabili, talvolta affrontati a vicenda in direzioni opposte.

Perché la Grande Sfinge di Giza non dovrebbe avere anche una coppia, probabilmente di fronte a ovest? Gli storici dicono anche che gli antichi Egizi credevano che il sole attraversasse una galleria all’interno della Terra ogni notte e un paio di sfingi proteggeva la fine. Quindi, dove è la seconda Sfinge di Giza?

Gli storici sostengono di aver trovato il gemello della Grande Sfinge
Gli storici sostengono di aver trovato il gemello della Grande Sfinge

Si vocifera che gli storici e gli autori Gerry Cannon e Malcolm Hutton stanno lavorando su un libro che rivela che, o almeno ciò che resta di esso, è sepolto in un tumulo accanto alla grande sfinge. Mentre hanno alcune nuove idee sull’età della Grande Sfinge, gran parte della loro ricerca sembra basarsi su anni di attività precedenti dell’esistente Bassam El Shammaa.

Gli storici sostengono di aver trovato il gemello della Grande Sfinge
Gli storici sostengono di aver trovato il gemello della Grande Sfinge

Shammaa notò che la Wake of the Dream, una pietra verticale scolpita durante il regno di Thutmose IV intorno al 1400 aC, mostra due sfingi. Un’altra stele rappresenta chiaramente due sfingi. Datata 670 aC ed esposta nel Museo Egizio del Cairo, mostra la prova che Cheope ha dovuto riparare il collo della Sfinge dopo essere stata colpita da un fulmine.

Ogni volta che abbiamo a che fare con il culto del sole, si deve parlare di un leone e una leonessa una di fronte all’altro, in posa parallela o seduti in una posizione back to back

Raggiunto il presente, El Shammaa punta alle immagini scattate dal satellite Endeavour della NASA mostrando un’anomalia sotterranea vicino alla Grande Sfinge. Pensa che questi siano i resti del gemello e crede che sia stato distrutto senza possibilità di riparazione.

Cannon e Hutton concordano che questo distruzione sia avvenuta tra il 1000 e il 1200 e che il tumulo probabilmente contiene le pietre rotte. Tuttavia, essi teorizzano che sia la Grande Sfinge che il suo possibile gemello sono molto più vecchi dei 4500 anni che si ipotizzano attualmente. Cannon dichiara questo in un’intervista a Express.co.uk:

“La Sfinge doveva essere costruita quando non c’era sabbia, non si può scavare una roccia quando sotto c’è la sabbia.

A questo si aggiunga la teoria che i segni di erosione sulla Sfinge si sono verificati quando la Piana di Giza era sommersa dal’acqua, o sotto pesanti diluvi, e la nuova stima che collaca la costruzione della Sfinge a 12000 anni fa, sembra più plausibile.