Ancient History

I Rotoli del Mar Morto rivelano che l’Arca di Noè possedeva una forma Piramidale.

I Rotoli del Mar Morto rivelano che l’Arca di Noè possedeva una forma Piramidale.

Dr. Alexey Yudistky, autore delle nuove scansioni digitali dei Rotoli del Mar Morto, ci rivela delle sensazionali scoperte.

 

Noè e il Diluvio sono ampiamente noti a tutti, molte antiche religioni condividono questo mito con differenze culturali sottili.

Dall’India all’antica Grecia, dalla Mesopotamia a ad alcune tribù del Nord America, alcune leggende sono sopravvissute nei secoli senza variazione significative.

Tutto ci porta a credere che ci sia stato un cataclisma che ha afflitto ogni cultura di quel tempo.

Il Diluvio Universale e l’arca di Noè non vengono menzionati nei testi della Genesi, come comunamente si crede.

I Rotoli del Mar Morto sono probabilmente la una delle più grandi scoperte archeologiche e bibliche mai registrata nella storia.

La Bibbia stessa potrebbe essere definita una grande cronaca storica. Differentemente, le antiche pergamene possono essere definite più come archivio storico di 2000 anni.

I Rotoli del Mar Morto rivelano che l’Arca di Noè possedeva una forma Piramidale.

La scoperta…

Avvenuta piu di 60 anni fa grazie a un pastore Beduino nelle grotte di Qumran, nel deserto della Giudea.

Alcuni scienziati hanno incanalato tutta la loro conoscenza per il restauro e la decifrazione degli 800 manoscritti che potrebbero contenere segreti inimmaginabili, tanto da scuotere le fondamenta delle nostre convinzioni.

I Rotoli del Mar Morto rivelano che l’Arca DI Noè possedeva una forma Piramidale.

200 delle 800 pergamene, comprendono parti del testo ebraico della Bibbia, le rimanenti vengono accuratamente analizzate dal Israel Atiquities Authority nel progetto Leon Levy Dead Sea Scrolls.

Scansione Digitalizzata

Utilizzando una apposita macchina fotografica, decine di migliaia di frammenti di pagine dei manoscritti vengono acquisiti in forma digitale. La digitalizzazione dona una risoluzione molto alta e diverse lunghezze d’onda della luce. Grazie a questo sistema gli archeologi sono ora in grado di leggere i simboli che prima risultavano incomprensibili.

I frammenti recentemente digitalizzati dal Dr Alexey Yudistky, avrebbero rivelato dettagli inaspettati sulla storia biblica ben nota a tutto il mondo:

l’Arca di Noè possedeva una forma Piramidale.

Arrivati a questa conclusione dopo aver effettuato una corretta traduzione di una parola che seguiva la frase “Struttura del Arca”.

La parola che ora riusciamo a leggere è “ne’esefet”, che significa “riuniti”, cosi la frase si completa in “struttura dell’Arca riunita in altro a forma di una piramide”.

I Rotoli del Mar Morto rivelano che l’Arca DI Noè possedeva una forma Piramidale.

La mancanza di reali prove è dovuta da una linea temporale, è stato stimato che il livello degli oceani ha cominciato a stabilizzarsi dopo il 7000 a.C., e solo tra il 6000 a.C. e il 5000 a.C. sono stati registrati segni di attività umana in prossimità delle coste, crea un arco temporale di 1000/2000 anni di completa assenza umana.

Va anche detto che a causa della primitività della specie umana potrebbe aver reso la loro esistenza poco rintracciabile.

Fonte Ancient Origins

Tags

Nuovo Universo

Appassionato di spazio, alieni e misteri, ho deciso di creare questo Web/Blog sperando che possa dilettarvi nella lettura.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker