Il biologo evoluzionista rivela come gli extraterrestri possano riprodursi

Il biologo evoluzionista rivela come gli extraterrestri possano riprodursi

Il biologo evoluzionista rivela come gli extraterrestri possano riprodursi

Se gli alieni esistono, fanno sesso?

Sebbene non ci siano ancora prove concrete della vita extraterrestre, i biologi evoluzionisti hanno già elaborato una teoria su come potrebbero riprodursi.

La dott.ssa Sarah Otto, direttrice del centro di ricerca sulla biodiversità presso il dipartimento di Zoologia dell’Università della British Columbia, ha affermato che i sessi maschili e femminili non sono una regola universale quando si tratta di specie e, proprio come altre creature sulla Terra, gli alieni possono essere separati in diverse categorie invece.

Il biologo evoluzionista rivela come gli extraterrestri possano riprodursi

“I sessi maschili e femminili separati non sono nemmeno una regola universale su questo pianeta, per non parlare degli altri”, ha detto Otto . “Piuttosto che maschi e femmine, alcune specie hanno categorie come A, B, C, D ed E.”

Sebbene sia possibile per gli alieni di diverse categorie impegnarsi in attività sessuali in gruppi, Otto ha affermato che solo due generi tra loro partecipano all’accoppiamento.

Otto ha aggiunto che è anche possibile che gli alieni siano ermafroditi o creature che posseggono abbastanza caratteristiche sessuali maschili e femminili da consentire loro di riprodursi da soli. Tali tratti sono stati osservati su esseri viventi sulla Terra come lumache e altri invertebrati, quindi lo stesso potrebbe essere possibile con forme di vita aliena più avanzate.

“Gli organismi che possono muoversi e trovare altri compagni hanno maggiori probabilità di avere generi separati”, ha detto Otto. “Quelli che sono fermi tendono ad avere organi maschili e femminili sullo stesso individuo.”

Ciò non significa che gli alieni non si impegnino in attività sessuali. Tutte le creature viventi hanno un forte istinto di riprodursi per continuare la loro specie. Pertanto, non sorprende che, attraverso l’evoluzione, l’attività sessuale venga collegata ai centri del piacere del cervello.

Potrebbe essere in grado di spiegare perché alcune persone segnalano episodi di aggressione sessuale da parte di forme di vita extraterrestri.

Stranamente, la differenza nelle specie apparentemente non impedisce agli alieni di impegnarsi con lo stesso comportamento nell’uomo. Molti casi di alieni fraternizzati con umani furono segnalati durante gli anni ’60, ma furono per lo più ignorati fino agli anni ’70.

Durante questo periodo, un uomo di nome Antonio Villas Boas affermò di essere stato portato in un disco volante e fu costretto a dormire con una femmina aliena. Proprio questo mese, una donna americana ha affermato che creature aliene simili a rettili l’hanno violentata alla loro base sulla luna.

Scarica Gratis la nostra App da Google
Total
60
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article

Alieni: Grigio "Orange" - Ebe Grigi “I Cloni”. a cura di Lucio Tarzariol

Next Article
I ricercatori hanno esplorato uno dei buchi blu più profondi della Terra

I ricercatori hanno esplorato uno dei "buchi blu" più profondi della Terra

Related Posts
Total
60
Share