Il mistero della signora di elche

Il mistero della signora di elche

Il mistero della signora di elche: Una Dea Anunnaki?

Che fosse una detentrice di un funerario, una rappresentazione di una dea o una principessa iberica, l’origine della Signora di Elche non può mai essere conosciuta con certezza. Tuttavia, è opinione diffusa che sia uno degli esempi più eclatanti di lavori di scultura trovati sul pianeta.

Il misterioso manufatto, un busto policromo che raffigura la testa di una donna, fu portato alla luce per caso nel 1897. Si presume sia stato scoperto da un giovane contadino che stava ripulendo un’area per la piantagione nella tenuta L’Alcúdia a Elche, la provincia spagnola di Alicante nel sud-est del paese.

La Signora di Elche è a dir poco sbalorditiva. La scultura raffigura la testa, il collo e le spalle, fino al petto, di una donna che sembra priva di particolari espressioni o emozioni sul viso. Uno degli elementi più elaborati è il copricapo che adorna la testa della donna, che ricorda un po ‘la principessa Leia di Star Wars.

Due grandi bobine chiamate rodete sono presenti sull’elaborato copricapo della signora, posizionato su entrambi i lati della sua testa, e orecchini a forma di nappa pendono sulle spalle. Una collana intagliata adorna ulteriormente il collo e il petto. L’origine del busto è oggetto di molti dibattiti. Alcuni studiosi sostengono che sia iberica, altri che sia scolpita a immagine di una dea di Cartagine, chiamata Tanit. Questa dea è nota per aver governato la Luna, il Sole e le altre stelle dell’universo conosciuto, e gli antichi la invocavano per la fertilità.

Un’altra teoria è che la Signora di Elche rappresenti una dea di Atlantide, o forse era una sorta di sacerdotessa. Tuttavia, John F. Moffitt, uno storico dell’arte americano, sostiene che il manufatto è solo un’altra fabbricazione artistica. Afferma che gli elementi del busto sono troppo dettagliati per essere stati prodotti durante l’era precristiana della Spagna.

Secondo gli archeologi, la Signora di Elche fu prodotta intorno al IV secolo a.C. e la pietra utilizzata suggerisce che sia stata scolpita non molto lontano da dove fu ritrovata secoli dopo. Quando il busto è stato portato alla luce, sono state notate anche tracce di colori vivaci come il rosso e il blu, il che significa che probabilmente anche i suoi antichi creatori l’hanno dipinto.

Poco dopo la scoperta del busto, il proprietario della proprietà lo ha venduto a un conoscitore di archeologia francese di nome Pierre Paris, dopo di che il manufatto è finito al Louvre.

Il manufatto rimase a Parigi fino all’inizio degli anni ’40, quando fu restituito alla Spagna in un periodo in cui la Francia stava attraversando un periodo difficile sotto la Germania di Hitler. Secondo quanto riferito, la scultura della Signora di Elche è stata accettata in un programma di scambio che includeva molte altre opere d’arte, negoziato con il governo spagnolo. Come hanno notato alcuni storici, questo è stato uno scambio che non era a favore della Francia.

Nel suo paese natale, il busto della Signora di Elche è stato inizialmente esposto nel Museo del Prado di Madrid, dopo di che, nel 1971, il pezzo è stato trasferito nella sua attuale sede, nel Museo Archeologico Nazionale di Madrid. Il misterioso manufatto conta come uno dei manufatti più preziosi ospitati in questo edificio del museo.

Alla fine degli anni ’90, i funzionari della città di Elche chiesero a Madrid di riportare il busto alla sua sede originale. A quel punto, la città di Elche aveva programmato dei festeggiamenti, per celebrare due millenni dalla sua fondazione, motivo in più per cui la gente del posto desiderava che il pezzo originale fosse esposto lì. Tuttavia, le richieste di riportare a casa il fallimento sono finora fallite.

Al momento, il manufatto originale continua a essere protetto a Madrid, e una sua replica è stata prodotta e conservata nel locale Museo di Archeologia e Storia di Elche. Il busto originale è stato inviato ed esposto a Elche solo una volta, nel 2006.

Scarica Gratis la nostra App da Google
Total
11
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article
Starlink tribe ringrazia SpaceX per averli catapultati nel 21 ° secolo

Starlink: tribe ringrazia SpaceX per averli "catapultati nel 21 ° secolo"

Next Article
C'è una struttura misteriosa in Antartide

C'è una struttura misteriosa in Antartide

Related Posts
Total
11
Share