Il mistero dello Skeleton Lake in India

2 min


146 shares

Skeleton Lake in India, un mistero che potrebbe trovare una risoluzione

Nel 1942 una guardia forestale britannica a Roopkund, in India , fece una scoperta allarmante. A circa 16.000 piedi sul livello del mare, in fondo a una piccola valle, c’era un lago ghiacciato pieno di scheletri. Quell’estate, lo scioglimento del ghiaccio rivelò i resti di molti più scheletri, galleggianti nell’acqua e distesi a casaccio attorno alle sponde del lago. Qui era successo qualcosa di orribile.

Il presupposto immediato (essendo tempo di guerra) era che questi erano i resti di soldati giapponesi che erano morti nel tentativo di intrufolarsi in India. Il governo britannico ha inviato una squadra di investigatori per determinare se ciò fosse vero. Tuttavia, dopo l’esame, si resero conto che queste ossa non provenivano da soldati giapponesi: erano molto più antiche

Era evidente che le ossa erano davvero piuttosto vecchie. La carne, i capelli e le ossa stesse erano state preservate dall’aria secca e fredda, ma nessuno poteva determinare esattamente da dove provenissero. Inoltre, non avevano idea di cosa avesse ucciso oltre 200 persone in questa piccola valle. Sono state avanzate molte teorie tra cui un’epidemia, una frana e un suicidio rituale. Per decenni, nessuno è stato in grado di far luce sul mistero di Skeleton Lake.

Il mistero dello Skeleton Lake svelato

Tuttavia, una spedizione del 2004 sembra aver finalmente rivelato il mistero di ciò che ha causato la morte di quelle persone. La realtà era più strana di quanto chiunque avesse immaginato.

Loading...

A quanto pare, tutti i corpi risalgono al 850 d.C. circa. Le prove del DNA indicano che c’erano due distinti gruppi di persone, uno una famiglia o una tribù di individui strettamente correlati, e un secondo gruppo più piccolo di locali, probabilmente assunti come facchini e guide. Furono trovati anelli, lance, scarpe di cuoio e doghe di bambù, portando gli esperti a credere che il gruppo fosse composto da pellegrini che si dirigevano attraverso la valle con l’aiuto della gente del posto.

Tutti hanno trovato la morte nella stessa maniera,ovvero, con colpi sulla testa  . Tuttavia, le brevi e profonde crepe nei crani sembravano essere il risultato non di armi, ma piuttosto di qualcosa di arrotondato. I corpi avevano anche solo ferite sulla testa e sulle spalle come se i colpi provenissero direttamente dall’alto. Cosa li aveva uccisi tutti?

Tra le donne dell’Himalaya c’è una canzone folk antica e tradizionale. I testi descrivono una dea così arrabbiata con gli stranieri che hanno contaminato il suo santuario di montagna che ha fatto piovere la morte su di loro scatenando una grandine di sassi “dure come il ferro” giu dal cielo. Dopo molte ricerche e considerazioni, la spedizione del 2004 è giunta alla stessa conclusione. Tutte le 200 persone sono morte a causa di una grandinata improvvisa e molto violenta.

Intrappolata nella valle senza un posto dove nascondersi o cercare riparo, le migliaia di chicchi di grandine “duri come il ferro” di dimensioni di una palla da cricket [circa 23 centimetri] provocarono la bizzarra morte improvvisa dei viaggiatori. I resti rimasero nel lago per 1.200 anni fino alla loro scoperta.


Like it? Share with your friends!

146 shares

Commenti

Commenti

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds