Il segreto dei Rettiliani

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Il segreto dei Rettiliani

Cosa avvenne, in realtà, 65 milioni di anni fa, quando i dinosauri scomparvero dalla faccia del pianeta? In base alle teorie ufficiali, la causa dell’improvvisa estinzione dei grandi rettili fu dovuta all’impatto di un asteroide con la Terra. Ma è davvero questa la verità o si tratta solamente di una semplice e rapida spiegazione dettata dalla politica di depistaggio ed insabbiamento? Sicuramente, nessuno oserebbe discutere tale ipotesi, poichè nessuno sarebbe in grado di trovare una soluzione migliore alla risoluzione del problema. Ma se, anche per un solo istante, si provasse a mettere in dubbio la scienza ufficiale, ci si accorgerebbe che, in effetti, non tutti i pezzi del puzzle s’incastrano come dovrebbero.
In primo luogo, nessuna prova definitiva è stata mai trovata della caduta dell’asteroide, nemmeno il misterioso cratere che un oggetto di simili dimensioni avrebbe dovuto lasciare in eredità al pianeta. Al contrario, cicatrici del genere sono chiaramente visibili nella zona di Tunguska, in Siberia, o in Canada. In secondo luogo, esistono svariate statuine, scolpite dai popoli mesopotamici, raffiguranti esseri dai tratti chiaramente non umani, ma molto più vicini a quelli dei rettili.
Non è raro, nella storia delle antiche civiltà, imbattersi in figure, per così dire, aliene, ma il fatto ancora più eclatante è che di tali esseri parlano anche i testi sacri di diverse religioni. Tutto ciò sembrerebbe dar vita ad un rebus inestricabile, ove mille e più strade si biforcano, ognuna conducente ad una propria realtà. Tuttavia, sebbene la vera conoscenza sia ancora moltolontana, un barlume di luce, di tanto in tanto, rischiara la coltre di fumo nella quale si va camminando. Ed è proprio quello che si è verificato nel 1999 in una casa, situata nelle vicinanze di una città nel sud della Svezia.
Quella che segue è soltanto una parte dell’intervista rilasciata da una Rettiliana ad un giovane universitario il giorno 16 Dicembre 1999. Il testo integrale è reperibile a questo link
L’uomo afferma di aver parlato per oltre tre ore con la sua interlocutrice e di aver trascritto la conversazione su ben 49 pagine, oltre ad averla registrata su alcuni nastri. Sfortunatamente, però, gli è impossibile rendere pubblico il materiale, in quanto non avrebbe ricevuto il consenso da parte della Rettiliana.
D: Prima di tutto, chi siete e cosa siete? Siete una specie extraterrestre o le vostre origini possono essere trovate su questo pianeta?

Il segreto dei Rettiliani

R: Come puoi vedere con i tuoi occhi, non sono un essere umano come te e ad essere onesta non sono neanche un vero e proprio mammifero (nonostante il mio corpo abbia delle parti simil-mammifere, risultato dell’evoluzione). Sono un essere rettiliano femmina, appartenente ad una razza rettiliana molto antica. Noi siamo i terrestri originali e viviamo in questo pianeta da milioni di anni. Siamo menzionati nei vostri scritti religiosi come la vostra Bibbia Cristiana e molte delle antiche tribù umane erano a conoscenza della nostra presenza e ci hanno trattato come divinità, come per esempio gli Egiziani, gli Inca e molte altre antiche tribù. La vostra religione Cristiana ha frainteso il nostro ruolo nella vostra creazione, così siamo stati menzionati come “serpenti malvagi” nelle vostre scritture. Questo è sbagliato. La vostra razza è stata geneticamente modificata da alieni, e noi abbiamo avuto un ruolo più o meno passivo in tutta questa faccenda di evoluzione acellerata. Devi sapere (qualche vostro scienziato è già arrivato a supporlo) che la tua specie si è evoluta in maniera troppo veloce per essere un processo naturale, in a malapena 2-3 milioni di anni. Questo è assolutamente impossibile, perchè l’evoluzione è un processo molto più lento quando è naturale, ma non l’avete ancora capito. La vostra creazione è stata artificiale, dovuta alla ingegneria genetica, ma non da parte nostra ma da parte di una razza aliena. Se tu mi chiedi se sono extraterrestre, devo risponderti di no. Noi siamo nativi terrestri. Abbiamo avuto ed abbiamo ancora qualche colonia nel sistema solare, ma siamo originari di questo pianeta. Infatti questo è il nostro pianeta, non il vostro. Non è mai stato vostro.
D: Puoi dirmi il tuo nome?
R: Difficile, perchè la vostra lingua umana non è in grado di pronunciarlo in maniera corretta (ed una errata pronuncia dei nostri nomi è una cosa molto offensiva per molti individui della mia specie). Il nostro linguaggio è molto diverso dal vostro. (…) Chiamami “Lacerta”, questo è il nome che generalmente uso quando sono tra umani e parlo con loro.
D: Qual’è il tuo compito? Hai un un “lavoro” come noi?
R: Per dirlo con le vostre parole, sono una curiosa studentessa delle attitudini sociali della vostra specie. Ecco perchè ho rivelato la mia vera natura a E.F. (un amico del giovane N.D.R.) e a te. (…) Mi interessa vedere come la vostra specie reagirà se renderai pubblica la verità che ti sto per rivelare. Sono abbastanza sicura che tutti rifiuteranno di credere alle mie parole, ma spero di sbagliarmi, perchè avete bisogno di capire se volete sopravvivere per gli anni a venire.
D: Ho letto le informazioni che hai dato a E.F. su questo argomento, ma potresti darmi adesso una breve risposta: gli UFO sono oggetti volanti pilotati da extraterresti o appartengono alla vostra specie?
R: Qualcuno ha osservato alcuni UFO – come li chiami tu – appartenenti a noi, ma la maggior parte no. La maggioranza dei “misteriosi” oggetti volanti nel cielo non sono macchine tecnologiche ma principalmente una cattiva interpretazione di fenomeni naturali che i vostri scienziati non hanno capito (come getti di plasma spontanei nell’alta atmosfera). Ma comunque alcuni UFO sono navi reali appartenenti sia alla vostra specie (sopratutto alle vostre istituzioni militari) sia ad altre specie aliene sia a noi (ma solo una minoranza delle navi avvistate appartiene a noi perchè generalmente noi siamo molto attenti ai nostri movimenti nell’atmosfera, e abbiamo particolari sistemi per nasconderle). Se ti capita di leggere un rapporto su un avvistamento di un oggetto cilindrico sigaroforme dal colore grigio metallico e dalla lunghezza di – ce ne sono di diversi tipi – diciamo tra i 20 e i 260 dei vostri metri e se questo oggetto ha emesso un ronzio profondo, e se c’erano 5 luci rosse sopra la superficie metallica (una di sopra, una al centro, due alla base) allora è probabile che qualcuno di voi abbia avvistato una delle nostre navi e questo vuol dire che o c’è stato un difetto o che qualcuno di noi non è stato abbastanza cauto. Abbiamo anche una piccolissima flotta di navi discoidali, ma questo tipo di UFO solitamente appartiene a razze aliene. Gli UFO triangolari generalmente appartengono alle vostre stesse istituzioni militari, ma usano una tecnologia straniera per costruirli. Se vuoi davvero provare a vere una delle nostre navi, dovresti dare una occhiata ai cieli Artici, l’Antartide e le parti interne dell’Asia (sopratutto nelle montagne).

Il segreto dei Rettiliani

D: Puoi dirmi qualcosa riguardo la storia naturale e l’evoluzione della tua specie? Quanti anni ha la tua specie? Vi siete evoluti dai rettili primitivi così come l’umanità si è evoluta dalle scimmie?
R: Oh, questa è una storia molto lunga e complessa e suonerà certamente incredibile per te, ma è la verità. Tenterò di spiegarla in breve. Circa 65 milioni di anni fa, molti dei nostri antenati non avanzati della razza dei dinosauri morirono in un grande cataclisma globale. La ragione di questa distruzione non fu un disastro naturale – l’impatto di un asteroide come i vostri scienziati erroneamente credono – ma una guerra tra due gruppi alieni nemici che si svolse per la maggior parte nell’orbita e nelle alte atmosfere del vostro pianeta. Basandomi sulla nostra limitata conoscenza di quei giorni questa guerra globale fu la prima guerra aliena sul pianeta terra, ma sicuramente non fu l’ultima (ed una futura guerra arriverà presto, mentre una “guerra fredda” – come la chiameresti tu – tra gruppi alieni sta andando avanti da circa 73 anni nel vostro pianeta). I nemici in questa guerra vecchia di 65 milioni di anni erano due specie aliene avanzate, i cui nomi sono sempre non pronunciabili dalla vostra lingua. (…) Una razza era umanoide come la vostra specie (ma molto più antica) e proveniva da questo universo, da un sistema solare nella costellazione che voi chiamate “Procione” nelle vostre mappe attuali. L’altra specie – di cui non conosciamo molto – era una specie rettiliana, ma non hanno niente a che fare con la nostra specie, perchè noi ci siamo evoluti dai sauri locali senza influenze esterne (fatta eccezione per la manipolazione genetica che noi stessi ci siamo fatti con successo. Te ne parlerò successivamente). La specie rettiliana avanzata non proveniva da questo universo ma da… (…) Per usare un termine che forse riuscirai a capire: le altre specie non vengono da questo universo ma da un altra “bolla” nella schiuma dell’omniverso. Forse la chiameresti un altra dimensione, ma non è la giusta parola per descriverlo correttamente. (…) Il fatto che dovresti ricordare è che le specie avanzate sono in grado di “camminare” tra le bolle tramite l’utilizzo di – come la chiamereste voi – tecnologia quantica e qualche volta in particolari maniere tramite l’utilizzo della loro mente (la mia specie possiede anche delle abilità mentali avanzate rispetto a quelle della vostra specie, ma non siamo in grado di cambiare bolla/stringa senza la tecnologia, ma le altre specie attive in questo pianeta sono capaci di farlo e questo per voi sembra qualcosa come una magia così come lo è stato per i vostri antenati). Tornando alla vostra storia: la prima specie (gli umanoidi) raggiunsero la terra circa 150 anni prima dei rettiliani, e costruirono alcune colonie negli ex-continenti. C’era una grande colonia nel continente che oggi chiamate Antartide e un’altra nel continente che oggi chiamate Asia. Questa gente visse nel pianeta con dei sauri animali senza problemi. Quando la specie rettiliana avanzata arrivò nel sistema solare, i coloni umanoidi da “Procione” tentarono di comunicare pacificamente, ma senza successo e una guerra globale cominciò in pochi mesi. Devi capire che entrambe le specie erano interessate a questo giovane pianeta, non per la sua biologia e per le sue specie non avanzate, ma solo per una ragione: materie prime, sopratutto il rame. Per capire ciò, dovresti sapere che il rame è un materiale molto importante per alcune specie avanzate (anche oggigiorno) perchè è – assieme ad alcuni materiali instabili – capace di produrre altri elementi stabili se induci un alto campo elettromagnetico nell’angolo giusto con un campo radioattivo nucleare per produrre un intersecarsi di campi fluttuanti. La fusione del rame con altri elementi in una simile camera con campo magnetico/radioattivo può produrre un campo di forza di natura speciale molto utile per vari scopi tecnologici. (…) Entrambe le specie volevano il rame del Pianeta Terra e per questa ragione combatterono una guerra non molto lunga nello spazio e nell’orbita. La specie umanoide sembrava averla vinta inizialmente, ma nella battaglia finale i rettiliani decisero di utilizzare una strana arma sperimentale – uno speciale tipo di bomba a fusione capace di distruggere le forme di vita nel pianeta ma non le preziose materie prime ed il rame. La bomba fu sparata dallo spazio e fu fatta detonare nel punto del pianeta che voi chiamate “America Centrale”. Essendo detonata nell’oceano, produsse una imprevedibile fusione con l’idrogeno e l’effetto fu molto più forte di quanto i rettiliani si aspettassero. Radiazioni mortali, una sovraproduzione di fusione-ossigeno, pioggia radioattiva e un “inverno nucleare” di circa 200 anni fu il risultato. La maggior parte degli umanoidi rimasero uccisi e i rettiliani persero il loro interesse verso il pianeta per ragioni sconosciute anche a noi – forse a causa delle radiazioni. il pianeta Terra rimase abbandonato a se stesso ancora una volta e gli animali della superficie morirono. Ma comunque, un risultato della bomba a fusione fu la pioggia nucleare di diversi elementi e la creazione di nuovi materiali durante il processo di fusione ed uno di questi materiali fu l’Iridio. Gli scienziati umani oggi vedono l’alta concentrazione di Iridio nel suolo come una prova dell’impatto di un asteroide che uccise i dinosauri. (…) La maggior parte dei dinosauri morì (…) Nonostante il cataclisma, alcune specie furono in grado di sopravvivere: i pesci (come gli squali), gli uccelli, dei piccoli raccapriccianti mammiferi (i vostri antenati), vari rettili come i coccodrilli…e vi era uno speciale tipo di piccoli ma avanzati dinosauri che si svilupparono con l’ultimo grande animale – rettili come la specie che voi chiamate Tirannosauri. Questo nuovo rettile camminava su due gambe ed assomigliava un po’ alla vostra ricostruzione di Iguanodonte (si è originato da questa famiglia) ma era più piccolo (circa 1.50 metri) con alcune caratteristiche umanoidi, una struttura ossea cambiata, un teschio ed un cervello più grande, una mano con un pollice che era in grado di prendere le cose, un organismo e una digestione differente sviluppati nel centro della testa come i vostri occhi e, la cosa più importante, una nuova e migliore struttura cerebrale. Questo era il nostro diretto antenato. Vi sono alcune teorie su come le radiazioni di questa bomba abbiano preso parte nella mutazione dell’organismo di questa nuova specie, ma non è stato provato. Non di meno, questo piccolo dinosauro simil-umanoide si è evoluto durante i seguenti 30 milioni di anni (come ho detto precedentemente, una specie ha bisogno generalmente di molto tempo per evolversi a differenza di quanto credete voi, sempre che l’evoluzione non venga indotta artificialmente come nel vostro caso) da un animale ad un essere più o meno pensante. (…) Ebbene, la natura non fu molto amichevole nei nostri confronti e per quanto ne sappiamo delle 27 sub-specie se ne estinsero 24 tra guerre ed evoluzione (…) 50 milioni di anni dopo la guerra e dopo la fine dei Dinosauri, soltanto tre specie rettiliane avanzate (ormai tecnologiche) rimasero in questo pianeta con tutti gli altri animali minori. Attraverso l’incrociarsi naturale ed artificiale queste tre specie si unirono in una unica specie rettiliana ed attraverso la scoperta delle manipolazioni genetiche, fummo capaci di eliminare dalla nostra struttura genetica quei geni responsabili della tendenza alla divisione. Basandoci sulla nostra storia e sulle nostre credenze, quello fu il tempo in cui la nostra razza rettiliana finale – così come mi vedi oggi – fu creata dall’uso della ingegneria genetica. Questo avvenne circa 10 milio
ni di anni fa e la nostra evoluzione si è fermata più o meno a questo punto (…) 10 milioni di anni fa i piccoli mammiferi cominciarono a crescere ed a scendere dagli alberi (ancora una volta a causa del cambio di clima, sopratutto nel cosidetto continente Africano). Ma cominciarono ad evolvere molto lentamente, cosa normale per un mammifero (…) Ma gli eventi si svolsero in maniera differente (…) Circa 1,5 milioni di anni fa, un altra specie aliena arrivò sulla Terra (Fu sorprendentemente la prima specie da circa 60 milioni di anni. Questo suonerebbe ancora più sorprendente per te se sapessi quante specie differenti sono qui oggi). L’interesse di queste specie umanoidi – li chiamereste “Illojim” – non era verso le materie prime ed il rame, ma con nostra grande sorpresa erano le specie non avanzate di scimmie-umanoidi. Nonostante la nostra presenza sul pianeta, gli alieni decisero di “aiutare” le scimmie ad evolversi un pò più velocemente, per servirli in un futuro come una specie di razza-schiava nelle guerre a venire. Il destino della vostra specie non era di grande importanza per noi, ma non ci piaceva la presenza di questi “Illojim” nel nostro pianeta e a loro non piaceva la nostra presenza nel loro nuovo pianeta “zoo” e quindi la vostra sesta e settima creazione fu la ragione per una guerra tra noi e loro. Per esempio puoi leggere di quella guerra in parte in quel libro che voi chiamate “Bibbia”, descritta in maniera molto strana. La verità è una storia molto diversa e difficile. (…)
D: Capisco. Ma ho un altra domanda. Hai menzionato molti fatti riguardo la vecchia guerra tra alieni 65 milioni di anni fa. Questo accadde molto tempo prima che la tua specie divenisse realmente intelligente (per quanto abbia capito). Come fate a sapere così tante cose circa quella “prima guerra” e circa l’evoluzione della vostra specie?

Il segreto dei Rettiliani

Il segreto dei Rettiliani
Il segreto dei Rettiliani

R: Questa è una buona domanda (sicuramente migliore della precedente) e non ti ho dato sufficienti spiegazioni. La nostra conoscenza circa la prima guerra proviene completamente da un antico artefatto, che fu trovato circa 16.000 anni fa dai nostri archeologi nel continente che adesso chiamate Nord America. Trovarono una lastra rotonda dal diametro di circa 47 dei vostri centimetri. La lastra era fatta da un materiale magnetico sconosciuto anche per noi e dentro questa piastra vi era un altra piastra di cristallo più piccola che conteneva un enorme ammontare di informazioni codificate nella struttura molecolare del cristallo. Questa “piastra di memoria” fu creata già 65 milioni di anni fa dagli ultimi esseri umani da “Procione” sopravvissuti alla bomba, ma quando l’abbiamo trovata era perfettamente intatta. I nostri scienziati furono in grado di codificare i messaggi e i dati così potemmo sentire per la prima volta gli eventi che accaddero nel lontano passato e che condussero all’estinzione dei dinosauri. La piastra conteneva una descrizione dettagliata di entrambe le specie (ma parlava di più degli umanoidi) e degli eventi e delle armi, inclusa la bomba a fusione. Conteneva anche una descrizione degli animali e dei sauri sulla terra, inclusa la specie dei nostri antenati non ancora intelligenti. Il resto della nostra conoscenza sulla nostra evoluzione proviene dagli scheletri e dalla lettura e la codifica/decodifica del nostro DNA. Vedi, noi conosciamo la verità sulle nostre radici da circa 16.000 anni. Prima di quel periodo, avevamo una idea più religiosa circa la nostra creazione.
D: Hai parlato di scheletri di membri della tua specie. Come è possibile che scienziati umani non abbiano trovato traccia di voi e dei vostri antenati se realmente avete vissuto in questo pianeta per così tanto tempo? Abbiamo trovato molti scheletri di dinosauri primitivi, ma nessuno di esseri rettiliani avanzati con un teschio ed un cervello grande e con mani con pollici come hai descritto prima.
R: Si che lo avete fatto. Ma i vostri “grandi” scienziati non sono stati capaci di ricostruire gli scheletri completamente, perchè la loro intenzione era quella di costruire rettili animali, non esseri intelligenti. Ti metteresti a ridere se sapessi quanti scheletri di dinosauri (specialmente quelli piccoli) nei vostri musei sono costruzioni totalmente sbagliate di esseri mai esistiti, perchè avete usato diverse ossa che in realtà non coincidevano l’una con l’altra e qualche volta avete costruito ossa artificiali se qualcosa mancava per costruire un “animale” sauriano. Molti dei vostri scienziati sono a conoscenza di questo problema, ma non lo rendono pubblico perchè non sono in grado di dare spiegazioni e continuano a dire che le ossa originali semplicemente non sono state trovate e quelle artificiali sono corrette. Molte nostre ossa sono state usate per ricostruire l’Iguanodonte, per esempio le mani con il pollice visibile (guarda un Iguanodonte in un museo e vedrai che ho ragione.) Uno scienziato nel paese che voi chiamate Stati Uniti ha ricostruito quasi correttamente uno scheletro della nostra specie qualche anno fa, ma il governo locale (che è parzialmente a conoscenza della nostra esistenza) gli confiscò la ricostruzione. Dato che oggi (e da migliaia di anni) viviamo quasi completamente sottoterra, non troverai nessun cadavere o scheletro appartenente a noi.
D: Hai menzionato da poco che tu usi il nome “Lacerta” quando sei tra umani e che ti piace stare nella luce del sole nella superficie della terra. Ma come puoi stare tra gli umani? Non sei come noi, quindi chiunque noterebbe che tu appartieni ad una altra specie. Perchè nessuno ha mai visto e descritto un essere come te se la tua specie ha vissuto sin dalla nostra “creazione” nello stesso pianeta. Puoi darmi una spiegazione?
R: Prima di tutto, la mia specie è stata ovviamente vista e descritta (e venerata) molte volte nel vostro passato primitivo, per esempio nelle vostre scritture religiose come la vostra Bibbia Cristiana. Puoi trovare descrizioni ed anche semplici disegni di noi anche nella parte nord del continente Americano in vari templi. I cosiddetti “saggi” dall’India e dalle montagne Asiatiche hanno descritto la nostra specie molte volte nelle scritture, così come hanno fatto altri “saggi” dal continente Africano. Credo che siamo la specie non-umana più menzionata (a parte forse gli “Ilojiim”) nella vostra storia. (…) Quando siamo nella superficie e incontriamo esseri umani (anche se in gruppi – non fa differenza. Tutte le vostre menti sono come una mente sola) siamo in grado di “toccare” la loro mente ed indurre per via telepatica il comando “Vedici come esseri della vostra stessa specie” e il debole cervello umano accetterà l’ordine senza rifiutarsi e loro ci vedranno (nonostante il nostro aspetto rettiliano) come normali umani. L’ho fatto numerose volte e voi deboli umani generalmente mi vedete come una attraente donna dai capelli castani, perchè io ho creato questa speciale “immagine mimetica” nella mia mente molti anni fa e posso indurla nelle vostre menti senza problemi. (…) Nella vostra coscienza è presente uno speciale interruttore (“Vedici come siamo in realtà / Vedici come noi vogliamo che tu ci veda”) che è stato piazzato dagli “Illojim” quando crearono la vostra razza e noi possiamo usare questo interruttore per convincervi di stare guardando umani quando in realtà state guardando noi (anche altri alieni utilizzano questo interruttore). È più semplice di quanto pensi. Quando ci sono incontri tra la vostra razza e alieni che sembrano esattamente come voi, questi alieni hanno usato questo interruttore e qualche incontro con alieni simil-umani possono essere spiegati come incontri con esseri della mia specie). Quando ho incontrato E.F. per la prima volta, lui stesso mi vide come una normale donna umana e ricordo che fu realmente spaventato e shockato quando gli rivelai la mia vera natura.

Il segreto dei Rettiliani

D: Quanti specie aliene sono attive sulla terra in questo momento?
R: Per quanto ne sappiamo 14 specie. Undici da questo universo, due da altre “bolle” e una molto avanzata da un piano completamente diverso. Non chiedermi i nomi, perchè praticamente tutti non sono pronunciabili per voi, otto di loro non sono pronunciabili neanche per noi. La maggior parte delle specie – sopratutto le più avanzate – vi stanno soltanto studiando come animali e non sono molto pericolose per voi e per noi e lavoriamo assieme ad alcuni di loro, ma tre specie sono ostili, compresa quella che era in contatto con alcuni vostri governi e scambiarono la loro tecnologia con il rame e altre cose importanti e che hanno tradito la vostra razza. C’è stata anche una “guerra fredda” tra due di queste razze ostili durante gli ultimi 73 anni e la terza specie sembrò essere la “vincitrice” in questa inutile lotta. Ci aspettiamo una guerra più “dura” tra loro e voi nel vicino futuro (direi nei prossimi 10 o 20 anni) e siamo preoccupati circa questi sviluppi. Ultimamente ci sono state dicerie a proposito di una nuova, quindicesima specie approdata sulla terra solo da 3 o 4 anni, ma non sappiamo nulla circa le loro intenzioni e non siamo ancora in contatto con loro. Forse le dicerie sono sbagliate.
D: Cosa vogliono le razze aliene ostili?
R: Diverse materie prime, incluso il rame per la loro tecnologia, la vostra acqua (o per meglio dire l’idrogeno nella vostra acqua, che è una fonte di energia nei processi avanzati di fusione) e certi elementi chimici nella vostra aria. Inoltre, due di queste specie sono anche interessate al vostro corpo, ai vostri tessuti e al vostro sangue, perchè la loro struttura genetica è difettosa a causa di una cattiva evoluzione e a causa delle radiazioni (per quanto ne sappiamo) e tentano di fare degli incroci più compatibili tra voi e loro usando fertilizzazioni artificiali e uteri artificiali. (…)
D: Questa è la fine della intervista. Vuoi lasciare un ultimo messaggio?
R: Aprite gli occhi e guardate. Non credete solo alla vostra storia sbagliata, ai vostri scienziati e ai vostri politici. Alcuni di loro conoscono la verità su molte cose, ma non informano l’opinione pubblica per evitare panico e confusione. Io penso che la vostra specie non sia così male come pensano alcuni della mia specie, e sarebbe davvero un dispiacere assistere alla vostra fine. Questo è tutto quello che posso dire. Osservate il vostro mondo e forse vedrete la verità – o forse no. La vostra specie è ignorante.
Articolo realizzato grazie al dossier “Esseri alieni vivono sottoterra. Discendono dai rettili”, presente sul sito http://www.croponline.org.

fonte 2012 Project

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti sta piacendo questo articolo? Per favore condividilo

close-link

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?