Il SETI scopre 72 segnali radio da una galassia lontana

Il SETI scopre 72 segnali radio da una galassia lontana seti

Dopo aver analizzato 400 terabyte utilizzando un’intelligenza artificiale, gli astronomi del SETI scoprono la presenza di 72 segnali radio.

Conosciuti come “Fast Radio Bursts“, questi potenti segnali sono esplosioni di onde radio che, nonostante la brevissima durata (pochi millisecondi) riescono a generare un energia pari a quella del sole.

La galassia di origine è FRB 12102, che si trova a circa tre miliardi di anni luce dalla Terra.

Gli scienziati suggeriscono che queste misteriose esplosioni vengono prodotte dallo scontro di due stelle di neutroni, ma qualcuno ha avanzato l’ipotesi che dietro a questi segnali ci sia una forma di tecnologia aliena avanzata.

Loading...

La scoperta di questi segnali è stata realizzata dai ricercatori dell’Università della California, a Berkeley, grazie ad uno studio che ha previsto l’utilizzo di un algoritmo AI utilizzato per replicare i vari processi manuali normalmente utilizzati dai ricercatori per studiare questi fenomeni.

Questi risultati suggeriscono che potrebbe esserci un gran numero di segnali aggiuntivi che mancano ai nostri attuali algoritmi e dimostrano chiaramente la potenza di applicare le moderne analisi dei dati e gli strumenti di intelligenza artificiale alla ricerca astronomica, ha dichiarato Bill Diamond, Presidente e CEO del SETI Institute.

L’applicazione di queste tecniche nella ricerca di prove delle tecnologie ET, o tecnosignature, è incredibilmente convincente, oltre ad affrontare i fenomeni allettanti degli FRB.

La tecnologia utilizzata per gli studi astronomici avanza e migliora anno in anno. che sia sempre più vicina la risposta alla domanda che da sempre ci poniamo…Siamo soli nell’Universo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nuovo Universo
Unisciti ai nostri feed per ricevere automaticamente le ultime notizie e informazioni.