La città in cui gli dei giganti si stabilirono

1 min


150 shares

La città in cui gli dei giganti si stabilirono

Miti e leggende ci parlano dell’esistenza dei giganti

Le leggende azteche spiegano, tra molte altre cose, come la Grande Piramide di Cholula e la città degli dei Teotihuacán non sono state costruiti da uomini, ma da giganti. Uno di questi giganti fu chiamato Xelhua e visse durante il periodo dell’alluvione universale.

Se diamo un’occhiata alla mitologia azteca troveremo un tesoro nascosto di storie incredibili e resoconti affascinanti di un’epoca in cui i giganti dominavano la Terra. La mitologia azteca, come molte altre mitologie in tutto il mondo, menziona come migliaia di anni fa i giganti camminarono sulla Terra.

Secondo l’antica mitologia azteca, l’antico complesso di Cholula e specialmente la costruzione della piramide fatta di terra vengono attribuite a Xelhua. Secondo la mitologia, nei tempi antichi la Terra era abitata da giganti, ma si sarebbero estinti dopo un massiccia alluvione.

Xelhua, che sopravvisse all’inondazione, costruì quello che ora conosciamo come Cholula, che è il più grande sito archeologico del mondo antico, così come la più grande piramide di quel periodo. Xelhua, voleva costruire una struttura massiccia così alta da raggiungere il cielo.

Loading...

La città in cui gli dei giganti si stabilirono

Ma Tonacatecuhtli, padre di tutti gli dei, Creatore e Dio della fertilità, vide questo come un’offesa. Lanciò una pietra dal paradiso uccidendo molti costruttori e causando l’arresto della costruzione.

Il paese di Anahuac era abitato da giganti, che morirono nel diluvio, o secondo la leggenda, furono trasformati tutti in pesci, tranne sette, che fuggirono nelle caverne. Quando le acque si calmarono, uno dei giganti con il soprannome di El Arquitecto, andò a Cholula.

Oggi, la Grande Piramide Cholula è per lo più coperta da una chiesa cattolica costruita dai conquistadores che, senza saperlo, hanno eretto la struttura su quella che sarebbe la più grande piramide sulla Terra.

Un’illustrazione nativa del tempio di Cholula rappresenta nobili e signori . Ed è qui che conservano i loro documenti, lo specchio del loro passato e la storia dei loro antenati, che per paura di un’inondazione hanno costruito questo luogo come un rifugio per la possibilità di ricorrere a tale calamità.

Originariamente pubblicato su ufo-spain.com


Like it? Share with your friends!

150 shares

Commenti

Commenti

Choose A Format
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds