La confessione di Ben Rich prima di morire: “Gli extraterrestri sono reali”

La confessione di Ben Rich prima di morire: “Gli extraterrestri sono reali”

Il posto più anomalo sulla terra: il misterioso triangolo dei grandi laghi (video)
Ufolofo Corrado Malanga
Tra 60 giorni tutta la verità sugli Alieni

La confessione di Ben Rich prima di morire: “Gli extraterrestri sono reali”

Ben Rich, direttore generale della lockheed Skunk Works, ha ammesso in una confessione sul suo letto di morte che gli extraterrestri sono reali e che i militari americani viaggiano tra le stelle.

Secondo l’articolo pubblicato sul numero di maggio 2010 del Muflon Ufo Journale, Ben Rich, il padre del Stealth Fighter-Bomber ed ex capo della Lockheed Skunkworks, ha rivelato che gli extraterrestri sono reali e che i militari americani viaggiano tra le stelle. Quello che ha detto potrebbe sembrare una novità, ma questa rivelazione risale a prima della sua morte avvenuta nel Gennaio del 1995. Le sue dichiarazioni hanno contribuito a dare credibilità ai rapporti che sostengono che i militari americani siano in possesso di mezzi volanti che imitano i veicoli alieni, ma queste tecnologie sono chiuse a chiave dentro progetti oscuri. Lavorò alla Skunkworks (L’ente per la ricerca e lo sviluppo dei progetti segreti della NASA), insieme a circa cinquanta ingegneri e progettisti veterani e da un centinaio di macchinisti esperti e operai

“Il nostro forte era costruire velivoli tecnologicamente avanzati di piccole dimensioni e dalle alte prestazioni per missioni top secret. Ora noi abbiamo la tecnologia per andare a prendere gli ET a casa. No, non occorre una vita per farlo e dovete capire che non conquisteremo le stelle usando la propulsione chimica. In secondo luogo dobbiamo sviluppare una nuova tecnologia di propulsione”.

Il Dr Ben R. Rich alla Skunk Works della Lockheed confermò che:

1 – “Ci sono due tipi di UFO – quelli che abbiamo realizzato noi e quelli che loro fanno volare. Parte delle nostre conoscenze le abbiamo apprese su cio’ che abbiamo trovato sul luogo degli incidenti e abbiamo ricevuto alcuni doni. Il Governo sapeva e fin dal 1969 prese parte attiva nella gestione di tali informazioni.

2 – “Quasi tutti i progetti aerospaziali “Biomorfici” erano ispirati all’astronave di Roswell, dal Blackbird SR-71 di Kelly sino agli attuali droni, UCAV e velivoli spaziali”.

3 – Era opinione di Ben Rich che al pubblico non andasse raccontato (degli UFO e degli extraterrestri). Credeva che non avrebbe potuto gestire la verità, mai. Solo negli ultimi mesi cominciò a credere che “il gruppo internazionale di direttori” rappresentava un problema ben più grave della presenza di visitatori di un altro mondo.

Il Dr. Ben R. Rich presenziò alla conferenza pubblica degli ingegneri e progettisti aerospaziali nel 1993 prima dell’aggravarsi della malattia e che in quella occasione affermò, in presenza del Direttore del MUFON di Orange Country, Jan Harzan e di molti altri, che “Noi” (ossia il complesso militare/industriale degli Stati Uniti) eravamo in possesso della tecnologia per“viaggiare fra le stelle”.

Via: Non Siamo Soli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0
EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsEspañol