Inglese

La misteriosa porta sigillata dell’antico tempio Sree Padmanabhaswamy

La misteriosa porta sigillata dell’antico tempio Sree Padmanabhaswamy

La misteriosa porta del tempio Sree Padmanabhaswamy è protetta da due cobra enormi dipinti su di essa e non ha bulloni, serrature o qualsiasi altro mezzo d’ingresso.

Si dice che alloggia di ricchezza inimmaginabile, e può essere aperta solo da un elevato livello di “sadhu” “uomo buono”che ha familiarità con la conoscenza del canto un ‘GARUDA MANTRA‘.

Si ritiene che la porta che non ha bulloni, serrature o qualsiasi altro mezzo di entrata, è chiusa dalle onde sonore di un canto segreto perso nel tempo.

Preti Hindu dicono che attualmente un umano non è in grado di aprire questa porta eseguendo questi canti.

Si tratta di un tempio antico glorioso che detiene legittimamente il titolo come la più ricca istituzione e luogo di culto di qualsiasi genere nella storia registrata del mondo, con una stima $ 22 miliardi di dollari di oro e gioielli conservati in depositi sotterranei.

Il suo esterno dorato mostra solo una piccola porzione della sua vera gloria.

Situato a Thiruvananthapuram, Kerala, India, questo antico tempio Sree Padmanabhaswamy contiene 8 sotterranei di cui sono stati aperti ed esplorati soltanto 5.

Il tempio è uno dei 108 principali Divya Desams ( “Sacre Dimore”) in vaisnavismo, ed è glorificato nel Divya Prabandha. Curiosamente, non c’è un solo cenno storico che menziona la data esatta in cui il tempio è stato fondato.

Molti pezzi esistenti di letteratura Sangam tamil e della poesia, e anche le opere successive del IX secolo poeti-santi come Nammalvar, si riferiscono al Tempio e anche alle città che hanno pareti di oro puro.

Ma la caratteristica più impressionante e misteriosa del tempio è una camera nascosta custodita da due cobra massicci. Le leggende dicono che chiunque osi aprire la porta andrà incontro a situazioni disastrose.

Questa misteriosa porta è indicata come camera B.

Sei delle camere sono già state aperte, con un contenuto di circa $ 22 miliardi di dollari di oro in forma di diamanti, gioielli, utensili d’oro, armi, idoli d’oro, elefanti d’oro e collane di diamanti con un peso approssimativo di circa 500 kg, con una lunghezza di circa 5 metri, oltre a innumerevoli sacchi pieni di monete d’oro acquisiti da diverse parti del mondo.

Poi ancora innumerevoli sacchi di monete, abiti da cerimonia, inclusi 30 chili di gusci di cocco d’oro massiccio tempestati di rubini e smeraldi.

Molte persone ipotizzano che i contenuti nascosti all’interno della camera misteriosa, vanno ben oltre le ricchezze materialistiche, anche se l’oro, i diamanti ecc, mandano a pensare tutt’altro.

Si ritiene che se un ‘umano’ tenta di aprire la misteriosa Camera B senza usare l’unico mezzo di apertura che sarebbe il canto altamente sacro e potente ‘GARUDA MANTRAS‘, possibili catastrofi possono verificarsi intorno alle zone locali del tempio, con scenari apocalittici estendendosi in tutta l’India o anche nel mondo secondo gli astrologi vedici.

Secondo una stima fatta nel 2014, la Volta A del tempio conteneva 2.000 chili di monete d’oro, che risale a circa il 200 aC.

La misteriosa porta sigillata dell’antico tempio Sree Padmanabhaswamy

Si dice che Volta B del tempio può essere aperta solo da un elevato livello di ‘sadhu’ familiarità con la conoscenza del canto del ‘GARUDA MANTRA’. La porta non può essere aperta con qualsiasi mezzo da chiunque, e al momento, non c’è nessuno al mondo che possiede la ‘SIDDHA PURSHAS‘ altamente sacro e potente come il ‘GARUDA MANTRA’.

Si ritiene che al di là della camera B si trova un’altra camera interna nascosta.

Resoconti storici suggeriscono che esiste un’altra sala, costruita fuori dalle mura spesse fatte di oro massiccio dove il mistero esiste davvero, e contiene il più grande tesoro ancora da scoprire nella storia del mondo.

Inoltre, se diamo uno sguardo ad un libro intitolato Travancore; una guida per il visitatore (1933) di  Emily Gilchriest Hatch, troveremo racconti di persone che hanno cercato di aprire la misteriosa volta con risultati disastrosi.

Un gruppo di persone ha cercato di entrare nel 1931: i risultati? Sono dovuti fuggire per salvarsi la vita scoprendo un luogo infestato da cobra. Conti dal 1908 citano anche storie simili.

Oggi il tempio Sree Padmanabhaswamy è uno dei luoghi più protetti del pianeta, sorvegliato da metal detector, telecamere di sicurezza, e più di duecento guardie, alcuni dei quali sono dotati di armi pesanti.

Via: Non Siamo Soli

Via
Non Siamo Soli
Tags

Nuovo Universo

Appassionato di spazio, alieni e misteri, ho deciso di creare questo Web/Blog sperando che possa dilettarvi nella lettura.

Related Articles

1 thought on “La misteriosa porta sigillata dell’antico tempio Sree Padmanabhaswamy”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La misteriosa porta sigillata dell’antico tempio Sree Padmanabhaswamy

La misteriosa porta del tempio Sree Padmanabhaswamy è protetta da due cobra enormi dipinti su di essa e non ha bulloni, serrature o qualsiasi altro mezzo d’ingresso.

Si dice che alloggia di ricchezza inimmaginabile, e può essere aperta solo da un elevato livello di “sadhu” “uomo buono”che ha familiarità con la conoscenza del canto un ‘GARUDA MANTRA‘.

Si ritiene che la porta che non ha bulloni, serrature o qualsiasi altro mezzo di entrata, è chiusa dalle onde sonore di un canto segreto perso nel tempo.

Preti Hindu dicono che attualmente un umano non è in grado di aprire questa porta eseguendo questi canti.

Si tratta di un tempio antico glorioso che detiene legittimamente il titolo come la più ricca istituzione e luogo di culto di qualsiasi genere nella storia registrata del mondo, con una stima $ 22 miliardi di dollari di oro e gioielli conservati in depositi sotterranei.

Il suo esterno dorato mostra solo una piccola porzione della sua vera gloria.

Situato a Thiruvananthapuram, Kerala, India, questo antico tempio Sree Padmanabhaswamy contiene 8 sotterranei di cui sono stati aperti ed esplorati soltanto 5.

Il tempio è uno dei 108 principali Divya Desams ( “Sacre Dimore”) in vaisnavismo, ed è glorificato nel Divya Prabandha. Curiosamente, non c’è un solo cenno storico che menziona la data esatta in cui il tempio è stato fondato.

Molti pezzi esistenti di letteratura Sangam tamil e della poesia, e anche le opere successive del IX secolo poeti-santi come Nammalvar, si riferiscono al Tempio e anche alle città che hanno pareti di oro puro.

Ma la caratteristica più impressionante e misteriosa del tempio è una camera nascosta custodita da due cobra massicci. Le leggende dicono che chiunque osi aprire la porta andrà incontro a situazioni disastrose.

Questa misteriosa porta è indicata come camera B.

Sei delle camere sono già state aperte, con un contenuto di circa $ 22 miliardi di dollari di oro in forma di diamanti, gioielli, utensili d’oro, armi, idoli d’oro, elefanti d’oro e collane di diamanti con un peso approssimativo di circa 500 kg, con una lunghezza di circa 5 metri, oltre a innumerevoli sacchi pieni di monete d’oro acquisiti da diverse parti del mondo.

Poi ancora innumerevoli sacchi di monete, abiti da cerimonia, inclusi 30 chili di gusci di cocco d’oro massiccio tempestati di rubini e smeraldi.

Molte persone ipotizzano che i contenuti nascosti all’interno della camera misteriosa, vanno ben oltre le ricchezze materialistiche, anche se l’oro, i diamanti ecc, mandano a pensare tutt’altro.

Si ritiene che se un ‘umano’ tenta di aprire la misteriosa Camera B senza usare l’unico mezzo di apertura che sarebbe il canto altamente sacro e potente ‘GARUDA MANTRAS‘, possibili catastrofi possono verificarsi intorno alle zone locali del tempio, con scenari apocalittici estendendosi in tutta l’India o anche nel mondo secondo gli astrologi vedici.

Secondo una stima fatta nel 2014, la Volta A del tempio conteneva 2.000 chili di monete d’oro, che risale a circa il 200 aC.

La misteriosa porta sigillata dell’antico tempio Sree Padmanabhaswamy

Si dice che Volta B del tempio può essere aperta solo da un elevato livello di ‘sadhu’ familiarità con la conoscenza del canto del ‘GARUDA MANTRA’. La porta non può essere aperta con qualsiasi mezzo da chiunque, e al momento, non c’è nessuno al mondo che possiede la ‘SIDDHA PURSHAS‘ altamente sacro e potente come il ‘GARUDA MANTRA’.

Si ritiene che al di là della camera B si trova un’altra camera interna nascosta.

Resoconti storici suggeriscono che esiste un’altra sala, costruita fuori dalle mura spesse fatte di oro massiccio dove il mistero esiste davvero, e contiene il più grande tesoro ancora da scoprire nella storia del mondo.

Inoltre, se diamo uno sguardo ad un libro intitolato Travancore; una guida per il visitatore (1933) di  Emily Gilchriest Hatch, troveremo racconti di persone che hanno cercato di aprire la misteriosa volta con risultati disastrosi.

Un gruppo di persone ha cercato di entrare nel 1931: i risultati? Sono dovuti fuggire per salvarsi la vita scoprendo un luogo infestato da cobra. Conti dal 1908 citano anche storie simili.

Oggi il tempio Sree Padmanabhaswamy è uno dei luoghi più protetti del pianeta, sorvegliato da metal detector, telecamere di sicurezza, e più di duecento guardie, alcuni dei quali sono dotati di armi pesanti.

Via: Non Siamo Soli

Via
Non Siamo Soli
Tags

Nuovo Universo

Appassionato di spazio, alieni e misteri, ho deciso di creare questo Web/Blog sperando che possa dilettarvi nella lettura.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker