La NASA ammette che sta spruzzando Litio nell’atmosfera

0 134

La NASA ammette che sta spruzzando Litio nell’atmosfera
La NASA ammette che sta spruzzando Litio nell’atmosfera

Se osserviamo la nostra banda dello spettro, vediamo che realmente è molto piccola, quello che percepiamo con i nostri cinque sensi è ben poco, eppure c’è molto di più. Quando ho scritto il mio libro, primo di tutto volevo eliminare del tutto questa ridicola idea che le chemtrails sono una teoria della cospirazione.  Volevo anche dimostrare che le chemtraails e l’HAARP lavarono insieme ed hanno bisogno l’uno dell’altro.
Gli esperimenti sono stati un grande successo per l’esercito.
Hanno potuto vedere come si potevano realizzare le altre agende, ed ora abbiamo riscaldamenti della ionosfera in tutto il mondo, e di fatto non solo li abbiamo fissi ma anche mobili, ed abbiamo anche una grande quantità di NEXRAD, o installazioni radar di ultima generazione nelle basi militari di tutto il mondo.
Quindi ciò che realmente si sta installando adesso attraverso delle chemtrails e dell’HAARP, che è uno strumento globale, non pensiamo solo all’Alaska, è una barriera spaziale. La cosa interessante di tutti gli strumenti globali è il modo in cui lavorano insieme.
Hanno bisogno di una rete sulla quale possono sviluppare le loro operazioni, sia meteorologiche, belliche o di qualsiasi altro tipo, dirette ad individui, a città intere o a piccole nazioni.  Quello che serviva, ed era specialmente per questa rete di barriere spaziali che chiamo ‘blocco del pianeta’, era ionizzare la nostra atmosfera e mantenerla ionizzata. Dunque un’atmosfera ionizzata significa che la sua batteria è pronta, che è elettrica che è ben preparata per qualsiasi operazione militare che potrebbe esserci, includendo comunicazioni ed altre cose.
La NASA ammette che sta spruzzando Litio nell’atmosfera
La NASA ammette che sta spruzzando Litio nell’atmosfera

Ricordo molto bene quando l’Iran soffrì una siccità 3 o 4 anni fa, che paralizzò seriamente il paese. Dissero chiaramente che si trattava di una guerra meteorologica degli Stati Uniti.
È un modo di forzare i paesi all’obbedienza. È una forma per minacciarli affinché accettino certi programmi. È anche un modo di guadagnare soldi e questo ha a che vedere con derivati climatici. Adesso abbiamo un termine per descrivere quello che stiamo vedendo, la creazione di catastrofi per guadagnare denaro, e subito penso alla povera New Orleans e a Katrina. Compresi la situazione vedendo che avevano comprato il Sevizio Meteorologico Nazionale, che fanno pronostici per l’Amministrazione Nazionale Oceanica ed Atmosferica (NOAA), e che la compagnia Lockheed Martin sviluppa modelli di predizioni per l’Amministrazione Federale d’Aviazione (FAA).
Edward Snowden annunciò che si stava facendo qualcosa legato alla vigilanza, cosa che già sapevo da una decina d’anni, e in realtà la barriera spaziale consiste principalmente in questo, nella vigilanza. Vogliono aver accesso a tutte le persone, a tutti i luoghi, a qualsiasi ora, 24 ore al giorno 7 giorni alla settimana. Si tratta di intelligenza artificiale, del ruolo dell’intelligenza artificiale nel mondo del futuro che si sta costruendo adesso. Quindi, se si possono inviare frequenze, si può far vibrare qualcosa e colpire ogni tipo di cosa, perché tutto nel nostro corpo, includendo il sistema endocrino, il cervello, i tessuti, i muscoli, tutto ha la propria frequenza.
Per questo non è difficile vedere che si può utilizzare e configurare tutto l’ambiente, e per fare questo c’è bisogno di strumenti che possano regolare i metalli pesanti delle chemtrails affinché siano costantemente ionizzati ed attivi, allora si può configurare il mondo in cui tutti facciamo parte di questa rete elettrica.
Siamo parte di ciò che a loro tanto piace chiamare ‘la mente alveare’.
Non devono necessariamente distruggere il nostro cervello con la risonanza ciclotronica. Risuoniamo con tutto ciò che vibra attorno a noi, siamo stati creati così. Adesso possiamo vedere ciò che l’èlite è ciò che non è. Mi pare che questo sia realmente positivo, chissà, può essere che non ci sentiamo bene vedendo le nostre illusioni svanire una dopo l’altra, però è così che si sviluppa la coscienza, rinunciando alle nostre illusioni ed affrontando il momento presente.”
È possibile che, nonostante quanto ci danneggiano, questo sia il primo passo per liberare la nostra coscienza ed uscire dal controllo e dalla manipolazione costante dell’élite, affrontando la realtà per rendere possibile il cambiamento di cui c’è tanto bisogno? Forse una vera Rivoluzione potrebbe cambiare le cose!
Via
Articolo scritto da Massimo Fratini di Segni dal Cielo

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti direttamente nella tua casella di posta.
È possibile disdire in qualsiasi momento
Loading...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.