La NASA non si smentisce MAI! Perché questa conferenza?

La grande attesa è finalmente finita, la Nasa ha fatto la sua conferenza rivelando al mondo la sensazionale scoperta di un nuovo sistema planetario a meno di 40 anni luce dalla Terra. 

Il sistema è composto da un stella Trappist-1 e da sette pianeti, di cui tre in piena fascia abitabile. Che dire, sicuramente una delle scoperte più importanti del 21° secolo, ma……….. in verità mi sto chiedendo: Perchè la Nasa ha deciso di fare una conferenza su questa strepitosa scoperta il 22 Febbraio 2017?

Vi chiederete il motivo della mia domanda? presto fatto, vi allego un piccolo estratto leggete con attenzione:

Tre pianeti di dimensioni molto simili alla Terra o agli altri pianeti di tipo roccioso del nostro sistema solare, come Venere, sono stati individuati attorno ad una stella nana ultrafredda della costellazione dell’Acquario. Non erano mai stati trovati dei pianeti che girassero intorno ad una stella fredda e piccola come Trappist-1, questo il nome della stella in questione, ma gli scienziati ritengono che i tre corpi celesti si trovino comunque nella zona abitabile, vale a dire la posizione astronomica in cui un corpo celeste riceve sufficienti radiazioni e calore da mantenere sulla sua superficie acqua liquida e di conseguenza le potenziali condizioni per lo sviluppo della vita.

La scoperta è stata pubblicata sulla rivista britannica Nature ed è il frutto di una ricerca specifica a cui si dedica il gruppo dell’Università di Liegi, in Belgio, utilizzando il telescopio TRAPPIST (Transiting Planets and PlanetesImals Small Telescope) da cui prende il nome la stella, dell’Osservatorio ESO (European Southern Observatory) a La Silla in Cile. Gli astrofisici, che cercavano tracce di pianeti esistenti intorno a stelle nane ultrafredde e nane brune, ritenevano teoricamente possibile che esistessero pianeti abitabili intorno queste stelle fredde e ora ne hanno la prova. La stella in questione, il cui vero nome è 2MASS J23062928-0502285 (battezzata poi Trappist-1), possiede una massa che è circa l’8 per cento del nostro Sole con una luminosità paragonabile solo allo 0,05 per cento della nostra stella madre.

Si è un estratto di un articolo scritto che ha come tema principale proprio questa scoperta, ora vi chiederete cosa ci trovo di tanto strano? Bene, io di strano ci trovo che questo articolo é stato redatto da un Autorevole sito italiano, Segni dal Cielo, il 17/9/2016 come dimostra lo Screen dell’articolo in questione che vi allego qui sotto.

 

La NASA non si smentisce MAI
La NASA non si smentisce MAI

Probabilmente la redazione di Segni dal Cielo è composta da veggenti e cartomanti che hanno la possibilità di vedere nel futuro, e grazie a queste facoltà riescono a tenerci aggiornati anticipando il corso del tempo.

Si magari!!! Molto più semplicemente la loro redazione svolge la propria attività seriamente e con passione raccogliendo, per i propri lettori, informazioni fresche e attendibili. Perché la NASA se ne esce ora con questa notizia? Da cosa cerca di distogliere l’attenzione?

leggete L’articolo completo di Segni dal Cielo merita davvero!

Scoperti tre nuovi pianeti abitabili intorno alla stella Trappist-1