La NASA ha sempre saputo dell’esistenza di strutture aliene sulla luna

Nel 1994, una missione congiunta tra la NASA e l’Organizzazione di difesa dei missili balistici (BMDO) hanno visto il successo del lancio del Experiment Deep Space Science Program, formalmente conosciuto come Clementine.

Un mese dopo il lancio, il veicolo spaziale di 500 chili si è posizionato nell’orbita lunare e ha iniziato a trasmettere foto della superficie del nostro satellite. Equipaggiato la tecnologia Art imaging, Clementina era in grado di catturare foto ad alta risoluzione della superficie lunare. E durante le sue 300 orbite, ha avuto molte possibilità di raccogliere dati significativi.

A Terra, la popolazione, i curiosi, ufologi etc.. si aspettavano di vedere le immagini ad alta risoluzione, ma hanno avuto una sgradevole sorpresa. Dopo che la Marina ha pubblicato il suo primo set di immagini, si sono accorti che erano pesantemente pixellate e in formato .gif a bassa risoluzione. Pochissimi dettagli potevano essere estratti dalle immagini messe a disposizione del pubblico.

Come potevano quelle immagini sfocate essere il miglior formato disponibile inviato da un satellite spaziale dal’esorbitante costo di 200.000.000 $? Il tutto è rimasto un mistero per anni. Ma lentamente, i vari studiosi hanno cominciato a rendersi conto che le immagini messe a disposizione mostravano evidenti segni di manomissione e di censura. Molte aree di interesse lunare erano state volutamente sfocata come se la NASA e la Marina stessero intenzionalmente nascondendo qualcosa.

In molte foto scattate da Clementine, risultano aree oscurate come quella mostrata qui sotto.

 

La NASA ha sempre saputo dell'esistenza di strutture aliene sulla luna
La NASA ha sempre saputo dell’esistenza di strutture aliene sulla luna

Questa è la regione Rainer Gamma, una vasta regione a ovest del cratere Reiner 40. La spiegazione ufficiale per il quadrato nero è ‘la perdita di dati, ma sappiamo tutti che che questo non è il vero motivo.

Nelle foto successiva vi è un altro grande esempio di manipolazione delle immagini. Come con l’immagine di prima prima, lo stesso pretesto ‘perdita di dati‘, ma anche ad un occhio inesperto, questo appare come una sbavature intenzionale. Avrebbero potuto dare una miriade di spiegazioni , ma sembra che non avessero neanche voglia di coprire le loro azioni.

La NASA ha sempre saputo dell'esistenza di strutture aliene sulla luna
La NASA ha sempre saputo dell’esistenza di strutture aliene sulla luna
La NASA ha sempre saputo dell'esistenza di strutture aliene sulla luna
La NASA ha sempre saputo dell’esistenza di strutture aliene sulla luna

In quest’ultima immagine mostrata, i grandi esperti di Cover up, pare abbiano scordato di cancellare un piccolo dettaglio. Trovate il centro dell’immagine, e da li spostatevi un po verso destra. Vedete qualcosa?

Vi mostro un’immagine ingrandita

La NASA ha sempre saputo dell'esistenza di strutture aliene sulla luna
La NASA ha sempre saputo dell’esistenza di strutture aliene sulla luna

Questo appare sicuramente come un oggetto solido ben al di sopra della superficie lunare. È possibile quasi a distinguere la sua forma triangolare e anche le pinne nella sua estremità posteriore. Questi dettagli possono essere ben visti anche nell’ombra che l’oggetto proietta sulla superficie della luna.

Anche se queste immagini non sono ad alta risoluzione, rispetto a quelle a cui siamo abituati oggi, riusciamo comunque a trarre alcune conclusioni.

La NASA e la Marina avrebbero dovuto fornire delle fotografie con un livello maggiore di dettaglio. Questo dimostrerebbe che le foto mostravano qualcosa che doveva rimanere nascosto

Il sbavature intenzionale fomentano ulteriormente che l’esistenza di strutture aliene sulla Luna sono una possibilità concreta.

Se veniamo ingannati per quanto riguarda queste strutture aliene, è lecito pensare che siamo tenuti all’oscuro da tante altre siuazioni.

Naturalmente, questi argomenti sono supportati dalla moltitudine di teorie cospirative valide e verificabili. Date un’occhiata al seguente video dove un informatore del governo Karl Wolf descrive quello che ha visto durante il suo coinvolgimento con il progetto Lunar Orbiter della NASA.

Fonte:

NASA Knew About Alien Structures On The Moon – And These Old Photos Prove It!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here