La scala Kardashev

La scala Kardashev – Che aspetto hanno le civiltà aliene?

La scala Kardashev

L’universo osservabile è un posto grande che esiste da più di 13 miliardi di anni. Fino a due trilioni di galassie composte da qualcosa come 20.000 miliardi di miliardi di stelle circondano la nostra galassia natale.

Nella sola Via Lattea gli scienziati presumono che ci siano circa 40 miliardi di pianeti simili alla Terra nella zona abitabile delle loro stelle. Quando guardiamo questi numeri è difficile immaginare che non ci sia nessun altro là fuori.

La scala è un metodo per misurare il livello di progresso tecnologico di una civiltà in base alla quantità di energia che è in grado di utilizzare. La misura è stata proposta dall’astronomo sovietico Nikolai Kardashev nel 1964. La scala ha tre categorie designate:

Una civiltà di tipo 1, chiamata anche civiltà planetaria, può utilizzare e immagazzinare tutta l’energia disponibile sul suo pianeta. Attualmente, la civiltà di Tipo I è solitamente definita come quella che può sfruttare tutta l’energia che cade su un pianeta dalla sua stella madre (per il sistema Terra-Sole che è circa quattro ordini di grandezza superiore alla quantità attualmente raggiunta sulla Terra.

La scala Kardashev

Una civiltà di tipo 2, chiamata anche civiltà stellare, può utilizzare e controllare l’energia alla scala del suo sistema planetario. Una civiltà in grado di sfruttare l’energia irradiata dalla propria stella, ad esempio lo stadio della riuscita costruzione di una sfera di Dyson.

Una civiltà di tipo 3, chiamata anche civiltà galattica, può controllare l’energia su scala dell’intera galassia ospite. una civiltà con accesso al potere paragonabile alla luminosità dell’intera galassia della Via Lattea,

Kardashev credeva che una civiltà di tipo 4 fosse impossibile, quindi non andò oltre il tipo 3. Tuttavia, sono stati proposti nuovi tipi (0, 4, 5, 6). Alcuni scienziati suggeriscono che potrebbero esserci civiltà di tipo 4 e 5, la cui influenza si estende su ammassi di galassie o superammassi, strutture che comprendono migliaia di galassie e trilioni di stelle.

Alla fine, potrebbe esserci una civiltà di tipo Omega, in grado di manipolare l’intero universo e forse altri. Le civiltà di tipo Omega potrebbero essere i veri creatori del nostro universo, per ragioni al di là della nostra comprensione!

E che dire dello stato attuale della civiltà umana nella scala di Kardashev ?

Ebbene, al momento, l’umanità non ha ancora raggiunto lo stato di civiltà di tipo 1. Se gli esseri umani aumentano il loro consumo di energia a un tasso medio del 3% ogni anno, potrebbero raggiungere lo stato di Tipo 1 in 100-200 anni, lo stato di Tipo 2 in poche migliaia di anni e lo stato di Tipo 3 tra 100.000 e un milione di anni.

Scarica Gratis la nostra App da Google
Total
9
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article

I Segreti dell'Immortalità per gli egizi e sumeri in una ricerca di Lucio Tarzariol

Next Article

Giulietta e Romeo una storia inesistente divenuta “Simbolo”

Related Posts
Total
9
Share