L’astrofisico Neil DeGrasse Tyson dice che non siamo soli nell’universo, ma …

Neil DeGrasse Tyson Il famoso astrofisico è uno dei (se non il) più noto astrofisico di oggi. Egli è anche uno scrittore di talento e comunicatore della scienza, e direttore del Planetario Hayden presso il Center Rose  a New York City. Inoltre, egli non pensa che siamo soli nell’universo.

L’astrofisico Neil DeGrasse Tyson dice che non siamo soli nell’universo, ma …
L’astrofisico Neil DeGrasse Tyson dice che non siamo soli nell’universo, ma …

Apparendo nel programma in Depth (in profondità) di C-SPAN, ha spiegato come la chimica della vita rende estremamente improbabile che la Terra sia l’unico posto nell’universo in cui si è formata la vita. Egli ha detto:

“Quello che è successo sulla Terra, non è probabile che sia raro o unico. Poiché la chimica del carbonio, su cui si basa la vita, è il tipo più comune fertile che esiste ed è abbondante in tutto l’universo.”

Tuttavia, il dottor Tyson separa le domande circa l’esistenza della vita altrove, nell’universo, se la vita intelligente esiste e se siamo stati visitati da qualsiasi forma di vita intelligente:

“Ciò che la comunità UFO presenta come prova è debole ad un livello che, in qualsiasi ambito scientifico, chi l’avesse presentata sarebbe stato espulso dalla stanza del laboratorio.”

La base di questa argomentazione si riduce ai principi fondamentali del metodo scientifico. La testimonianza di testimoni oculari è la prova quasi inesistente per sostenere una tale affermazione fantastica sui visitatori alieni. L’evidenza attuale della sostanza chimica è sufficiente per consentire agli scienziati di affermare che c’è vita su altri pianeti, ma questa prova non si estende alla vita intelligente. ( Fonte )

Io sono un grande fan di Dr. Neil deGrasse Tyson, ma, come ogni essere umano, non è infallibile.

Tuttavia, tra di noi, dicendo che gli ingredienti per la vita sicuramente sono presenti in tutto l’universo, e che la vita può essere ripartita là fuori, ma abbiamo solo vita intelligente sulla Terra, è qualcosa che si contraddice. Se tutti gli ingredienti sono là fuori, perché la vita intelligente si è formata solo sulla terra?
Ci sono prove scientifiche dell’esistenza di miliardi di stelle, e questo solo nella nostra galassia nella Via Lattea, e se si considera che solo una piccola frazione di queste stelle che ospitano un pianeta nelle sue zone abitabili, allora, almeno matematicamente, la probabilità che la vita intelligente ci sia solo sulla Terra è semplicemente ridicola.

Per quanto riguarda ciò che gli scienziati dicono sulle prove inconsistenti di ET portate alla luce anche con avvistamenti, qui si usa il paraocchi. Copérnico credeva che la Terra non fosse il centro dell’universo, perché fu attraverso le sue osservazioni dell’occhio che vide che il sole non girava intorno alla terra, ma il contrario, il che era completamente contro la scienza attuale (stato quo) del tempo.

Che dire, dall’epoca le cose non sembrano poi molto cambiate. Poi un’ulteriore domanda ci poniamo: Siamo così sicuri che la vita per essere definita tale, debba assolutamente formarsi secondo i nostri parametri terrestri e non con una diversa composizione. E se la fuori ci fossero creature che respirano con il metano ad esempio, e per loro l’aria fosse veleno? Ve lo siete mai chiesto?

Articolo scritto da Hackthematrix

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here