Misteri

Le Piramidi in origine non erano sepolcri

Le Piramidi in origine non erano sepolcri.

Un grande parte della storia dell’Antico Egitto, offre serie prove a sostegno della teoria degli Antichi Astronauti.

Le Piramidi in origine non erano sepolcri.

La ricchezza e le costruzioni Megalitiche, sparse per tutto il pianeta, per le precisioni nelle loro misure, dimensioni e per le lavorazioni dettagliate che contengono, suggeriscono non solo non solo che l’energia esisteva in tempi antichi e preistorici, ma che è anche stata utilizzata.

Certo questa energia doveva provenire da qualche parte, una centrale o qualcosa di simile, per essere prodotta e distribuita?

Le Piramidi in origine non erano sepolcri
Le Piramidi in origine non erano sepolcri. Un grande parte della storia dell’Antico Egitto, offre serie prove a sostegno della teoria degli Antichi Astronauti. La ricchezza e le costruzioni Megalitiche, sparse per tutto il pianeta, per le precisioni nell

Chi ha costruito veramente la Grande Sfinge ?

La Grande Sfinge di Giza ha, fin dai tempi antichi, suscitato grande interesse tra i ricercatori e turisti. Questo maestoso monumento eterno guardando l’Oriente, dove sorge il sole, ha causato grande curiosità in quanto vi è molto poca conoscenza su di esso. La Sfinge è stata eretta della civiltà egizia? …

 

Edgar Cayce ha dichiarato che l’antica civiltà Egizia è stata essenzialmente avviata da i superstiti fuggiti da Atlantide, supponiamo che sia andata effettivamente cosi, la tecnologia in possesso degli antichi egizi era molto più avanzata di quel che immaginiamo.

Nel libro The Giza Power Plant, Christopher Dunn afferma che le piramidi nella Valle dei Re non erano tombe, ma centrali elettriche, questo avrebbe permesso agli antichi egizi di utilizzare energia elettrica come nei nostri giorni.

Un pazzo? Io non credo, soprattutto considerato le scoperte di piramidi sparse in tutto il pianeta, in Bosnia e in Antartide, solo due esempi, perché ne troviamo davvero ovunque.

È certamente meno pazzo di colui che pensa che siano state costruite con il solo ausilio di tronchi, corde e scalpelli in rame, ma analizziamo se davvero le piramidi possono essere delle antiche centrali.

La loro posizione, ad esempio, proprio vicino al fiume Nilo, che avrebbe fornito un approvvigionamento idrico sufficiente alla produzione di energia elettrica, l’esterno delle piramidi era ricoperto da tufo calcareo bianco, cosi ben fissato che non vi era spazio per far passare nemmeno una piccola lama tra un blocco e l’altro.

Egitto, archeologi sconcertati, chi è costui?

Egitto, archeologi sconcertati, chi è costui? Chi è il misterioso vip sepolto in questa tomba più di 4500 anni fa? Gli archeologi sono sconcertati dalla genere di sepoltura, di solito destinata di solito riservata hai reali o comunque persone di alto rango. Archeologi provenienti dalla Repubblica Ceca hanno portato alla luce un’antica …

 

Il tufo calcareo ha un’elevata proprietà isolante e non contiene magnesio, una protezione che probabilmente avrebbe impedito la perdita di controllo dell’energia prodotta all’interno.

I blocchi di pietra all’interno delle piramidi stesse, contengono minerale di ferro e cristallo, che come stiamo scoprendo nuovamente oggi giorno, il cristallo è un ottimo conduttore di elettricità e il metallo suggerisce l’obbiettivo di ottenere la massima trasmissione della potenza. Ingegneria, design e grande intelligenza.

Le Piramidi, probabilmente, producevano Energia Libera direttamente dal pianeta, vale la pena notare che anche Nikola Tesla, migliaia di anni più tardi, stava guardando a concetti molto simili.

 

Tags

Nuovo Universo

Appassionato di spazio, alieni e misteri, ho deciso di creare questo Web/Blog sperando che possa dilettarvi nella lettura.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker