L’ENIOLOGIA, I MONDI PARALLELI E I 600 MILIONI DEI TERRESTRI “DOC”

L’ENIOLOGIA, I MONDI PARALLELI E I 600 MILIONI DEI TERRESTRI “DOC”
0 1.125

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

L’ENIOLOGIA, I MONDI PARALLELI E I 600 MILIONI DEI TERRESTRI “DOC”

Un Universo “multi”, fatto di diversi mondi paralleli, ormai è un concetto ammesso anche dalla fisica.

Il fisico russo V. Rogozhkin è uno degli esploratori dell’attività “anomala” dei mondi paralleli, l’autore del libro “Eniologia” e il direttore del centro di ricerca “Enio”. L’eniologia è una scienza, in realtà, vecchia, ma dimenticata. Già migliaia di anni fa i saggi insegnavano che il mondo è multidimensionale e noi siamo parte del Multiverso. Dopo, purtroppo, abbiamo dimenticato tutto, ed è giunta l’epoca del Sistema, un’entità intelligente estranea che vive parassitando sui campi energetico-informazionali della Terra…. e l’evoluzione dei terrestri aveva preso un corso diverso.

L’uomo s’illude di vivere nello spazio tridimensionale. In realtà, viviamo in un mondo multidimensiale, dal dimensionamento 3,14, dove il 3 è la lunghezza, larghezza altezza, e lo 0,14 è la costante di tempo, che misura quanto l’uomo sia capace di spostarsi o nel passato nel futuro. Che cos’è il poltergheist? E’ il problema delle costanti, quando cambiano alcune costanti fisiche e noi ci incontriamo con i mondi paralleli

Il fisico russo V. Rogozhkin
L’ENIOLOGIA, I MONDI PARALLELI E I 600 MILIONI DEI TERRESTRI “DOC”

L’uomo è multidimensionale, e una proiezione della nostra entità multidimensionale potrebbe essere non solo sulla Terra, ma anche altrove, in un altra galassia: siamo interconnessi.

L’informazione si trasmette all’istante, perché il pensiero si diffonde all’istante a qualsiasi distanza.

Nelle dimensioni superiori non esistono i concetti: quali la distanza, la massa,il tempo… Questi mondi funzionano secondo un altro principio. Ma la nostra civiltà è ancora troppo giovane, e la Mente Superiore non ci permette di uscire dal “bozzolo”, perché abbiamo una quantità enorme dell’aggressione. Vedete, alla domanda: “Chi rappresenta il maggior pericolo, per l’ uomo, in un bosco di notte?” In tutto il mondo, il 77% degli intervistati hanno risposto: “l’uomo”.

Gli alieni ci hanno “offerto” la magia. Che cos’è la magia? E un’entrata inconsapevole nel mondo multidimensionale.

C’è stato un caso, reale. Nella città di Krimsk una bambina è uscita di casa e ha preso l’autobus, doveva fare alcune fermate per andare alla biblioteca. Nessuno ricorda di averla vista scendere dall’autobus, la bambina è sparita. I genitori, in panico, erano venuti o da noi. Tutta quella piccola città era in allarme, ma i gruppi di ricerca non sono riusciti a trovarla.

Abbiamo fatto una correzione, e abbiamo visto: sì, è stata prelevata. Li abbiamo costretti di restituirla. La bambina è tornata in una stanza d’albergo, chiusa, a Novorossojsk, nello stesso giorno. Una cameriera dell’albergo, passando nel corridoio aveva sentito bussare, e quando aveva aperto la porta…sì, era lì”.

L’ENIOLOGIA, I MONDI PARALLELI E I 600 MILIONI DEI TERRESTRI “DOC”
L’ENIOLOGIA, I MONDI PARALLELI E I 600 MILIONI DEI TERRESTRI “DOC”

L’ENIOLOGIA, I MONDI PARALLELI E I 600 MILIONI DEI TERRESTRI “DOC”

Alcuni utenti dei molteplici blog russi sul tema si chiedono:

forse le adduzioni, i rapimenti, sono i frutti dell’attività non di alieni ma degli abitanti dei mondi paralleli? Ma a quale scopo?

Secondo una delle versioni, studiando noi, loro creano dei cloni che eseguono, nel nostro mondo, alcuni compiti a loro affidati dai creatori, senza distinguersi da noi. Proprio loro sarebbero quegli scettici che deridono e discreditano quei rami o della conoscenza che sono considerato “proibiti” per noi umani. Il loro compito è quello di trattenere lìumanità dal”risveglio” delle coscienze.

Rogizhkin persino crede che la gran parte del 7,5 miliardi degli abitanti del pianeta in realtà, non sono uomini: da dove vengono? Se un’anima si reincarna, allora, secondo le stime dei cosmisti russi Verdanskij e Chizhevskij, si tratterebbero di non più di 600 milioni. Da dove vengono gli altri? Sono le “matrici”…In realtà, non esistono. A guardare bene, non siamo in tanti”.

Quindi, nel nostro mondo, insieme alle persone terrestri, vivono dei “biorobot”, dei cloni… E’ un po’ difficile essere d’accordo con questa statistica così triste. Forse, semplicemente, la gran parte della popolazione è semplicemente zombizzata dal sistema parassitario, è tenuta in stato di passività…

 

fonte radionicaesoterico-scientificarussa.blogspot.it
via Non Siamo Soli

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti sta piacendo questo articolo? Per favore condividilo

close-link

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?