Manipolare lo spaziotempo per raggiungere Marte in poco più di tre minuti

2 min


517 shares

Manipolare lo spaziotempo permetterebbe viaggi spaziali in tempi decisamente ridotti

La Tecnologia Warp Drive, la modifica dello spaziotempo e gli Wormholes sarebbero alla base di questo futuro progetto. Sarà davvero possibile metterlo in pratica?

E’ ormai più di dieci anni che il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assunto ricercatori per portare aventi studi e ricerche su future tecnologie aereospaziali che dovranno cambiare la nostra concezione di viaggio nello spazio.

La ricerca e gli studi si basano su aspetti molti ben defini di cui uno primario, ovvero, il metodo di propulsione.

Per ora, tutta la ricerca, ha dato come risultato un rapporto di circa 34 pagine di possibilità puramente teoriche… mai provate ne testate neanche virtualmente. I media portano l’attenzione sulla mera possibilità di raggiungere Marte in poco più di tre minuti (193 sec) o addirittura Giove in 30 minuti

Ovviamente per poter ottenere questi risultati si deve superare un limite imposto sulla materia, ovvero, la velocità della luce… la materia non puo raggiungere e superare tale velocità, non per via di una mancata tecnologia, ma pproprio per una impossibilità fisica.

Nello studio dei riercatori, che ovviamente hanno tenuto conto di questo aspetto,si puo leggere che hanno trovato 2 possibilita (Ovviamente a livello teorico) per oltrepassare questa limitazione… Il Ponte di Einstein-Rosen, più comunemente conosciuto come Wormhole e il meccanismo di curvatura.

Manipolare lo spaziotempo per raggiungere Marte in poco più di tre minuti
Manipolare lo spaziotempo per raggiungere Marte in poco più di tre minuti

La Manipolazione dello spaziotempo, Wormhole e Curvatura

La base di queste due possibilità implica la manipolazione dello spaziotempo in modo da permettere viaggi oltre alla velocita della luce.

Loading...

Il meccanismo di curvatura si basa sulla distorsione dello spaziotempo. curvando lo spazio si avvicina il punto A (la parteza) al punto B (la destinazione finale). Metodo molto ben rappresentato nel cinema con film come Star Trek.

Il wormhole presuppone che sia possibile collegare due regioni dello spazio potenzialmente distanti attraverso un collegamento topologico.

Una nave potrebbe entrata in un wormhole e uscire instantaneamente dall’altra estremità in una regiune remota dell’universo, presumibilmente, anche di tempo. È uno dei fondamenti dell’ipotetico viaggio nel tempo.

Come usare gli Wormhole, la curvatura e lo spaziotempo?

Come possono funzionare queste tecnologie e di cosa abbiamo bisogno? Il rapporto spiega che servono grandi quantità di energia oscura per espandere una dimensione extra in una bolla. Questa bolla dovrà essere abbastanza grande per contenere un astronave.

Gli autori scrivono: “se si intende davvero esplorare l’universo con viaggi interstellari compresi nei tempi di una vita umana, bisogna cambiare radicalmente l’approccio alla propulsione sui nostri veicoli spaziali”

L’energia oscura e una forma di energia che ipoteticamente sarebbe presente nel cosmo, produce una pressione tale da essere responsabile all’espansione dell’universo. La fisica moderna ritiene che lo spazio non puo essere costituito solo da tre dimensioni, ma potrebbero esserci fino a sette dimensioni in aggiunta.


Like it? Share with your friends!

517 shares

Commenti

Commenti

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds