Nuovo Universo

Una nuova causa cerca di forzare la divulgazione dell'elenco di omicidi segreti di Trump

LA STORIA È UNA MENZOGNA! IL MONDO È GOVERNATO DA SECOLI DALLA STESSA DINASTIA REALE!!!
Operazione Gothan Shield : Gli Stati Uniti Simulano un attacco Nucleare
Casa Bianca mette in guardia da “nuovo 11 settembre”

L’amministrazione Trump ora affronta sfide legali che richiedono il rilascio di dettagli relativi alla lista segreta di omicidi e le regole che consentono l’uccisione di cittadini statunitensi.
Il 22 dicembre, l’American Civil Liberties Union ha intentato una causa contro il governo Trump nel tentativo di forzare il rilascio delle nuove regole stabilite in relazione al programma segreto di assassinio dell’esercito americano. Il programma è stato istituito durante l’amministrazione Obama e ora ampliato sotto Donald Trump. Rapporti recenti del New York Times ( 1 , 2 ) alludono al fatto che l’amministrazione Trump sta allentando le già fragili protezioni stabilite dall’amministrazione Obama. È stato riferito che queste protezioni erano state stabilite per minimizzare le lesioni e le morti civili.
L’ACLU sostiene che due recenti articoli del New York Times e dell’Atlantico hanno spinto la causa. L’ inchiesta delNew York Times ha esaminato gli attacchi aerei statunitensi dall’inizio della lotta contro lo Stato islamico in Iraq nel 2014 fino a dicembre 2016. Il rapporto ha rilevato che l’esercito americano ha ucciso civili 31 volte di più di quanto ammesso. Il secondo articolo fu una risposta all’indagine del Times di Robert Malley e Stephen Pomper, ex funzionari della sicurezza nazionale negli anni di Obama. Gli uomini ammettono che l’amministrazione Obama ha continuato la guerra globale al terrorismo mantenendo l’infrastruttura in atto. Gli uomini notano anche che le protezioni per i civili erano inadeguate, così come le promesse di trasparenza e risarcimento per le vittime.
A ottobre, Activist Post ha riferito che un memo presidenziale firmato di recente avrebbe normalizzato l’uso dei droni nella vita americana.

Il memorandum, intitolato ” Programma pilota di integrazione di sistemi aerei senza pilota ” consente ad alcune comunità di essere esentate dalle attuali norme di sicurezza mentre testano le operazioni dei droni. Sotto l’amministrazione di Trump, l’uso di bombardamenti di droni sta aumentando e gli attacchi aerei sono già aumentati . Inoltre, in uno sforzo apparente per combattere l’immigrazione clandestina, le dogane e la protezione delle frontiere degli Stati Uniti useranno i droni per effettuare la sorveglianza aerea dei cittadini statunitensi alla frontiera. Queste azioni hanno portato i gruppi sulla privacy a chiedere al Senato degli Stati Uniti se le immagini raccolte dai droni CBP saranno collegate al database di riconoscimento facciale dell’agenzia.

Come sottolinea l’ACLU :

L’ amministrazione di Trump sta uccidendo persone in diversi paesi , con scioperi che si stanno verificando a un ritmo quasi senza precedenti: in alcuni paesi il numero è raddoppiato o triplicato nel primo anno di presidenza di Trump.

Il pubblico americano è generalmente consapevole dei conflitti che si stanno verificando in Iraq, Siria e Afghanistan, ma rimane molto ignorante delle operazioni militari che si svolgono in Somalia, Pakistan, Nigeria e in tutto il continente africano. Queste operazioni hanno causato un aumento delle morti di civili . Un altro punto che non può essere ignorato è il fatto che il governo degli Stati Uniti bombarda persone in nazioni per lo più musulmane. Sono gli stessi paesi soggetti al cosiddetto “divieto musulmano”. Ciò significa che probabilmente ci sono persone che sono diventate rifugiati nel tentativo di sfuggire alle guerre guidate dagli Stati Uniti nella loro patria e che poi vengono respinte o trattate come criminali.
Allo stesso tempo, (il direttore Trump) rifiuta di rivelare ufficialmente informazioni critiche su cui si sta guidando scioperi, contro chi e con quali conseguenze “, scrive l’ACLU.
In tutta l’amministrazione Obama, l’ACLU ha condotto battaglie legali per il rilascio di documenti dell’era di Obama relativi alla lista segreta di omicidi. La Guida alla politica presidenziale (PPG), a volte indicata come “il libro del gioco” o matrice di disposizioni, ha guidato le decisioni dell’amministrazione Obama sul programma di uccisione di droni del governo degli Stati Uniti. Il PPG è stato originariamente pubblicato nel maggio 2013, ma l’intero contenuto del documento rimane segreto. Il pubblico ha visto solo un “foglio informativo” che descrive il documento.
Nel febbraio 2016, il giudice distrettuale Colleen McMahon ha ordinato l’amministrazione Obama di consegnare il PPG e altri programmi mirati relativi uccisioni di droni per la revisione da tennis e possibile rilascio al pubblico documenti. I tre documenti sono legati alla legge e alla politica che regolano il programma controverso. L’ACLU ha anche lottato per scoprire nuove informazioni relative alla cosiddetta lista del Presidente della morte, conosciuta anche come la matrice disposizione.
Il Washington Post ha riferito per la prima volta sulla matrice delle disposizioni nel 2012:

Negli ultimi due anni, l’amministrazione Obama ha segretamente sviluppato un nuovo piano per perseguire i terroristi, una lista di obiettivi di prossima generazione chiamata “matrice delle disposizioni”.
La matrice contiene i nomi dei sospetti terroristi ordinati contro una contabilità delle risorse che vengono raccolte per localizzarle, comprese accuse sigillate e operazioni clandestine. Funzionari statunitensi hanno detto che il database è progettato per andare oltre le liste di uccisioni esistenti, disegnando piani per la “disposizione” dei sospettati oltre la portata dei droni americani.
Anche se la matrice è un work in progress, lo sforzo per creare riflette una realtà tra le fila antiterrorismo della nazione convenzionali guerre degli Stati Uniti stanno finendo, ma il governo si aspetta di continuare ad aggiungere i nomi per uccidere o elenchi di cattura per anni.

L’elenco degli omicidi è stato oggetto di battaglie legali per anni. Il giornalista del New York Times, Charlie Savage, ha citato l’amministrazione Obama per un tentativo di rivelare le giustificazioni legali del governo per l’assassinio di sospetti terroristi senza processo. In particolare, Savage ha citato in giudizio l’amministrazione Obama nel tentativo di ottenere dettagli sull’assassinio di Anwar al-Awlaki, esponente religioso di Al Qaeda. Al-Awlaki è nato nel New Mexico e alla fine si è ritrovato nel radar del governo degli Stati Uniti per sospetto terrorismo.
Il 30 settembre 2011, i droni inviati dalla CIA e dal Joint Special Operations Command sono volati nello Yemen e hanno bombardato al-Awlaki e al propagandista di al-Qaeda Samir Khan. Il caso ha suscitato critiche pubbliche non solo perché al-Awlaki era cittadino statunitense, ma perché diverse settimane dopo la sua morte, un altro drone americano ha ucciso il figlio sedicenne di al-Awlaki, Abdulrahman. Era anche un cittadino americano che viveva nello Yemen.
Nel suo ultimo rimprovero all’amministratore di Trump, l’ACLU assume una posizione sorprendentemente forte contro l’ex presidente Barack Obama riconoscendo il ruolo svolto dal vincitore del premio Nobel per la pace nello stabilire questi pericolosi programmi. Ha affidato questo paese a risposte sempre più militariste in sempre più paesi, indipendentemente dalla riluttanza che avrebbe potuto provare “, scrive l’ACLU. “Uccisioni ingiuste e morti civili sono stati il ​​risultato inevitabile”.
La normalizzazione dell’uso dei droni – sia a livello nazionale che all’estero – sta appena cominciando a fondersi nel nuovo standard della guerra americana e della vita quotidiana. Cosa possiamo fare di questa guerra illegale, immorale e pericolosa presa dal governo degli Stati Uniti? C’è un modo per le persone di invertire il corso?

Loading...

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0