Passaggio spazio temporale verso un altro universo, incredibile scoperta italiana

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Passaggio spazio temporale verso un altro universo, incredibile scoperta italiana

Un buco al centro della Via Lattea costituirebbe un passaggo spazio temporale verso un nuovo universo, lo sostengono un italiano e un cinese.

Passaggio spazio temporale verso un altro universo, incredibile scoperta italiana
Passaggio spazio temporale verso un altro universo, incredibile scoperta italiana

Incredibile scoperta di un possibile passaggio spazio temporale che dalla Via Lattea porta a un altro universo. Lo hanno studiato due scienziati, l’italiano Cosimo Bambi e il cinese Zilong Li, che lavorano per la Fudan University di Shangai. Secondo i due ricercatori, al centro della nostra galassia vi sarebbe un buco nero che non si limiterebbe solo a risucchiare corpi celesti ma costituirebbe una sorta di passaggio spazio temporale verso altri universi che potrebbero essere simili o completamente diversi rispetto a quello da noi conosciuto.
Il buco nero era già noto dal 1974, anno della sua scoperta ma finora gli scienziati erano a conoscenza della sua origine, probabilmente subito dopo il big bang, e del fatto che risucchiasse corpi celesti. Ma secondo le ultime scoperte dei due scienziati italiano e cinese, il black hole Sagittarius emana una forte radiazione che è in grado di esercitare un’importante influenza sui corpi che vi transitano vicino; inoltre il plasma che orbita attorno al buco nero sembra essere diverso rispetto a quello che generalmente si trova attorno ai black hole.

Passaggio spazio temporale verso un altro universo, incredibile scoperta italiana

Passaggio spazio temporale verso un altro universo, incredibile scoperta italiana
Passaggio spazio temporale verso un altro universo, incredibile scoperta italiana

Prove che hanno fatto pensare ai due scienziati che Sagittarius possa costituire il punto di partenza verso altri mondi anche se ovviamente si tratta di uno studio ancora in fase embrionale. Il passo successivo sarà quello di utilizzare un interferometro a raggi infrarossi, in costruzione in questi mesi ad Atacama, in Cile, per effettuare nuove e più approfondire analisi sulla presunta porta nello spazio.

fonte Centro Meteo

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti sta piacendo questo articolo? Per favore condividilo

close-link

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?