Misteri

Progetto AQUARIUS verità o abile disinformazione?

Progetto AQUARIUS Verità o abile disinformazione?

Tra i numerosi documenti di presunta provenienza governativa, che circolano nella comunità ufologica, particolarmente intriganti per gli elementi e le informazioni che contengono, risulta essere il documento “Aquarius”.

Tale documento, presentato come un briefing informativo del gruppo Majestic 12 all’ex presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter, fu consegnato il 13 giugno 1991 al ricercatore statunitense Lee Graham da Bill Moore, noto ufologo (ora scomparso dalla scena) nonché coautore, in collaborazione con Charles Berlitz, del famoso libro “accadde a Roswell”, primo scritto a riportare in auge negli anni ottanta, dopo decenni di oblìo, il famigerato “caso Roswell”.

Naturalmente l’autenticità di tale documento è ancora tutta da dimostrare, potendo lo stesso benissimo rientrare in un gigantesco programma di disinformazione attuato dai servizi segreti USA.

La fonte di Bill Moore risulta essere Richard Doty (nome in codice Condor), agente dell’AFOSI (Air Force Office of Special Investigations – il servizio informazioni dell’aereonautica militare statunitense) che secondo alcuni è solo un abile mistificatore al soldo della CIA (fatto curioso, Doty ha fatto da consulente agli autori del serial X-File e al regista Spielberg per la sua recente serie televisiva sui rapimenti alieni “Taken”).

Progetto AQUARIUS verità o abile disinformazione?

Gran parte delle informazioni sugli UFO ed Alieni emerse nel corso degli anni ottanta sono state veicolate da Doty e dal suo compagno di merende Robert M. Collins (Falcon), ufficiale dell’Air Force Intelligence Officer (AFIO), i quali sono anche apparsi, debitamente camuffati, nel programma televisivo “UFO: Cover Up Live”, facendo strabilianti rivelazioni sugli alieni grigi provenienti dal sistema stellare di Zeta Reticuli.

Ma veniamo al “Progetto Aquarius”. Il documento in questione, più che un atto governativo debitamente classificato, sembra essere la ricostruzione di una conferenza informativa orale tenuta nella Casa Bianca il 14 giugno 1977 da un componente del MJ12 per l’allora presidente USA Jimmy Carter. Le note della Casa Bianca indicano effettivamente che il presidente in tale data si incontrò con il suo consulente per la sicurezza nazionale Dr. Brzezinki (guarda caso da più fonti indicato come uno degli esponenti più autorevoli del Majestic12).

Il termine “Aquarius” è associato anche ad un altro progetto Top Secret della NSA (Agenzia per la Sicurezza Nazionale), ma a quanto pare quest’ultimo riguarda le comunicazioni avanzate Theory/System e non gli UFO.

Nel documento Aquarius vengono citate diverse sigle tra cui IAC (Identified Alien Crafts) ovvero navette aliene identificate e il “Progetto Gleem”, che in seguito doveva evolversi in Aquarius.

Il “Progetto Gleem” ebbe inizio, stando al documento, nel 1953 su ordine del presidente Eisenhower e sotto il controllo del NSC e del MJ12 e divenne “Aquarius” nel 1966.

Inizialmente il progetto fu classificato Top Secret e raggiunse la classificazione Majic nel dicembre 1969 a seguito della chiusura ufficiale del Progetto Blue Book .

Progetto AQUARIUS verità o abile disinformazione?

Lo scopo del nuovo progetto era raccogliere il maggior numero possibile di informazioni scientifiche, tecnologiche e mediche sugli avvistamenti UFO e sui contatti con forme di vita aliena (ALF o Alien Life Form). A quanto pare, le informazioni raccolte sono state utilizzate dagli USA per conseguire progressi nel programma di esplorazione spaziale.

Il briefing Aquarius prosegue facendo un riepilogo della storia del fenomeno UFO negli Stati Uniti, dal famoso avvistamento di Kenneth Arnold del giugno 1947 sino al ritrovamento del disco volante precipitato a Roswell nel luglio dello stesso anno e dei suoi quattro occupanti alieni.

Altre navette di origine extraterrestre, a quanto pare, furono recuperate negli anni successivi, tra cui una nel 1949 che fu ritrovata parzialmente intatta dai militari.

L’unico alieno sopravvissuto, denominato convenzionalmente EBE, fu interrogato dall’Intelligence militare. In tale occasione si apprese che gli alieni provenivano da un pianeta del sistema stellare di Zeta Reticuli situato a circa 40 anni luce dalla Terra. L’alieno visse fino al 18 giugno 1952, quando egli morì di un male sconosciuto.

Il recupero delle navicelle aliene condusse il governo degli Stati Uniti ad intraprendere, in tutto segreto, un programma di investigazione volto a determinare se gli alieni potessero costituire una minaccia diretta alla sicurezza nazionale degli USA.

Nel 1947 l’Aereonautica Militare diede inizio ad un programma di investigazione avente ad oggetto precipuo gli incidenti che vedevano coinvolti gli UFO.

Il programma fu operativo sotto tre differenti nomi in codice : Grudge, Sign e Blue Book.

Nel 1953 il presidente Heisenhower, il quale riteneva gli UFO ostili, diede inizio al progetto Gleem; il progetto Gleem si trasformò, come già detto, in progetto Aquarius nel 1966.

I rapporti raccolti sotto il progetto Aquarius furono considerati reali avvistamenti di navette aliene e reali contatti con forme di vita aliena.

Secondo il documento che stiamo esaminando, nel 1958 fu recuperato un terzo disco alieno nel deserto dello Utah, il quale era in eccellenti condizioni. Il veicolo alieno era stato apparentemente abbandonato dai suoi occupanti per qualche inesplicabile ragione e nessuna forma di vita fu rinvenuta all’interno di esso.

La navetta aliena fu considerata una meraviglia tecnologica dagli scienziati statunitensi, ma la complessità delle sue strumentazioni ne rendeva estremamente complicata la comprensione.

Ad un certo punto delle loro investigazioni, continua il documento, le autorità giunsero alla conclusione che le attività esplorative degli alieni non erano verosimilmente aggressive od ostili, ma che ciò nonostante appariva opportuno non divulgare alcunchè alla popolazione allo scopo di evitare il panico generale.

Quando l’Air Force chiuse il progetto Blue Book nel dicembre 1969, il progetto Aquarius proseguì segretamente sotto le direttive ed il controllo del Consiglio per la Sicurezza Nazionale/MJ12.

Progetto AQUARIUS verità o abile disinformazione?
Progetto AQUARIUS verità o abile disinformazione?

Nel documento vi sono anche interessanti accenni ad un piano del governo USA per rilasciare gradualmente ai civili le informazioni relative agli alieni (e forse lo stesso documento Aquarius rientra in tale contesto) ed ai seguenti progetti:

•  PROGETTO BANDO – iniziato nel 1949 per raccogliere informazioni mediche dalle creature aliene sopravvissute agli UFO crash e per il recupero dei corpi. Tale progetto esaminò l’alieno EBE e fornì ai ricercatori scientifici degli USA alcune risposte sulla teoria evolutiva. Il progetto sembrerebbe essere terminato nel 1974

•  PROGETTO SIGMA – in origine iniziato come parte del progetto Gleem del 1954. Divenne un progetto separato nel 1976. La sua missione era stabilire una comunicazione con gli alieni. Tale progetto ebbe un positivo riscontro quando, nel 1959, gli USA instaurarono le prime comunicazioni con gli alieni ( e qui vi è, presumibilmente, un riferimento al noto episodio della base di Holloman). Il contatto durò all’incirca tre ore e si basò sul linguaggio fornito ai militari dall’alieno EBE. Tale progetto prosegue attualmente in una base dell’Air Force nel Nuovo Messico.

•  PROGETTO SNOWBIRD – istituito nel 1972. Aveva lo scopo di testare e far volare le navette aliene recuperate. Tale progetto prosegue in Nevada (nell’Area 51?)

•  PROGETTO POUNCE – istituito nel 1968 con lo scopo di valutare tutte le informazioni disponibili sugli UFO/IAC ed utilizzarle per lo sviluppo della tecnologia spaziale.

Molto probabilmente il documento esaminato è un coacervo di verità e disinformazione, ma imparando a discernere il grano dal loglio, si può, seppur con fatica, cominciare a scorgere un barlume di luce

Tags

Nuovo Universo

Appassionato di spazio, alieni e misteri, ho deciso di creare questo Web/Blog sperando che possa dilettarvi nella lettura.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker