Quetzalcoatl, Il “Dio alieno bianco” dei mesoamericani

Quetzalcoatl - Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani Quetzalcoatl, Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani

Quetzalcoatl – Il “Dio alieno bianco” dei mesoamericani

Dal 1200 dopo Cristo, nel centro del Messico, era considerato il dio dell’apprendimento, dell’agricoltura, della scienza e delle arti. Era anche considerato il dio protettore dei mercanti, poiché riuscì a scoprire il grano con l’aiuto di una gigantesca formica rossa che lo portò a una montagna piena di cereali e semi. Le leggende chiamavano questa entità Quetzalcoatl, come “il signore nell’aurora”. Questo è uno dei motivi per cui si crede che provenga da un pianeta lontano.

Secondo i dipinti e le sculture maya, durante questo periodo emersero molte strutture che sembravano navi spaziali del XXI secolo. I disegni e le rappresentazioni trovate nelle sculture trasportavano qualcosa relativo alle tute spaziali e molte immagini che rappresentavano gli dei mostravano somiglianze con l’aspetto attuale degli astronauti. Si ritiene che Quetzalcoatl fu incendiata e scomparve nei cieli per il pianeta identificato oggi come Venus.¿Podría questo essere interpretato come un extraterrestre che ha compiuto la sua missione sulla terra e scomparve rapidamente attraverso i cieli per affrontare nuovi pianeti bisogno di guida?

Quetzalcoatl - Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani Quetzalcoatl, Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani

Quetzalcoatl – Il “Dio alieno bianco” dei mesoamericani

Quetzalcoatl è descritto come dalla pelle chiara, barbuto e alto, con una testa di serpente che nasconde il suo aspetto umano. La prima immagine superstite di Quetzalcoatl viene dalla civiltà olmeca con una scultura a La Venta, un serpente becco con una penna stemma circondato da due quetzales uccelli. Le prime esecuzioni in Messico si trovano in Teotihuacán, dove ci sono sculture di serpenti piumati risalenti al III secolo dC, ed è anche il luogo dove è stata costruita una piramide di sei livelli in onore del dio serpente della conoscenza. La divinità veniva spesso descritta nelle decorazioni architettoniche e scultoree, apparendo in altri luoghi come Xochivalco, ma veniva raramente rappresentata con qualsiasi forma umana prima del periodo tardo postclassico.

Quetzalcoatl - Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani Quetzalcoatl, Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani

Quetzalcoatl – Il “Dio alieno bianco” dei mesoamericani

Nel 1200 dopo Cristo, Quetzalcoatl era rappresentato nella sua forma umana e usava principalmente gioielli a conchiglia e un cappello conico. Alcuni credono che probabilmente l’abbia usato per coprire la forma drasticamente allungata della sua testa.

Quetzalcoatl - Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani Quetzalcoatl, Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani

Quetzalcoatl – Il “Dio alieno bianco” dei mesoamericani

Lo scrittore Robert Marx ha scritto ampiamente su questo concetto di “dei bianchi”, arrivando alla conclusione che sono rappresentati in quasi tutte le culture indigene d’America.

Dopo il suo viaggio in Sud America, lo scrittore britannico Harold Wilkins ha anche concluso che una razza bianca scomparsa aveva occupato tutto il Sud America nell’antichità, aiutando gli indiani a coltivare cibo e costruire piramidi insieme ad altre grandi strutture che altrimenti sarebbero impossibili da costruire, tenendo conto della mancanza di conoscenze e strumenti durante quel periodo. Ha anche affermato che Quetzalcoatl era di Atlantide.

I sostenitori dell’antica teoria degli astronauti affermano che gli “dei bianchi” erano in realtà dei visitatori extraterrestri. Peter Kolosimo crede che i miti di Quetzalcoatl abbiano avuto un sostegno, infatti sostenne che le leggende descrivevano in realtà una razza completa di uomini bianchi che nacquero in astronavi e migrarono ad Atlantide. Dopo che la città fu distrutta dall’acqua, i rimanenti uomini bianchi si trasferirono nelle Americhe dove furono trattati come “dei bianchi” dai “primitivi abitanti della terra”.

Loading...
Quetzalcoatl - Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani Quetzalcoatl, Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani

Quetzalcoatl – Il “Dio alieno bianco” dei mesoamericani

Un’altra teoria interessante è basato sugli scritti del frate francescano Bernardino de Sahagun, del XVI secolo, che descrive l’incontro tra il messicano Imperatore “Moctezuma II” e il capitano spagnolo “Hernán Cortés”. A prima vista degli spagnoli bianchi, l’imperatore Montezuma pensò che gli “dei bianchi” fossero tornati dall’Oriente, e il Capitano Cortés era il dio Quetzalcoatl. A causa delle sue convinzioni, l’Imperatore gli diede una maschera che rappresentava il “serpente piumato”.

La maschera è stata scolpita da un unico pezzo di legno di cedro e ricoperta di mosaici turchesi. I denti erano fatti di guscio di vongole bianco. Il design consisteva in due serpenti verdi e blu, che circondavano gli occhi e si impigliavano sul naso e intorno alla bocca. Secondo la descrizione di Sahagun, indossava una corona di abbaglianti piume blu-verdi brillanti, probabilmente quelle del quetzal, un uccello della foresta pluviale con piumaggio verde-blu iridescente.

Quetzalcoatl - Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani Quetzalcoatl, Il "Dio alieno bianco" dei mesoamericani

Quetzalcoatl – Il “Dio alieno bianco” dei mesoamericani

Secondo il Codice fiorentino, scritto circa 50 anni dopo la conquista, quando Montezuma apprese dell’arrivo degli stranieri, reagì come se pensasse che il nuovo arrivato fosse Quetzalcoatl. Quindi, tutti i presenti che Moctezuma aveva inviato a Cortés avevano una relazione con Quetzalcoatl. Il Codex dice che quando ha ottenuto in, Messico – Tenochtitlan, ha esclamato: “Siete arrivati ​​alla tua città: Messico Qui si arriva a sedersi sul tuo trono Oh, brevemente quello che noi conserviamo …” “Vieni nella tua terra, vieni a riposare, prendi possesso delle tue case reali”. Moctezuma si rivolse a Cortés come il dio Quetzalcoatl che tornò.

Con il passare del tempo, abbiamo imparato attraverso la storia e abbiamo avuto un’idea di come fosse la vita. Al nostro attuale livello di comprensione, ci rendiamo conto che alcune cose del passato potrebbero essere state impossibili da ottenere senza un aiuto esterno. Gli dei bianchi avrebbero potuto darci la conoscenza in cui i mesoamericani hanno guadagnato potere. Ma mentre gli alieni se ne andavano, gli indiani non potevano controllare quel potere, che veniva dato troppo presto senza essere avvertito dei suoi effetti collaterali. Alla fine, ha portato all’autodistruzione delle civiltà più esperte e prospere del nostro passato perché la guida degli alieni era scomparsa.

Torneranno come previsto dalle profezie e ci aiuteranno di nuovo a costruire il nostro futuro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nuovo Universo
Unisciti ai nostri feed per ricevere automaticamente le ultime notizie e informazioni.