Ente Spaziale

SpaceX: Esplode lo Starship SN4

La nave spaziale SpaceX esplode prorpio il giorno prima dello storico lancio programmato per oggi sabato 30/5/2020

Un prototipo di nave spaziale, Starship SN4, è esploso durante un test del motore in Texas alla vigilia del lancio del razzo di punta della compagnia nello spazio.

L’esplosione non dovrebbe avere alcun impatto sui piani di lancio di domani perché i due missili non usano la stessa tecnologia.

La causa dell’esplosione non è ancora nota.

Migliaia di fan dello spazio in tutto il mondo sperano che lo storico decollo del primo veicolo spaziale privato mai presidiato questo fine settimana avvenga dopo un tentativo fallito all’inizio di questa settimana.

Se il lancio del razzo segnerà la prima volta che una compagnia privata invierà astronauti nello spazio.

La compagnia sperava di fare la storia già mercoledi mercoledì con la sua prima missione spaziale con equipaggio, ma il maltempo l’ha costretta a cancellare la missione appena 15 minuti prima del decollo.

Ma le preoccupazioni per il lancio programmato per oggi sono molto alte: Le ultime previsioni del tempo non sono ottimali ed è possibile che il lancio venga nuovamente cancellato.

Il lancio del veicolo spaziale Crew Dragon di SpaceX è programmato per andare avanti nel fine settimana, nonostante la pandemia di Covid-19, che ha chiuso le operazioni sia private che governative negli Stati Uniti.

La NASA afferma che deve portare avanti la missione per mantenere la Stazione Spaziale Internazionale, un gigantesco laboratorio in orbita, completamente equipaggiato con gli astronauti statunitensi.

Il massimo funzionario dell’agenzia spaziale, Jim Bridenstine, ha anche detto che spera che questo lancio ispirerà timore reverenziale e solleverà il pubblico durante la crisi sanitaria in corso.

Il lancio intende anche servire come una sorta di cartina tornasole per la spinta della NASA a collaborare più ampiamente con il settore privato.

SpaceX ha sviluppato Crew Dragon nell’ambito del Programma di equipaggio commerciale della NASA, che, per la prima volta nella storia dell’agenzia spaziale, ha consegnato gran parte della progettazione, dello sviluppo e del collaudo di nuovi veicoli spaziali di livello umano al settore privato.

La NASA ha assegnato contratti a prezzo fisso sia all’azienda di Elon Musk che a Boeing per portare a termine il lavoro, ma quella decisione non è stata priva di controversie, in particolare nei primi giorni del Commercial Crew Program.

Ma se il volo di SpaceX sarà un successo, potrebbe essere visto come un’enorme vittoria per le persone della NASA che sperano di fare più affidamento su contratti simili per raggiungere gli obiettivi dell’agenzia spaziale.

Bridenstine, ad esempio, spera di fare molto affidamento sui partenariati del settore privato per raggiungere l’ambizioso obiettivo dell’agenzia spaziale di sbarcare gli astronauti statunitensi sulla luna nel 2024.

Scarica gratis la nostra App da Googe Play Store

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button

Adblock Detected

Il nostro sito Web fruisce i contenuti gratuitamente grazie alle pubblicità che aiutano a sostenere i costi . Considera di supportarci disabilitando il blocco degli annunci.