in

Spazio, nuova ipotesi sul perché gli alieni continuano a nascondersi

Spazio, nuova ipotesi sul perché gli alieni continuano a nascondersi

Alan Stern, astrofisico e docente dell’Università di Boulder, in Colorado, avanza una nuova ipotesi sull’esistenza di vita extraterrestre. Ne parla la rivista Science.
Secondo lo scienziato, le forme di vita extraterrestri possono esistere negli oceani coperti da una corazza di ghiaccio, come sul satellite di Giove Europa. Però gli abitanti di questi “mondi oceani” sono nascosti e non possono farsi vedere. Inoltre il loro livello di sviluppo può risultare non tanto alto come ce lo immaginiamo noi, avvisa lo scienziato.
“Se gli organismi viventi nei mondi sotto il ghiaccio degli oceani risulteranno ragionevoli è poco probabile che avranno l’idea del cielo stellate. È probabile che il loro programma spaziale si limiti alla sola trivellazione della corazza di ghiaccio del loro pianeta”, sostiene Stern.
Lo scienziato giustifica la sua ipotesi con la mancanza di segnali estranei dallo spazio.
Coincidenza interessante è che la civilizzazione sotto ghiaccio sul satellite Europa è stata descritta in precedenza dal collega russo e omonimo Boris Stern dell’Accademia russa delle scienze.
Nel libro “Il salto al margine del mondo” — per metà testo scientifico, per l’altra metà romanzo fantascientifico — lo scienziato parla dell’evoluzione di un mondo del genere.

Lascia un commento

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Astronomi: La Via Lattea è piu grande di quanto si pensava

Francis Crick – Il segreto della vita e una civiltà straniera creatrice