Strane creature nella nostra atmosfera

Volano senza aver bisogno di ali con corpi semi solidi e spesso parzialmente invisibili, molti molte sono le teorie su queste strane creature nella nostra atmosfera, ma ad oggi non si è ancora riusciti a studiarle per poterle classificare come esistenti, appartenenti al nostro pianeta o provenienti da altri pianeti del sistema solare.

Ivan T.Sanderson

Ivan T. Sanderson Cripto zoologo ha dedicato un intero libro alla teoria che molti avvistamenti, classificati come UFO, siano in realtà delle specie animali nativi di specifici pianeti, tra cui Giove o Saturno.

Altri ricercatori ipotizzano che queste creature in origine abitassero lo spazio e hanno deciso di prendere residenza nella nostra atmosfera superiore.

La comunità dei cripti zoologi è divisa, una parte pensa che siano native del nostro pianeta, una seconda crede che siano creature originate nelle nubi di gas interstellare, forme di vita aliene senza un pianeta natale.

Robert Gardner

il noto cripto zoologo Robert Gardner è il primo a tirare in ballo le meduse atmosferiche, come causa di un incidente avvenuto nel 1939 ad un aereo militare US Air Force con a bordo 12 passeggeri e due piloti è decollato dalla base militare di San Diego, California. L’aereo stava volando da quasi un’ora quando lancia una richiesta di soccorso, dopo l’invio del segnale l’aereo inverte la rotta e torna alla basa di San Diego.

Ad atterraggio effettuato i militari stanziati alla base accorrono al velivolo, ma aprendo il portellone rimangono inorriditi da ciò che trovano, i 12 passeggeri e un pilota sono morti.

Il secondo pilota, unico sopravvissuto, purtroppo è deceduto pochi minuti dopo l’atterraggio. Gli investigatori dell’esercito, dopo aver esaminato i corpi e l’aereo, hanno scoperto che tutti gli occupanti erano ricoperti da segni di bruciature simili a quelle che lasciano le meduse, inoltre tutti i passeggeri avevano utilizzato le loro armi personali, i pannelli interni erano trivellati di colpi di pistola, stavano cercando di colpire qualcosa probabilmente invisibile.

Charles Fort

Anche secondo il ricercatore americano Charles Fort, autore del libro The Book of the Damned, ci sono strani esseri gelatinosi che vivono nella nostra atmosfera, creature simili a meduse con pungiglioni e tentacoli che utilizzano per cacciare gli volatili.

L’esistenza di tali creature sembra davvero incredibile, gli avvistamenti non sono così tanti, ma chi le ha conosciute riesce solo a descrivere il terrore e il dolore che provocano, senza dagli mai un vero e proprio aspetto.

Voi che ne pensate?