Supernova nel sistema solare i ricercatori in fermento.

Un team internazionale di ricercatori, guidato dal Dott. Gunther Korschinek presso l’Università Tecnica di Monaco, ha rilevato isotopi radioattivo dai campioni di terra lunare portata sulla terra dalle varie missioni Apollo.

L’isotopo radioattivo è creato quasi ed esclusivamente in esplosioni di Supernovae come ci spiega il Dottore Korschinek:

Con un tempo dimezzato di 2.62 milioni di anni, un tempo relativamente breve rispetto all’età del nostro sistema solare, qualsiasi isotopo radioattivo proveniente dalla nascita del nostro sistema solare dovrebbe, ormai da molto tempo, essere decaduto in elementi stabili, quindi non trovarsi più nel nostro sistema.

Supernova nel sistema solare i ricercatori in fermento
Supernova nel sistema solare i ricercatori in fermento.

Supernova nel sistema solare i ricercatori in fermento.

All’inizio di quest’anno, un team di scienziati guidati dal dottor Anton Wallenr della Australian National University ha trovato ferro con isotopi radioattivi nei campioni presi dai sedimenti dalla crosta del Pacifico, Atlantico e Indiano tracciando un possibile punto in cui sarebbe avvenuta l’esplosione di supernova che si sarebbe verificata a circa 325 anni luce dalla terra.

Supernova nel sistema solare i ricercatori in fermento.

I campioni del suolo lunare sono stati raccolti tra il 1969 e il 1972 durante le missioni Apollo 12, 15 e 16, partendo dal presupposto che i campioni analizzati erano sia lunari che terrestri si intuisce che la fonte sia la stessa, e che questi depositi si siano creati dal materiale stellare che si è depositato dopo essere stato scagliato per centinaia di anni luce dalla deflagrazione di una o più supernova.

il quantitativo di radioattività trovato nei campioni da anche la possibilità agli scienziati di calcolarne la distanza approssimativa, che è stata stimata a 300 anni luce dalla terra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here