la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

Per coloro che credono che gli alieni ci visitino, pochi posti al mondo hanno tanto fascino quanto il remoto deserto del Nevada, negli Stati Uniti.
Negli ultimi decenni, ci sono stati numerosi avvistamenti di oggetti volanti non identificati (UFO).
Per molti, le cosiddette navi spaziali non sono altro che aerei che decollano e atterrano su un’enorme base militare situata in questa vasta e desolata regione.

Ma questa spiegazione non convince tutti.

E le storie di coloro che affermano di aver avuto incontri con alieni hanno catturato per anni l’immaginazione del pubblico, rendendo questo posto negli Stati Uniti occidentali. in una delle mete turistiche preferite dagli amanti dell’ignoto.
Al fine di attirare più visitatori nell’area, nel 1996 le autorità decisero di battezzare la State Route 375 – che corre da nord a sud della Lincoln County disabitata – come “The Highway of the Extraterrestrials” .
Secondo i funzionari del turismo del Nevada, da nessun’altra parte negli Stati Uniti ci sono più avvistamenti di UFO ogni anno che in questa strada di 160 chilometri , situata vicino alla misteriosa base militare nota come Area 51, che si trova a circa due ore e mezza a nord di Las Vegas.

Paesaggio marziano

A “La strada degli alieni”, si raggiunge con la strada 93, che attraversa un paesaggio di aspetto marziano.
È un viaggio in cui solo uno è attraversato da altre auto e in cui è necessario assicurarsi di avere un serbatoio pieno, poiché le stazioni di servizio sono scarse ei telefoni cellulari non sono più coperti.
Giunti a Crystal Springs il percorso si biforca e, a sinistra, un cartello verde con due dischi volanti disegnati indica l’inizio di “La strada degli alieni”.
Da questo punto, si affronta una strada a due corsie che sembra condurre all’infinito, costellata di cartelli che avvertono della presenza di bestiame e di “aerei che volano a bassa quota”, a ricordare che siamo nelle vicinanze della base di Nellis della US Air Force

"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

L’obiettivo della maggior parte dei viaggiatori che entrano in “L’autostrada degli extraterrestri” è visitare la piccola città di Rachel , che nonostante abbia meno di 50 abitanti è considerata da molti come la “capitale mondiale degli ufos”.
Oltre ai numerosi avvistamenti che si sono verificati nelle vicinanze della città, questo titolo deve al famoso Little A’Le’Inn (pronunciato in inglese come straniero), un bar, un ristorante e un motel che ha ricevuto turisti da decenni. da ogni dove.

la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

Insieme a un piccolo disco volante metallico appeso a una gru, un cartello con un alieno dagli occhi enormi accoglie “i terrestri”.
È uno dei tanti riferimenti agli extraterrestri che possono essere visti all’interno e all’esterno dei locali, che oltre a servire cibo e bevande ha un negozio di souvenir.

"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

Un piccolo monumento di fuori del ristorante ricorda che questo era il luogo scelto dallo studio di 20th Century Fox per promuovere nel 1996 la prima del film “Independence Day”, in cui una civiltà arrivo di spazio cercando di conquistare la Terra.
Sul retro dei locali, una serie di roulotte mobili servono ad accogliere i viaggiatori che decidono di trascorrere la notte a Rachel, che ha iniziato a farsi conoscere nel 1989, dopo un residente di Las Vegas chiamato Bob Lazar assicurato in un’intervista Avevo lavorato con astronavi aliene nella base militare di Nellis.
Accanto al segnale di benvenuto di Little A’Le’Inn c’è una stazione di misurazione delle radiazioni, un promemoria del fatto che siamo a pochi chilometri di distanza dal luogo in cui il governo degli Stati Uniti ha iniziato negli anni ’50. Ha fatto circa un migliaio di test nucleari.
"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

Che non sembra preoccupare la dozzina di turisti che sono sul posto, sia la scelta di ricordi da effettuare della vostra visita e degustazione del famoso hamburger alieno.
Una di loro è Amanda, una ragazza della Virginia che ha trascorso la notte a Little A’Le’Inn con due amici, prima di andare a Las Vegas.
“Uno dei miei amici mi aveva parlato di Rachel e anche io l’avevo visto in un documentario in televisione, quindi ero molto curioso di visitarlo”, dice alla BBC Mundo.
"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

“Amo il deserto e le stelle, e il fatto che non ci sia un’anima, e se ti raccontano anche storie sugli alieni, è ancora più interessante ” , spiega la giovane donna, che afferma di credere negli alieni.
“Anche se non ho mai avuto alcun incontro con loro”, chiarisce.
Harriette Simon ha viaggiato in macchina con due amici oltre i 3.000 chilometri che separano Rachel dalla città di Mobile, in Alabama, dove vive.
“Abbiamo sempre sentito parlare di questo posto e volevamo saperlo, è divertente fare cose del genere, si vive una volta sola”.
"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

“Credo negli alieni, non so se sono verdi e con gli occhi grandi, ma sono sicuro che non siamo gli unici esseri intelligenti nell’universo”, dice.
La sua amica Gina spiega che suo padre “era un membro della US Air Force nel New Mexico, dove c’erano molti avvistamenti di UFO“.
"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

“Sono cresciuto ascoltando storie sugli alieni, quindi volevo venire a rendere omaggio a mio padre, mi piacerebbe sapere che sono qui”, ride.
Jim, un vicino di casa Rachel, spiega che negli ultimi anni i giornalisti di tutto il mondo hanno visitato la città e mostra con orgoglio sul suo cellulare il video dell’ultima intervista che hanno fatto su un canale televisivo americano.

Loading...

la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

“Un’esperienza molto intensa”
La protagonista indiscussa di Little A’Le’Inn è Priscilla Travis, che quasi trent’anni fa comprò con il suo defunto marito quello che allora era un piccolo bar che non aveva mai finito di funzionare.
“Non ci aspettavamo di diventare un famoso” Travis, che saluta i clienti con un grembiule con l’immagine di un alieno verde, che compare anche in molti dei ricordi si vende il vostro business, spiega.
“Tutto ciò che si riferisce agli alieni è stata la nostra idea. Questo posto era un piacere per noi e abbiamo preso cura di tutto quello che potevamo”, dice.

"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

Alla domanda circa la presenza di extraterrestri, dice ” in questo settore ci sono stati incontri che non hanno nessuna spiegazione , alcuni dei quali si è verificato prima di noi abbiamo mudáramos qui.”
Travis spiega che alcuni anni fa era di notte al ristorante con suo marito e attraverso la porta sul retro “si è acceso un raggio di luce che illuminava tutto il luogo”.
“Non penso che fosse un aereo, è stata un’esperienza molto intensa, ho ancora la pelle d’oca quando lo spiego”, dice indicando il suo braccio.
Alcuni degli oggetti che Travis vende nel suo ristorante si riferiscono alla famosa Area 51 , un complesso militare situato a pochi chilometri da Rachel, che per decenni è stato circondato dalla segretezza senza che il governo di Washington negasse la loro esistenza, il che ha dato origine a a numerose teorie cospirative.

La misteriosa Area 51

Non è stato fino al 2013, dopo la declassificazione di alcuni documenti segreti, che è stato confermato che si trattava di un campo di test e addestramento dell’Aeronautica Militare , in cui sono stati sviluppati progetti degli anni ’50 come il famoso aereo. spionaggio U-2.
La presenza dell’Area 51 e gli aerei che operano da quella installazione militare sono la spiegazione più plausibile per i numerosi avvistamenti UFO che si verificano in Rachel e in “La strada degli alieni”.
Nonostante questo, alcuni ritengono ancora che sia in realtà un centro di ricerca alieno , a cui sarebbero stati prelevati i resti del veicolo spaziale, era stato trovato nel 1947 vicino alla città di Roswell , nel New Mexico.
Priscilla Travis assicura che i lavoratori dell’Area 51 “sono eccellenti vicini” che danno sempre una mano quando hanno bisogno di qualcosa.
Ma avverte che non è una buona idea provare ad attraversare il perimetro di sicurezza della base, dal momento che “possono farti bene, fermarti o persino spararti”.

"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

Solo circa 20 chilometri a ovest di Rachel, è una delle porte d’ingresso all’Area 51, che molti turisti vengono a fare foto.
“Attenzione: installazione militare, ingresso vietato al personale non autorizzato, penalità fino a un anno di carcere e una multa di US $ 5.000”, recita uno dei cartelli all’ingresso dell’installazione militare, nascosto dietro le montagne e situato accanto a al letto dell’antico lago di Groom.
"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

“Fotografare quest’area è vietato”, dice un altro segno accanto a una barriera fiancheggiata da diversi post su cui sono posizionate le telecamere di sicurezza, senza che si noti la presenza di militari.
Il pericolo di non rispettare questi avvertimenti è ben noto ai membri di una squadra della BBC che nel 2012 sono andati a pochi metri nella base e sono finiti a terra a faccia in giù, con diversi soldati che puntavano le loro armi contro di loro.

la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

“Cose strane”

Di ritorno in “La strada degli alieni”, una ventina di chilometri a sud di Rachel, sono i resti di quella che una volta era una cassetta delle lettere nera, che per anni è servita da punto d’incontro per Gli amanti degli UFO che credevano appartenessero all’Area 51.
I suoi veri proprietari, alcuni allevatori della zona, hanno finito per rimuoverlo dopo essere stati vandalizzati in numerose occasioni.

"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

Un’altra delle fermate obbligatorie è il cosiddetto Alien Research Center , all’estremità meridionale della Highway 375, vicino a Crystal Springs.
Nonostante l’enigmatico nome, è solo un negozio di souvenir, situato in un hangar di metallo di fronte al quale c’è una gigantesca statua di un extraterrestre.
Ginny Harris è responsabile di questo business che suo padre ha fondato più di dieci anni fa e, come spiega, riceve la visita di turisti da tutto il mondo.
“Abbiamo avuto veri fan degli alieni nel negozio, persone che sono convinte di esistere, e alcuni addirittura sono venuti con la testa avvolta in un foglio di alluminio per impedire loro di controllare le loro menti”, ha dichiarato alla BBC Mundo.
"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

Harris dice che i vicini della zona “hanno visto cose strane” che non hanno nulla a che fare con gli aerei militari che solcano i cieli del deserto del Nevada e spesso sentono esplosioni sonore.
“Molti incontri non hanno alcuna spiegazione, nessuno ci ha mostrato che non sono extraterrestri”, dice con convinzione.
"The Road of the Aliens", la porta d'accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada la porta d'accesso alla misteriosa area 51 nel deserto del nevada
la porta d’accesso alla misteriosa Area 51 nel deserto del Nevada

Fonte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here